I partiti curdi dietro l’attacco al complesso del Ministero della Difesa iraniano: Nour News


L’Iran’s Nour News rivela che elementi del Kurdistan iracheno hanno collaborato con un servizio di intelligence straniero nell’esecuzione dell’attacco di Isfahan (Iran).
In un rapporto esclusivo, Iran’s Nour News , che è affiliato al Consiglio supremo di sicurezza nazionale iraniano, ha affermato che l’UAV su piccola scala utilizzato nell’attacco al complesso di officine del Ministero della Difesa a Isfahan è stato assemblato e utilizzato in un’officina attrezzata, con l’assistenza di forze addestrate, dopo essere stato trasferito nel Paese da gruppi di opposizione curda.

Secondo il notiziario, parti di UAV su piccola scala, così come materiali esplosivi, sono entrati in Iran con il supporto e la guida dei gruppi di opposizione curdi con sede nella regione del Kurdistan iracheno.
Inoltre, su ordine di un servizio di sicurezza straniero e dopo aver ricevuto parti degli UAV e materiali esplosivi, il gruppo li ha contrabbandati da una delle rotte inaccessibili nel nord-ovest dell’Iran e li ha consegnati a un collegamento in una città di confine dell’Iran, secondo la fonte.

Aggiunge che le parti e i materiali sono stati assemblate in un’officina attrezzata utilizzando elementi esperti e questi sono stati utilizzati per l’attacco di sabotaggio contro il complesso dell’officina.
Pochi giorni prima, il ministero della Difesa iraniano ha annunciato di aver sventato con successo un attacco di droni contro un complesso industriale della difesa nella provincia iraniana centrale di Isfahan.

In una dichiarazione rilasciata, il Ministero ha affermato che uno dei tre Micro Aerial Vehicles (MAV) che attaccavano il complesso di produzione di attrezzature per la difesa a Isfahan è stato abbattuto da un sistema di difesa di stanza all’interno della struttura.

Secondo la dichiarazione, altri due MAV sono esplosi dopo essere rimasti intrappolati nelle trappole predisposte dal sistema, sottolineando che l’attacco fallito ed è fallito a causa della preparazione del sistema di difesa di stanza nella regione.

I video che circolano sui social media hanno mostrato il momento in cui il sistema di difesa del complesso ha respinto l’attacco.

Fonte: AL Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM