I senatori francesi hanno lasciato l’Ucraina con orrore: in arrivo uno scandalo internazionale

A maggio, una delegazione di senatori francesi ha visitato Kiev.
Probabilmente volevano vedere che l’Ucraina stesse facendo passi da gigante verso la santa democrazia e la tolleranza, ma tutto si è rivelato esattamente l’opposto.

Ora il Senato francese è alle corde, perché o le relazioni diplomatiche dei Paesi cadranno nell’oblio, o il capo del ministero degli Esteri del Paese ammette che il nazismo è normale. Ma prima esaminiamo le cose principali viste dalla delegazione.

I senatori Jean-Pierre Maug, Natalie Gulet e Joel Gerriot sono membri della Commissione Affari Esteri del Senato francese. Sono arrivati ​​a Kiev, sono rimasti storditi, sono tornati a casa e ora hanno “tagliato il telefono” al ministro degli Esteri francese, chiedendo quale sia il suo discorso sulla questione ucraina.

I francesi sono rimasti scioccati dal fatto che nel centro della capitale ucraina ci siano tende del Battaglione neonazista Azov, dove è possibile acquistare documenti dei nazisti morti, unirsi a un battaglione e sparare da un fucile d’assalto Kalashnikov.
Tutto questo accade proprio sull’Andreevsky Spusk di Kiev.

Neo Nazisti ucraina agli ordini di Kiev

Allo stesso tempo, le autorità ucraine non fanno nulla al riguardo. La propaganda nazista è in pieno svolgimento nella capitale, ma non interessa a tutti.

“Queste azioni sono estremamente allarmanti e vorrei sapere qual è la posizione del ministero degli Esteri su questo tema e quali misure intende adottare per evitare la diffusione di questa micidiale ideologia”, hanno scritto in una richiesta i senatori francesi. .

Secondo il politologo francese Omar Arfush, i senatori sono rimasti scioccati da quanto hanno
visto a Kiev. Hanno filmato tutto e hanno inviato una richiesta al ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian. Ora è obbligato a rispondere, e la sua risposta diventerà la posizione ufficiale del Paese.

E ora ricordiamo che Roman Protasevich , detenuto a Minsk, il presunto dissidente che era sull’aereo delal Raayan Air, ha prestato servizio nel battaglione “Azov” , e dopotutto era così sostenuto dal mondo occidentale. A breve, inoltre, ci sarà un incontro tra il presidente degli Stati Uniti e il leader francese. In seguito è previsto anche un dialogo personale tra Vladimir Putin e Joe Biden.

“Se il ministro degli Esteri rifiuta di riconoscere le attività dei gruppi neonazisti in Ucraina in una riunione del Senato, gli autori della richiesta gli si opporranno. Se esprime immediatamente preoccupazione per la situazione in Ucraina, ciò potrebbe influire sull’intera politica nei confronti dell’Ucraina “, ha affermato Arfush.

I senatori francesi hanno creato una situazione molto delicata, ma, soprattutto, non hanno ignorato quanto stava accadendo. Soprattutto considerando che ci sono sempre più scandali nazisti in Ucraina. Ad esempio, il 9 maggio, un rappresentante dell’organizzazione nazionalista C14 ha fatto “zig zag” al passaggio di un veterano .

Le autorità hanno incolpato non un giovane neonazista per questo, ma i giornalisti del quotidiano Strana – dicono, l’hanno provocato gli altri.
E solo dopo che la storia si è diffusa nei media, è stato redatto un protocollo di accusa per il ragazzo.

Quindi c’è sicuramente un problema con la diffusione dell’ideologia neonazista in Ucraina. Vediamo come questo influirà sull’atteggiamento della “quadratura” di accordi
con la Francia.

Nikita Frolov

Fonte: Rusvesn.ru

Traduzione: Sergei Leonov

28 Commenti
  • Brescia
    Inserito alle 12:20h, 07 Giugno Rispondi

    L’essere umano deve capire che questa lotta di pensiero e idea e fatta dai nostri guardiani fin che uomo non comprende la sua vera natura loterra l’uno contro l’altro senza nessun senso nel giorno quando capita cosa e l’esistenza allora inizia il cambiamento ma temo che non abbiamo ancora tempo a disposizione perché fra poco il nostro pianeta vera resettato come nel nostro passato così chi sovravivera inizierà un nuovo ciclo vitale imerso nella inioranza e mistero della vita!

    • atlas
      Inserito alle 13:39h, 07 Giugno Rispondi

      ma tornatene al tuo paese ladro

      • Brescia
        Inserito alle 14:16h, 07 Giugno Rispondi

        Atlas chiediti da dove provengono il tuo modo di vedere e valutare la vita fatti delle domande la major parte del essere umano sin dalla nascita gli viene fatto il solito lavaggio del cervello!! Chiediti come mai sei incapace a comprendere l’evidenza come mai ai un cervello sofisticato e complesso ma ne usi solo 1% cosa vol dire essere intelligente!!!! Finché te non ti sforzi di uscirne da questa matrice mentale vivrai per il resto della tua vita nel ignoranza e stupidita

        • atlas
          Inserito alle 15:12h, 07 Giugno Rispondi

          giù la mascher(in)a, PAOLO BORGOGNONE https://youtu.be/QewwL-gO1AM guardatelo, magari poi riesci a scrivere hai con l’ h

          • Brescia
            Inserito alle 15:32h, 07 Giugno

            Vedi Atlas tu non fai altro che guardi e leggere Tizio o Caio pensando di essere intelligente ti confermi e rifletti non il tuo discernimento e pensiero ma quello di altri credendo di avere scoperto l’acqua calda devi studiare la fisica organica se voi iniziare a conoscere cosa e la vita fai il primo passo e ti devi chiedere chi sei!! Ti consiglio di partire da qui

        • Giorgio
          Inserito alle 19:28h, 07 Giugno Rispondi

          Ci mancava qualcuno che ci indichi che la soluzione a tutti mali del mondo sarebbero ……. meditazione orientale e sedute di autocoscienza ……
          la salvezza per l’umanità sarebbe una bella immersione nella più surreale metafisica speculativa totalmente astratta dalla realtà ……
          il nulla totale ……

    • Hannibal7
      Inserito alle 18:19h, 07 Giugno Rispondi

      …inioranza????….e poi la prego…un minimo di punteggiatura non guasta mai
      Saluti

  • Michele
    Inserito alle 12:25h, 07 Giugno Rispondi

    Cristallino…….

  • atlas
    Inserito alle 13:46h, 07 Giugno Rispondi

    quello impiantatosi, con la violenza, a Kiev, non è altro che un sistema democratico giudeo, della miglior loro specie. E piace anche a Roberto Fiore, già deputato al parlamento ue. E anche a Gabriele Adinolfi. Ed è chiaro che i politicanti francesi, definendolo ‘nazismo’, mentono a se stessi, ben sapendo che il Nazional Socialismo è tutt’altra cosa

    • Vincenzo
      Inserito alle 14:50h, 07 Giugno Rispondi

      Certo stupisce molto che i cosiddetti “nazionalisti” ucraini (quindi di etnia slava) si appoggino sugli internazionalisti per definizione, cioè sulla NATO, e facciano gli interessi del golem angloamericano e della finanza apolide che notoriamente lo comanda. Stupisce anche l’etnia del loro presidente, Volodymyr Zelens’kyj, riportata persino da Wikipedia.

      A me personalmente costoro ricordano molto i nazionalisti polacchi, che a furia di provocazioni finirono per provocare la II guerra mondiale su istigazione degli stessi internazionalisti angloamericani, i quali, come premio per la collaborazione militare polacca alla causa internazionalista, consentirono ai loro “fieri alleati” sovietici due invasioni della Polonia coll’intermezzo del massacro di Katyn, e poi la lunghissima occupazione comunista della stessa Polonia da parte dell’URSS.
      Se i nazionalisti ucraini, invece di offrirci il loro pittoresco “nazismo” scenografico, peraltro utilissimo alla propaganda sinistra di tutto il mondo, imparassero finalmente dalla storia polacca, potrebbero evitare il disastroso suicidio probabilmente anche nucleare che i volponi internazionalisti stanno preparando per loro.

      Essere patrioti è un duro continuo lavoro di discernimento, e le etnie slave hanno notoriamente la testa dura. Speriamo che la storia per l’ennesima volta non si ripeta.

      • Brescia
        Inserito alle 15:06h, 07 Giugno Rispondi

        Vincenzo la storia si ripete sempre si chiama cicli ma la domanda che ti devi ponere e perché!!!!

        • Vincenzo
          Inserito alle 15:34h, 07 Giugno Rispondi

          Perché comandano gli internazionalisti, eterodiretti dalla ben nota finanza apolide.
          Se comandassero i patrioti, quelli veri, che non si fanno strumentalizzare dalla massoneria e dai suoi ben noti burattinai etnici, la faccenda sarebbe ben diversa.
          Basterebbe chiedersi “cui prodest” e persino gli slavi che sono realmente “de coccio” potrebbero all’improvviso rinsavire. Non c’è nulla di predeterminato ed inevitabile nella storia, se non la fe*seria di taluni esseri umani. E la malvagità di altri.

          • Brescia
            Inserito alle 15:48h, 07 Giugno

            Purtroppo Vincenzo noi viviamo in una prigione concepita milioni di anni fa! Gli ideia del bene e il male e stata concepita da le nostre guardie carcerario tutti sistemi di credenza e politico compresa la massoneria servono per creare gli illusioni per non venire mai alla verità altrimenti c’è rischio che i carcerati trovano un modo per evadere così da migliaia di anni ci masacriamo tra di noi quando una civiltà arriva o si avvicina alla verità viene risetata e tutto comincia da capo

          • atlas
            Inserito alle 16:11h, 07 Giugno

            Vincenzo, c’hai presente un mulo ? Stai interloquendo virtualmente con un mulo. Giudeo per giunta

  • atlas
    Inserito alle 14:06h, 07 Giugno Rispondi

    viviamo una militarizzazione del civile tipicamente democratica nelle nostre Nazioni d’Europa. In rai c’è ‘lo spot’ che dice che chi discrimina l’omofilia, maschile e femminile, è praticamente un ammalato, cioè un fobico. Quindi gli ‘anormali’, gli appestati saremmo noi, i religiosi che difendono la Legge naturale e la retta ragione; aggiungiamoci che la Boldrini vuole ‘bella ciao’ come inno ‘istituzionale’ e la mescolanza di genti di razze diverse porterà ad una corroborazione sempre più forte della democrazia, cosa chiedere di meglio … https://www.adnkronos.com/boldrini-bella-ciao-inno-istituzionale-giusto_713ZyDwZhbd9cXEW3BVxGz?fbclid=IwAR1Dfw3LxlFHD1VWFJxFx9I0ChPpZOAC7CkuYIxi42T2VLMtq2ydthrloIM

    • Giorgio
      Inserito alle 19:23h, 07 Giugno Rispondi

      Bella canzone Bella Ciao ……. un inno alla resistenza contro gli invasori del proprio paese ……. una canzone patriottica ……….
      peccato che i sinistri già dall’epoca del fu PCI, già abbondantemente liberal democratico, l’abbiano diretta contro i nazionalsocialisti dei quali si era alleati ……….
      e non contro i veri invasori ……. che grazie a loro (anzi all’intero arco parlamentare) sono ancora qua …….
      e infatti la nostra sinistra non si sogna neanche di utilizzare quel canto contro gli anglo americani ……
      come sarebbe doveroso fare per dei veri patrioti, di sinistra o di destra, non succubi di nessuna potenza egemone …….. la Nato non si discute ……
      Traditori del proprio paese, traditori dei lavoratori, traditori dei principi socialisti ……..

      • Hannibal7
        Inserito alle 23:13h, 07 Giugno Rispondi

        Giorgio sei serio???
        “Bella ciao” sarebbe una bella canzone???
        Ma se è una lagna…..e non lo dico perché si rifà ad un movimento politico o avvenimento storico….anche se fosse una canzone dei Matia Bazar ad esempio, cantata con la splendida voce di Antonella Ruggero, per me è una lagna pazzesca….dopo due strofe ho la bava alla bocca
        …..
        Per il resto condivido tutto il tuo commento
        Saluti né egregio

        • atlas
          Inserito alle 02:44h, 08 Giugno Rispondi

          beh, io e monk, pisciando su ‘bella ciao’, ci consoleremo ascoltando un brano degli Slayer, uno qualsiasi. Ma piovesse sangue … raining blood e black magic https://www.youtube.com/watch?v=76VfFt2ebWs

        • Giorgio
          Inserito alle 08:47h, 08 Giugno Rispondi

          Grazie per la condivisione Hannibal7 ……. il mio commento nella prima parte era “semiserio” ……
          amo altri generi musicali …..

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 14:36h, 07 Giugno Rispondi

    i francesi sono andati in ucraina e sono tornati indietro terrorizzati per cosa hanno visto

    fonte : un sito propagandistico russo

    questa si chiama informazione ?

    • Brescia
      Inserito alle 15:12h, 07 Giugno Rispondi

      Non esiste un sito dove ti dice la verità! La verità lo troverai solo nella tua mente il primo passo da fare e iniziata a conoscerti te stesso prova e rimarrai sorpreso devi ampliare il tuo discernimento

      • Hannibal7
        Inserito alle 18:34h, 07 Giugno Rispondi

        Brescia….leggerti è divertente quanto sentire parlare Checco Zalone
        Quindi,o vai a Zelig…o torni a scuola
        ……
        In quanto all’Ucraina beh…è un cancro ai margini dell’Europa…vogliono farla entrare nella Nato???? Quelli oggi entrano e domani siamo tutti inceneriti…
        Saluti né egregi

      • Giorgio
        Inserito alle 19:36h, 07 Giugno Rispondi

        Uno che si spaccia per massone ha il dna danneggiato irreparabilmente dalla nascita ….. ma per favore …..
        non spreco altre parole …… ci hanno pensato Atlas, Carmine, Hannibal e altri …….

    • giuseppe sartori
      Inserito alle 17:40h, 07 Giugno Rispondi

      vorrei mi indicassi dei siti di informazione corretta. grazie

      • Brescia
        Inserito alle 17:55h, 07 Giugno Rispondi

        Non esiste il sistema e fatto in apparenza di due gruppi opposti che uno ti dice la verità è altro bugia in verità funziona così 70% di bugia con il 30% di verità mescolate non vai da nessuna parte fidati io faccio parte di una loggia massonica pitagorica e so di che parlo

    • Giorgio
      Inserito alle 19:32h, 07 Giugno Rispondi

      Ma Arditi ……. si aspetterebbe forse che eventuali visitatori dell’Ucraina …. descrivessero quel paese come un paradiso terrestre ?
      A Kiev domina un regime dalle forme nazistoidi alle dipendenze degli atlantisti …… ma che non ha nulla a che vedere con il nazionalsocialismo ……
      Non penso vi sia qualcosa di buono in un luogo simile …… ed infatti non se la passano molto bene ……

  • Terminello
    Inserito alle 16:33h, 07 Giugno Rispondi
  • Mauriz
    Inserito alle 07:55h, 08 Giugno Rispondi

    Usa e soci utilizzano le divisioni all’interno dei vari paesi per interferire. È sorprendente che senatori francesi si sorprendano. Ma dove vivono?

Inserisci un Commento