I razzi Hezbollah colpiscono per la prima volta gli insediamenti israeliani nel nord del paese

Molte delle operazioni di Hezbollah avvengono in risposta agli attacchi israeliani contro città e villaggi del Libano meridionale.

La Resistenza Islamica in Libano – Hezbollah ha annunciato venerdì una nuova serie di operazioni effettuate dai suoi combattenti contro truppe e siti militari israeliani.

Hezbollah ha ribadito che le sue operazioni sono a sostegno del risoluto popolo palestinese nella Striscia di Gaza e della sua coraggiosa e onorevole Resistenza e in risposta agli attacchi israeliani contro le città e i villaggi del Libano meridionale.

Il gruppo ha dichiarato che i suoi combattenti della Resistenza hanno colpito la caserma Biranit (quartier generale della Divisione 91) con pesanti razzi Burkan e hanno ottenuto colpi precisi, incendiandola e distruggendola parzialmente. Hezbollah ha affermato che l’operazione era in risposta all’assalto israeliano alla città di Maroun al-Ras, nel sud del Libano.

I combattenti di Hezbollah hanno anche preso di mira il sito di al-Baghdadi con pesanti razzi Burkan e hanno ottenuto un colpo diretto, in risposta all’aggressione israeliana alla città di Aitaroun.

La Resistenza ha anche riferito che i suoi combattenti hanno bombardato l’insediamento di Ramot Naftali con un lancio di razzi.

Successivamente Hezbollah ha confermato che i suoi combattenti hanno lanciato un assalto aereo utilizzando attacchi di droni contro i lanciatori Iron Dome nella base di al-Zaoura, colpendo accuratamente le loro installazioni e posizioni e provocando danni e incendi. Hezbollah ha affermato che l’attacco è stato una risposta all’aggressione israeliana sulla piazza Houla.

La Resistenza Islamica ha anche affermato di aver attaccato con le armi giuste un edificio utilizzato dalle truppe israeliane nell’insediamento di Shomera (villaggio libanese occupato di Tarbikha), ottenendo un colpo diretto. Ha detto che l’attacco era in risposta all’aggressione israeliana a Maroun al-Ras.

Hezbollah ha affermato che i suoi combattenti hanno attaccato il sito di Ma’ayan Baruch con razzi e proiettili di artiglieria, colpendolo direttamente. Successivamente, ha affermato che i suoi combattenti della Resistenza hanno preso di mira con razzi il sito di al-Ramtha, nelle colline libanesi occupate di Kfar Chouba, ottenendo colpi precisi.

Inoltre, la Resistenza ha confermato che i suoi combattenti hanno preso di mira gli insediamenti di Ga’ton, Ain Yaaqoub e Yehiam con dozzine di razzi Katyusha. I media israeliani hanno sottolineato che nuovi insediamenti si sono aggiunti alla zona di allerta nel nord, dove per la prima volta dal 7 ottobre si sentono le sirene. Hezbollah ha confermato che l’operazione era in risposta all’attacco israeliano alla difesa civile ad al-Naqoura. che ha provocato il martirio di un membro dell’equipaggio e il ferimento di altri.

Nello stesso contesto, i media israeliani hanno riferito di tre feriti nel nord della Palestina occupata a seguito del recente lancio di razzi dal Libano.

I media hanno sottolineato che Hezbollah ha ampliato la linea di fuoco, lanciando quasi 100 razzi verso gli insediamenti non evacuati nella parte occidentale di al-Jalil.

Inoltre, i media hanno detto che quattro israeliani con ferite varie sono stati trasportati all’ospedale di Nahariya.

Fonte: Al Mayadeen inglese

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “I razzi Hezbollah colpiscono per la prima volta gli insediamenti israeliani nel nord del paese

  1. Nessuna pietà per questi trucidatori e ghettizzati ebraici. Il sionismo deve soccombere. E mi pare proprio che principalmente Hezbollah, Ansar allah, ma anche Hamas stiano mettendo a ferro e fuoco quel dannato stato israeliano. Con la regia iraniana che manco si disturba ad intervenire. Vedremo quanto saranno capaci di vivere come ratti nei bunker, impazzendo senza normalità. Che ebrei ed americani siano maledetti.

  2. Sono scene di guerra come in Vietnam, che col Capodanno Buddhista del 1968 – la Offensiva del Tet – i patrioti Vietcong attaccarono in grande stile gli americani e i loro fantocci e c. (c’erano militari di 30 Paesi, australiani, sudcoreani, ecc.). Quando la Tendenza degli avvenimenti è ostile e perdente per il nemico ………………….. non migliora.

  3. Butta male per gli anglo american sionisti ! Hezbollah, Ansar allah, Hamas, Iran, si sono rivelati un osso duro, durissimo ! Ormai centinaia di migliaia di coloni ebraici hanno fatto le valigie liberando di fatto una bella fascia territoriale a sud del Libano e tutto attorno a Gaza, territori martellati h24 dalla resistenza !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM