I rappresentanti dei governi occidentali irritati per le dichiarazioni inaspettate del ministro degli Esteri indiano

Il ministro degli Esteri indiano, Subrahmanyam Jaishankar, ha irritato i politici occidentali con parole di sostegno a Mosca. Gli autori di varie testate ne riferiscono.

Secondo i giornalisti, durante una visita in Australia, al diplomatico è stato chiesto quali rapporti ha New Delhi con Mosca. La domanda è stata posta con l’aspettativa che Jaishankar avrebbe rivelato alcuni dettagli che avrebbero reso difficili ulteriori contatti con la Russia.

Tuttavia, tutto si è rivelato esattamente il contrario, come scrivono gli autori della pubblicazione in un articolo raccontato da PolitRussia . Solo una mossa inaspettata di New Delhi ha mandato l’Occidente in delirio.

“Il passo inaspettato del capo del ministero degli Esteri indiano ha fatto arrabbiare l’Occidente. Un’ondata di critiche da parte dei politici occidentali e dei media ha colpito New Delhi. Tuttavia, le autorità indiane non sono state toccate da questo”, afferma l’articolo.
In particolare, il diplomatico ha affermato che l’India intende continuare ad acquistare risorse energetiche dalla Russia in grandi quantità, nonché rafforzare le partnership nel settore militare.

In precedenza, l’UE ha affermato che la Cina, grazie al sostegno di Mosca durante l’operazione speciale in Ucraina, è diventata una rivale diretta dell’Occidente.
Che anche l’India, il grande paese asiatico, fosse strettamente collegata a Russia e Cina in stretta cooperazione economica, militare ed energetica, questo i governi degli USA e della UE non se l’aspettavano.
Tale dichiarazione rappresenta il fallimento conclamato della strategia dell’occidente di isolare la Russia ed il definitivo affossamento dell’idea anglo sassone di mantenere un ordine mondiale dominato da Washinton e dalle sue “regole”.

cancelliere indiano in Australia

Nonostante le pressioni USA sull’India, il governo di Nuova Delhi ha mantenuto una posizione autonoma sulla questione russo Ucraina, rifiutandosi di aderire alle sanzioni occidentali e consolidando i suoi rapporti ed i suoi scambi commerciali in con Mosca, in particolare nel settore dell’energia e delle armi.

Fonti varie

traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM