I parlamentari tedeschi accusano i senatori statunitensi di aver minato la sicurezza dell’UE e della Germania


Il Parlamento tedesco ha protestato contro due senatori americani. I membri del Partito Democratico Libero Liberale hanno scritto una lettera a Ted Cruz e Jeanne Sheikhin.
Parla delle sanzioni che gli Stati Uniti vogliono imporre al gasdotto Nord Stream 2.

“Perché la posizione dei colleghi nella fazione parlamentare della FDP è chiara: non permettiamo all’America di interferire nelle questioni europee”, – ha affermato Martin Neumann, portavoce della fazione sulle questioni energetiche.

Ha osservato che al progetto partecipano aziende di almeno 12 paesi europei. Le sanzioni statunitensi rappresentano un attacco agli investimenti, alla pianificazione e alla sicurezza legale della Germania e dell’UE.

Neumann ha sottolineato che ora stiamo parlando di “chiare interferenze negli affari sovrani dell’Unione europea, soprattutto considerando il fatto che la costruzione del gasdotto Nord Stream 2 è stata approvata in conformità con tutte le norme dell’UE”.
Il portale economico Segodny ha riferito che il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas ha condannato le nuove sanzioni statunitensi contro la costruzione del gasdotto Nord Stream-2.
“Le sanzioni americane contro il progetto del gasdotto Nord Stream-2 russo-tedesco sono illegali e violano la sovranità dell’Unione europea”, ha detto Maas.

Ministro tedesco Maas

Ricordiamo che il segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva precedentemente annunciato la disponibilità di Washington a introdurre nuove sanzioni contro Nord Stream-2 e parti del flusso turco, nonché le società coinvolte nella realizzazione di questi progetti.

Fonte: New Front

Traduzione: L.Lago

3 Commenti

  • songanddanceman
    31 Luglio 2020

    – – lL Parlamento tedesco ha protestato contro due senatori americani – –
    – – ” …. non permettiamo all’America di interferire nelle questioni europee . … ” – –
    ( n.b. : Quando i tedeschi parlano di “questioni EUROpee ” si riferiscono ad interessi della Germania che
    considerano il vero sovrano/dominatore dell’UE , gli “Altri” sono considerati semplici vassalli , Italia in primis )

    L’unica cosa che invidio ai “Teddeski ” sono i loro politici , non si piegano mai al volere di nessuno , tanto meno degli USA ,
    ma fanno/perorano con ogni mezzo gli interessi della Germania .
    La Germania grazie a quelli è diventata la prima potenza economica EUropea ( da quando c’è l’UE ) .
    Eppure , …, : La Germania , potenzialmente , ( al contrario dell’Italia ) NON ha/aveva quasi niente !! ( a parte un pò di carbone & di “ferro ” ) ;
    non ha posizione geografica strategica ( come l’italia ) , non ha “clima” ( turismo ) , non ha acqua ( come l’italia ) ,
    non ha risorse naturali ( sole , vento , fiumi , ecc. ) , come l’Italia , con cui sviluppare energie alternative ,
    non ha “agricoltura “significativa , ecc. , ecc.
    Oltre tutto , Loro sono destinati al completamento del ” Piano Kalergi ” , come è già successo in Francia
    ( Loro , nel senso dei “Tedeschi ” , NON hanno più speranze , mentre in Italia abbiamo ancora qualche speranza
    su un eventuale nuovo Partito che ci possa portare fuori dall’organizzazione-criminale-UE + Piano Kalergi )
    Ma nonostante il potenziale geografico/naturale “Zero” ( … o quasi , ovviamente ) la Germania , grazie ai Suoi politici ,
    è stata in grado , prima di deindustrializzarCi , poi di impoverirci/colonizzarCi grazie al potere finanziario “italiano ” , per dire , che
    ha preso il potere al posto della politica/politici italiani corrotti & cialtroni .

  • Alessandro
    31 Luglio 2020

    SONGANDDANCEMAN qui c’è la linea contro Usa a prescindere, sembra quasi che vengano sponsorizzati da crucchi e occhi a mandorla.

  • eusebio
    31 Luglio 2020

    La Germania la deve piantare di fare soldi con le esportazioni finanziate a scrocco dal Sud Europa con il differenziale dei tassi di interesse tra i titoli di stato tedeschi e i nostri e facendosi finanziare la difesa dagli americani che a furia di spendere centinaia di miliardi di dollari in spese militari hanno distrutto la loro economia togliendo fondi ad investimenti, infrastrutture, sanità ed istruzione fino al collasso economico e sociale arrivando quasi al default e ad una guerra civile a bassa intensità.
    I tedeschi si possono riprendere la loro moneta forte e riarmarsi facilmente con costi bassi, mentre i paesi del Sud Europa recuperata la loro indipendenza monetaria potrebbero riprendersi economicamente e demograficamente.
    Per gli USA la strada obbligata sarebbe l’azzeramento delle spese militari e il rimpatrio di tutte le truppe, ma la politica estera USA la fanno a Tel Aviv e quindi difficilmente lo faranno, quindi Russia e Cina dovranno fare la guerra al dollaro e ai titoli di stato USA.

Inserisci un Commento

*

code