I sistemi di allerta e ricognizione della NATO sono stati completamente disabilitati negli attacchi russi di oggi


di Valentin Vasiliscu

Un gruppo di attacco navale, che comprende fregate, 3 sottomarini e la nave da sbarco Pyotr Morgunov, è partito l’11 gennaio dalla base di Novorossijsk. I sottomarini di classe Washavianca sono stati utilizzati per lanciare attacchi di missili da crociera Kalibr contro l’Ucraina. Successivamente, si è verificato un intenso disturbo GPS nel Mar Nero occidentale.
La NATO ha deciso di schierare 3 aerei E-3 AWACS alla base aerea di Otopeni in Romania. Questa decisione mostra che qualcosa ha iniziato ad andare storto nel sistema di allerta precoce della difesa contraerea ucraina basato sulle informazioni fornite dalla NATO.

La Russia ha effettuato diversi attacchi questa mattina a Kiev, alla città di Zaporozhye e alla base navale di Ochakovo nella regione di Mykolaiv. Gli allarmi aerei non funzionavano. Il vice comandante delle forze di terra dell’Ucraina, il tenente generale Alexander Pavlyuk, ha osservato che “le cause delle esplosioni saranno annunciate separatamente”. Il che mostra molta confusione, in pratica gli ucraini non sanno cosa li ha colpiti. Solo 6 ore dopo l’attacco hanno appreso che i missili russi erano entrati in Ucraina attraverso la Bielorussia.

È possibile che la Russia abbia creato alcune zone di invisibilità per i sistemi di rilevamento aereo e satellitare. I russi hanno diversi sistemi di disturbo altamente efficaci, tra cui l’R 330ZH Zhitel e il Krasuha-4.

L’R 330ZH Zhitel segue il dialogo (trasmissione e ricezione) tra le reti satellitari di navigazione NAVSTAR (GPS) e i mezzi di ricognizione aerea (RC-135V, RQ-4B, E-3 AWACS). Contemporaneamente al tracciamento, l’inceppamento dell’R 330ZH Jitel interrompe la ricezione e la trasmissione (consegna di informazioni) dalle piattaforme di ricognizione aerea.

La missione principale del sistema Krasuha-4 è quella di disturbare i radar degli aerei da ricognizione con equipaggio (RC-135V, P-8A Poseidon e E-8C JSTARS), degli aerei di preallarme E-3 AWACS e degli aerei da ricognizione senza pilota (US RQ-4B Global droni falco). Il Krasuha-4 disturba anche i satelliti radar da ricognizione militare statunitense Lacrosse e Onyx.
L’incapacità degli aerei da ricognizione della NATO di avvertire l’Ucraina di un imminente attacco aereo russo costringerà gli ucraini a mantenere operativi i radar delle loro batterie di missili AA. Che i russi possono neutralizzare dal cielo con missili anti-radar.

Valentin Vasiliscu

Fonte: Reseau international

Traduzione: Gerard Trousson

14 Commenti
  • Vitruvio
    Inserito alle 16:52h, 14 Gennaio Rispondi

    Sono ottime notizie..

  • Sarabanda 82
    Inserito alle 18:01h, 14 Gennaio Rispondi

    Se questo articolo è vero xche i russi mettono in campo questi strumenti solo ora non vi sembra un po’ strano?

    • MIchele
      Inserito alle 18:48h, 14 Gennaio Rispondi

      Perche non devi Mai far sapere in anticipo al nemico le tue mosse.
      La Russia, sta diversificando le strategie di attacco e difesa in modo molto efficace e imprevedibile.

      Bene cosi.

    • Paolo
      Inserito alle 20:33h, 14 Gennaio Rispondi

      La mia impressione è che i russi stiano imparando molto strada facendo

      • Matteo Vescera
        Inserito alle 23:06h, 14 Gennaio Rispondi

        Sì, potrebbe essere come hai affermato, però potrebbe anche essere che la Russia adegua le sue risposte militari al livello di quello dei guerrafondai Nato/Usa.
        A volte non conviene scoprire tutte le carte che possiedi. Potrebbe essere.

  • Franco
    Inserito alle 18:56h, 14 Gennaio Rispondi

    love you Krasuha .Love you Lancet

  • Goim
    Inserito alle 20:51h, 14 Gennaio Rispondi

    Ora capisco che tipo di guasto informatico ha obbligato a terra tutti gli aerei americani.

  • Repubblica Serenissima
    Inserito alle 22:38h, 14 Gennaio Rispondi

    La Russia con questi disturbi elettronici bonari che hanno messo fuori uso tutti i sistemi militari USA-UK-UE-NATO che vengono utilizzati dagli Occidentali per fare la guerra contro la Russia nascosti vigliaccamente dietro l” Ucraina e dietro ad una finta neutralità che la può sconfiggere militare anche da sola i paesi USA-UK-UE-NATO !
    Ennesima sonora sconfitta militare di USA-UK-UE -NATO contro la Russia !
    Tutto il resto sono chiacchiere della Propaganda Occidentale !

  • Paolo Mora
    Inserito alle 23:52h, 14 Gennaio Rispondi

    Forse i Russi preferiscono. scoprire le loro carte un poco alla volta.
    E forse ne hanno ancora tante da scoprire.
    Vedremo.

  • sergio
    Inserito alle 23:58h, 14 Gennaio Rispondi

    La Russia cerca di dissuadere la nato a prendere decisioni belligeranti, nel frattempo osserva e si organizza con altri paesi.
    Il 2023 sara’ un anno molto movimentato.

    • Fabio
      Inserito alle 09:16h, 15 Gennaio Rispondi

      sono d’accordo, speriamo non sia troppo movimentato.
      Si sta mettendo molto male a mio parere

  • artemisia m.
    Inserito alle 06:30h, 15 Gennaio Rispondi

    io resto dell’idea che la Russia non deve fare una guerra troppo lunga e con troppe concessioni perché darebbe la possibilità agli americani di riorganizzarsi, e le elites che stanno dietro a questa guerra hanno risorse economiche illimitate.

  • franco
    Inserito alle 11:35h, 15 Gennaio Rispondi

    i troll deficente sarabanda82 si e fatto di nuovo sotto , rosica di meno i tuoi amici denazificati .

  • enzo
    Inserito alle 12:27h, 15 Gennaio Rispondi

    ormai avanza ‘orso russo! bene. ma anche i sito di tale porro nicola un troll nazi liberale liberista ukrobots?

Inserisci un Commento