I Terroristi In Siria stanno Preparando Un Attacco Chimico per incolpare la Russia


IDLIB – I terroristi del Fronte al-Nusra (affiliato ad al-Qaeda ed appoggiato da USA e Arabia Saudita) stanno preparando una provocazione nella provincia siriana di Idlib con l’obiettivo di accusare le forze russe di partecipare a un attacco chimico contro civili, come ha affermato il Centro di riconciliazione russo in Siria.

“Secondo gli abitanti locali del villaggio di Seracab, i terroristi di al-Nusra stanno preparando una provocazione con l’uso di agenti chimici e parti di munizioni aeronautiche russe, provenienti da altre parti della Siria”, ha detto il centro in una nota. “La provocazione ha lo scopo di accusare le forze aerospaziali russe di usare” armi chimiche “contro i civili nel governatorato di Idlib”.
La dichiarazione completa recita:
“Il Centro russo per la riconciliazione dei lati opposti in Siria ha ottenuto informazioni sulla nuova provocazione preparata a Idlib (17 maggio 2019)
Di notte, il 17 maggio, il Centro russo per la riconciliazione dei partiti di opposizione in Siria ha ottenuto le informazioni su una provocazione preparata dai terroristi di Jabhat al-Nusra nel governatorato di Idlib.
Secondo i residenti locali del villaggio di Seracab, i terroristi di al-Nusra stanno preparando una provocazione con l’uso di agenti chimici e parti di munizioni aeronautiche russe, provenienti da altre parti della Siria.
La provocazione ha lo scopo di accusare le forze aerospaziali russe di usare «armi chimiche» contro i civili nel governatorato di Idlib.
La simulazione di “avvelenamento” prevede che i siriani vengano ripresi accanto alle parti delle munizioni aeree e questi video devono essere filmati e distribuiti nei social network e nei media occidentali.
Le informazioni ,ottenute dal Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria dai residenti di Seracab, hanno trovato conferma attraverso un altro canale indipendente.
Il Centro russo per la riconciliazione dei partiti di opposizione in Siria continua a monitorare la situazione nella zona di allontanamento di Idlib e nelle aree confinanti. “

Reparti siriani nella zona di Idlib


Offensiva dell’Esercito siriano sulla zona di Idlib
L’Esercito siriano si sta preparando a riprendere il controllo totale della zona sud di Idlib ed in particolare l’offensiva punta adesso sulla città strategica di Jan Sheijun, come informa una fonte militare.
La stessa fonte riferisce che l’Esercito siriano ha incrementato le sue forze nella frontiera sud est di Idlib nel tentativo di realizzare le sue operazioni militari nella regione di Sahl al-Ghab, nel nord est di Hama.

L’offensiva presegue nel nord della regioni di Idlib e si muove dalle aree conquistate di recente per puntare nel nord di Hama e sulla città di Jan Sheijun, nel sud di Idlib.
Gli osservatori militari sono concordi nell’osservare che, una volta conquistata tale città, i gruppi terroristi saranno facilmente sgominati nelle loro postazioni presso le città di Al Hobeit e Kafr Zita nel nord di Hama.
Da Jan Sheijun, l’Esercito siriano potrà penetrare più profondamente nella provincia di Idlib e prenderne il controllo. L’offensiva consentirà di riaprire e prendere il controllo dell’autostrada Aleppo-Hama.
In uno sviluppo rilevante della scorsa domenica, l’Esercito siriano è arrivato alle frontiere della provincia di Idlib dopo essere avanzato nel nord est di Hama e aver ripreso il controllo su varie città, incluse quella di Jan Sheijun.
Soltanto una questione di tempo perchè l’intera provincia di Idlib venga interamente conquistata dalle forze governative.

Inserisci un Commento

*

code