I morti sul lavoro sono trascurati dalla sinistra globalista che si occupa del diritto all’identità di genere

di Luciano Lago

La triste fine della giovane operaia di una fabbrica di tessuti di Prato, Luana D’Orazio, 23 anni, ragazza madre, morta incastrata in un macchinario, una vicenda sconvolgente che richiama alla mancata sicurezza sui luoghi di lavoro.
Non ci sarà una protesta mediatica di prima scena per questa ennesima morte di una operaia e non si sbraccerà un Fedez alla festa del lavoro a fare un monologo di denuncia delle condizioni di lavoro, della mancata sicurezza e del precariato diffuso come condizione base, grazie ai Job Act e altre misure dei governi neo liberisti.

Il caso di cronaca provoca un po’ di commiserazione, qualche commemorazione, telegramma dei sindacati, e nulla di più. I media non daranno spazio più di tanto, la povera Luana e la condizione dei precari non merita l’attenzione che viene data invece al problema degli omosessuali o transessuali che si sentono discriminati dalle norme e che fanno indignare i Fedez e altri personaggi del grande spettacolo.
Neanche alla festa del Lavoro se ne è parlato più, non c’è stata una denuncia altisonante, non ne vale la pena, tanto meno si parla dello sfruttamento del lavoro precario e della nuova condizione alienante del lavoro a cottimo ritornato alla grande con il sistema delle grandi piattaforme telematiche. La tecnologia telematica e il nuovo telelavoro hanno la precedenza, consentono costi minori ed alti profitti, figuriamoci se si deve investire sulla sicurezza nelle fabbriche o sui cantieri.

Luana Dì’Orazio Vittima del lavoro


Le grandi star dello spettacolo, gli influencer, i personaggi prediletti di riferimento della sinistra globalista, si occupano di altro e Fedez ne è l’esempio. Loro si interessano dei diritti degli omosessuali, dei transessuali, del diritto all’utero in affitto, delle coppie omesex, del gender come regola educativa, dello jus soli, ecc.. Degli operai e dei lavori sottopagati degli italiani e non italiani importa poco agli intellettuali della sinistra globalista, non è un loro problema. Il vecchio diritto del lavoro è ormai sorpassato dalla nuove forme di lavoro, dinamiche, flessibili, telematiche, informatiche.
Arriva ogni tanto il monito di Saviano ad accogliere un milione di migranti in Italia, chiaramente per disporre di altro esercito di mano d’opera a buon mercato, quella è l’unica preoccupazione sociale che conta e la cosa finisce lì.
Gli operai non sono più di moda e il lavoro deve essere una variante del nuovo sistema che privilegia le nuove tecnologie, le vecchie fabbriche si possono chiudere o delocalizzare, non interessano più.
La realtà della miserabile condizione del lavoro in Italia viene fuori ogni tanto da questi casi di cronaca drammatici e che fanno ricordare quali siano i problemi che sono stati rimossi dalle interminabili discussioni e dai talk show televisivi. In questi ultimi domina l’ossessiva propaganda delle vaccinazioni, dell’emergenza covid e dei confinamenti, di tutto il resto non si parla più.
Il mondo reale con i suoi precari, con il lavoro che non c’è, con la disperazione degli operai delle fabbriche che chiudono, delle partite IVA messe sul lastrico, dei piccoli commercianti, ambulanti, ristoratori, guide turistiche, animatori e simili, tutti rovinati dai lock down, quelli sono fuori dal grande spettacolo, non fanno più notizia. Gli artisti e i cantanti, nani e ballerine pensano ad altro.

39 Commenti
  • Massimo
    Inserito alle 10:18h, 05 Maggio Rispondi

    Qui in Calabria non ci si può permettere di ammalarsi perché gli ospedali non sono più in grado di accogliere e curare quelli che ne hanno bisogno.
    Le persone muoiono nelle ambulanze in fila davanti al pronto soccorso non a causa del covid, ma perché la sanità è stata saccheggiata e devastata da una classe dirigente famelica e corrotta. E tutto questo non interessa a nessuno: giornali, TV, ecc. preferiscono baloccarsi con le questioni indicate nell’articolo. La Calabria è una terra desolata, che non occupa le prime pagine dei giornali, compreso “il manifesto”, quotidiano “comunista”. La mia vuole essere solo una constatazione, nessun vittimismo,
    ogni popolo ha la classe dirigente che si merita, ma c’è un limite alla sofferenza oltre il quale scatta un livello di allarme:
    basta! che fare? come combattere le élite criminali che ci stanno portando al disastro?

  • Filippo
    Inserito alle 11:00h, 05 Maggio Rispondi

    In questi giorni ho sentito nominare tale Fedez ovunque . Sinceramente mi sono rotto . Il problema non sono gli “influencer” . Il problema sono i cosiddetti “followers”. 15 anni fa era Grillo ad intortare milioni di creduloni, e prima di lui altri individui meschini e bugiardi lo hanno fatto fin dagli albori della storia . Oggi c’è Fedez, quello che non cambia mai è che ci sono milioni di persone che come topi seguono il pifferaio magico di turno. Il problema non è il pifferaio. sono i topi e quelli ci saranno sempre. In una società alla frutta dove nessuno si indigna per i morti da sperimentazione vaccinale perchè i ” benefici superano i rischi ” a chi volete importi se qualcuno muore sul lavoro? i topi al seguito di Fedez sono milioni di individui egoisti disposti a spendere 20 euro per una mascherina di pezza griffata che non sono più in grado di chiedersi nulla e la colpa non è ne di Fedez ne dei cosiddetti “padroni universali” . La colpa è dei creduloni . Se Amazon cresce a ritmi folli di chi è il merito? degli azionisti? di Bezos? dei governi che impongono i lock down? o di quelli che comprano anche la carta igienica on line? Per tornare alla morte di questa povera ragazza : C’E’ STATO UNO SCIOPERO ALMENO NELLO STABILIMENTO IN CUI LAVORAVA? oppure anche i suoi colleghi si sono limitati a qualche lacrima o a qualche messaggio di cordoglio per poi riprendere la “produzione” ? i dipendenti di AMAZON che sono costretti a indossare braccialetti elettronici e a pisciare in bottigliette di plastica hanno mai pensato di sedersi e bloccare un centro logistico per una settimana? o di testimoniare in prima persona con video e quant’altro le loro condizioni di lavoro? Non credo , perchè molto spesso sono “followers” e quindi complici del loro carnefice. Topi.

    • nicolass
      Inserito alle 11:48h, 05 Maggio Rispondi

      I topi sono stati allevati ad essere tali dal sistema…. nessuno nasce topo in partenza se mai lo diventa grazie al sistema di società in cui è stato imbrigliato fin dalla nascita. Tutto quello che stiamo vivendo è il frutto di una lunga e meticolosa preparazione da parte delle élite dominanti che hanno plasmato la società e la vita delle persone perché fosse esattamente quella che è ora. Questo non per manlevare i topi dalle loro responsabilità, ma solo per amor di verità

      • Anonimo
        Inserito alle 13:15h, 05 Maggio Rispondi

        Che il “sistema” prepari il piattino pronto e cerchi di farlo ingoiare a tutti è una certezza. Che le persone mangino senza fiatare è una assoluta scelta. Non giustificherò mai chi dice “sindaca” con la scusa della propaganda che condiziona i cervelli.

    • Hannibal7
      Inserito alle 11:53h, 05 Maggio Rispondi

      Egregio Filippo non posso fare altro che darti ragione
      Il problema non sono tanto gli influencers ma i followers
      Se non ci fossero i followers non esisterebbero gli influencers
      Aggiungo una cosa però: se non esistessero i social non ci sarebbero né influencers né followers ed il gioco è fatto
      C’è da dire una cosa…e cioè che anche questo sito,dove è permesso commentare e dove ci si può confrontare, può essere considerato una sorta di social
      Il fatto è che non ci sono più regole…morali soprattutto
      La mia modesta opinione è che i social network dovrebbero essere proibiti ai minori
      Scommetto che almeno l’80% dei followers di Fedez, e di altri minchioni rappers viziati come lui, sono tutti minorenni
      Quanti di questi minorenni si rendono davvero conto che ad ogni like dato questi individui si arricchiscono???!!!

      • Filippo
        Inserito alle 13:03h, 05 Maggio Rispondi

        Senza social ( rapporti sociali oltre che mezzi) non esisterebbero ne seguaci e ne seguiti…. questo è assolutamente vero.. vale per tutto. Per le religioni, per le partigianerie politiche eccetera. Dissento tuttavia sul fatto che “i minorenni” vadano colpevolizzati come tende a fare lei, specialmente nel nostro vecchio occidente dove sono una minoranza. I ragazzini non hanno colpe , pagano quelle che abbiamo noi che ci siamo adagiati sugli allori delle conquiste ottenute dalle generazioni precedenti.

        • Kaius
          Inserito alle 13:22h, 05 Maggio Rispondi

          Filippo vorrei avere io la tua stessa visione ma purtroppo io spesso con i giovani,ragazzini e meno ragazzini,ci sono a contatto per motivi lavorativi.
          Ed è per tale motivo che scrivo che i cosiddetti “ragazzini” d oggi sono feccia progenie della feccia e devono essere giudicati per le loro colpe.
          Non ce ne è uno dai 12 anni in su che non sia un tossico,un drogato,un mezzo finocchio,un baro,un vigliacco,un abusatore di pornografia o un rincoglionito dai media.
          Per non parlar delle femmine,ma si può immaginare……
          Quindi no vanno giudicati per quel che sono e per le loro colpe,le colpe della feccia.
          Questi non sono i ragazzini di una volta(i quali anche loro ovviamente andavano giudicati per il loro essere e per le loro colpe come tutti)questi sono vigliacchi,lecchini,frustrati e stupidi.
          Talmente frustrati,stupidi,pieni d odio e senza rispetto che si pugnalano alle spalle calunniandosi tra di loro e con le adulti…..anzi non aspettano neanche che il loro obiettivo si giri,sono troppo stupidi per farlo e non riescono a trattenersi,devono vomitare gratuitamente sul prossimo perché aumenta il loro miserevole ego problematico.
          E io sono di Napoli dove qui in teoria le cose dovrebbero andare un po’ meglio.
          Il lato positivo è che guerra o non guerra questo occidente è fottuto.

          • Anonimo
            Inserito alle 14:05h, 05 Maggio

            Ignoro quali siano i termini della tua interazione con i ” ragazzini” e non voglio approfondire i disagi di nessuno. Ma : “Non ce ne è uno dai 12 anni in su che non sia un tossico,un drogato,un mezzo finocchio,un baro,un vigliacco,un abusatore di pornografia o un rincoglionito dai media.” Più che una critica alla società nella quale siamo costretti a vivere, il tuo, sembra lo sfogo isterico di un amante rifiutato…. Credo che da questo momento ti considererò come un mio nemico mortale. Buona giornata.

          • Filippo
            Inserito alle 14:11h, 05 Maggio

            Non so quale sia il tuo rapporto con i ragazzini…. sinceramente non mi va di approfondire in questa sede… MA :”Non ce ne è uno dai 12 anni in su che non sia un tossico,un drogato,un mezzo finocchio,un baro,un vigliacco,un abusatore di pornografia o un rincoglionito dai media.” più che una critica alla società nella quale siamo costretti a vivere sembra uno sfogo di un amante rifiutato…. Da oggi sei un mio nemico. non serve che ti spieghi il motivo,

          • Anonimo
            Inserito alle 16:12h, 05 Maggio

            Non cercare di arrampicarti sugli specchi….. sei tu quello che ha additato i ragazzini (salvo poi portarli in un secondo intervento fino ai 35 …) … vedi vorrei essere scortese ma visto che vivo nel mondo fatato ti dico solo che quelli che categorizzano come te fanno pena prima che schifo. Come cazzo si fa a mettere insieme 12enni e 35enni? e anche se a te pare una stronzata sei un NEMICO . ti riporto una TUA frase :”E io sono di Napoli dove qui in teoria le cose dovrebbero andare un po’ meglio.” chiediti perchè a Napoli le cose non vanno meglio. é colpa dei ragazzini o dei governatori lanciafiammanti eletti da una lista civica per clan?

        • Hannibal7
          Inserito alle 16:16h, 05 Maggio Rispondi

          Egregio Filippo io non tendo a colpevolizzare i giovani ….che poi per giovani che cosa si intende???
          Anche un trentenne è una persona giovane
          Io parlavo degli ADOLESCENTI MINORENNI
          in quanto giovanissimi spesso “usano” male e abusano dei social distaccandosi dalla realtà della società in cui viviamo
          Anzi,penso che in un certo senso i giovanissimi di oggi siano un po’ vittime della società che gli adulti (alcuni adulti) hanno loro preparato
          Se non ricordo male,forse probabilmente mi sbaglio,ma fino a qualche anno fa per farsi un account su Google e quindi iscriversi ad un social network bisognava essere maggiorenni
          Ora pare che questa soglia dei 18 anni si è abbassata….sbaglio??? La mia è una domanda in quanto non sono sicuro…
          Ps: l’egregio sig.Orso comunque come al solito ha colto nel segno ed in un certo senso ha detto cose che avrei voluto dire anch’io…imparo sempre qualcosa dai suoi commenti
          Saluti

          • Filippo
            Inserito alle 17:51h, 05 Maggio

            non so per quale motivo lei prenda le difese di tale KAIUS comunque le riporto due frasi secondo me emblematiche:
            1
            “Non ce ne è uno dai 12 anni in su che non sia un tossico,un drogato,un mezzo finocchio,un baro,un vigliacco,un abusatore di pornografia o un rincoglionito dai media.”

            questa frase mi trasmette odio viscerale, perverso e malriposto. incredibilmente amplificato dalla seconda frse che mi ha colpito ancora di più.
            2
            “E io sono di Napoli dove qui in teoria le cose dovrebbero andare un po’ meglio.”

            NAPOLI ? la terra dove è in carica un presidente di regione “lanciafiammante” eletto grazie ad un numero spropositato di liste civiche….. oserei dire ……..una per CLAN? quindi tutti contenti….. perchè questa è la realtà. oso troppo? PERCHE’ A NAPOLI LE COSE DOVREBBERO ESSERE MIGLIORI?

            per finire le rispondo : certo che un trentenne è considerato giustamente un ” giovane” …. ma non può assolutamente venir comparato ad un 12enne! lo dico da padre, da figlio e da uomo.

          • Mardunolbo
            Inserito alle 01:12h, 06 Maggio

            Capperi, anche i Pippaioli dopo i teoclitoridi , compaiono ! Accidenti si spargono la voce tra loro per esporre le loro demenze smanettando dopo una pippata….Capperi anche rispondere ai Pippi che fatica e che menata, che pazienza Kaius ! Io non ce l’ho più da qualche anno, forse per età !
            vai a dire che , guarda caso, sono spesso scelti bambini dal Creatore, per diffondere certe verità. Altrochè poveri bambini innocenti ! A Jacopo, Giacinta e Lucia fu fatto vedere l’Inferno , mica roba da scherzo ! E di esempi ce ne sono a decine, senza parlare di santo Stefano.
            Tornando all’argomento dell’articolo, è notizia che non sapevo comunque condivido appieno le note riguardanti lo schifo della sinistra che è finita nel cesso della Storia dove era logico finisse, date le premesse !

          • atlas
            Inserito alle 13:54h, 06 Maggio

            Filippo le tue filippiche rigiratele nel culo, immondizia

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 13:04h, 05 Maggio Rispondi

    Dai commenti precedenti noto che si comprende molto bene la perversa azione dei “social”, affiancati al quarto potere manipolativo e tradizionale.
    Personalmente io non ho mai aderito ai “social” e non sono finito nel loro “buco nero”, che ci mangerà tutti.
    Inoltre, si tratta di “prigioni nell’etere” (come le ho definite molti anni fa) nelle quali i dominati si autoconfinano almeno in apparenza volontariamente …
    Influencer è una nuova “professione” (per alcuni molto lucrosa) ai tempi del neocapitalismo finanziario e globale, che è molto utile all’élite dominante, per i motivi che gli altri commentatori hanno già esposto.
    I followers sono i nuovi pauper, così idiotizzati, in molti casi, da ignorare completamente le questioni reali dell’epoca … prigionieri del virtuale e, quindi, della menzogna.
    Meglio un “follower”, prigioniero dell’ovattata realtà virtuale,attento ai diritti dei diversi, di un lavoratore pauperizzato che manifesta incendiano le macchine della polizia …
    Questo avvantaggia l’indecorosa sinistra salottiera, radical-chic, liberal-libertaria, che ha venduto la pelle dei lavoratori e di tutti i dominati al suo nuovo padrone.

    Cari saluti

  • antonio
    Inserito alle 13:26h, 05 Maggio Rispondi

    le sinistre dell’ occidente sono come Gorbaciov, comprate dai nasoni Iguana della FED e dei virus

  • giuseppe sartori
    Inserito alle 14:28h, 05 Maggio Rispondi

    sono stufo di ascoltare chi parla ancora di “sinistra” per indicare marionette, pervertiti, stupratori, antifascisti in mancanza di fascismo, professionisti della menzogna, pedofili, nazisti con la camicia rossa ecc.; io proporrei di chiamarli LA FECCIA ma se qualcuno trova una definizione migliore fatevi avanti..
    poi, per non fare più confusione li chiameremo sempre con questa definizione.
    la sinistra è stato il movimento social-comunista la cui base sono sempre stati gli operai e gli intellettuali. in italia con berlinguer e in russia con gorbaciov il movimento si è estinto.
    dallo sfascio è venuto fuori di tutto, anche un dalema che ha bombardato la jugoslavia ed ha leccato il deretano agli ameri-cani.

  • Prowall
    Inserito alle 14:57h, 05 Maggio Rispondi

    Difficile dare torto all’autore dell’articolo. Facile prendersela con i ragazzi che assumono comportamenti e valori perlomeno dubbi. ma non dimentichiamo che la funzione educativa è prerogativa degli adulti. Qualunque sia la loro età anagrafica. Ed è questa che si sta liquefacendo (piccolo marginale pensiero a Z. Bauman.)

  • Niko
    Inserito alle 16:50h, 05 Maggio Rispondi

    I ragazzi e i giovani di oggi sono lo specchio dei loro genitori che li hanno cresciuti in questa maniera………

  • Kaius
    Inserito alle 17:19h, 05 Maggio Rispondi

    I ragazzi e i giovani sono la versione più perversa e malvagia dei giovani di una volta,tranquillamente capaci di usare e imbrogliare i “vecchietti “d oggi

    • Anonimo
      Inserito alle 18:26h, 05 Maggio Rispondi

      già….. meglio cadorna….. meglio quelli del 99….
      ma quanto vecchio sei?

      • atlas
        Inserito alle 13:59h, 06 Maggio Rispondi

        Filippo tu scrivi così perchè tua madre è puttana. Ma non puoi fare di tutta l’erba un fascio dai

        • Mardunolbo
          Inserito alle 00:29h, 07 Maggio Rispondi

          Ecco Atlas in depressione andante che comincia le sue vomitate…peccato ! A meno che non sia il Pippaiolo sotto nome di Atlas.

  • Hannibal7
    Inserito alle 18:20h, 05 Maggio Rispondi

    Senta Filippo
    Io non prendo assolutamente le difese di Kaius primo perché non voglio entrare nel vostro dibattito e secondo perché mi sembra,cosi ad occhio,che Kaius sia in grado di difendersi da solo
    Comunque….lei mi ha risposto che un trentenne è si un giovane,ma non può essere comparato ad un 12enne giusto???
    Perché? Dove sta la differenza?
    Questa è la domanda più stupida che abbia mai fatto….ziofa’
    La mia risposta è che,in teoria,un trentenne dovrebbe essere più maturo,cosciente e ragionevole giusto????
    E quindi mi sento di ribadire la mia opinione secondo cui,visto che sui social è facile incappare in “disastri” (non voglio dilungarmi) sarebbe meglio,ripeto SAREBBE meglio,riservarli ad una fascia di età più matura di un adolescente no???
    E cerea né come dicono qua a Torino

    • Filippo
      Inserito alle 18:35h, 05 Maggio Rispondi

      certo …… non sono io quello che ha dato la colpa agli adolescenti…. anche io credo che internet dovrebbe essere ad uso e consumo degli adulti . QUALSIASI COSA SIGNIFICHI.. in Italia adulti si è a 18 anni… per tutto…. quindi affermare che un 12 enne è colpevole di qualcosa secondo la legge e la morale vigenti oggi è almeno stupido … sempre se non si cerchi di abbassare certe soglie… come tentano di fare gli zan di turno…

      • Hannibal7
        Inserito alle 18:57h, 05 Maggio Rispondi

        Perfetto
        Quindi mi sembra che siamo ad un punto di incontro…ovvero riservare internet agli adulti…cioè ai maggiorenni giusto?
        Ho capito bene???
        Allora la mia idea sulla presupposta incoscienza di un 12enne ,rispetto ad un trentenne, non è poi così STUPIDA come dice lei….
        E poi ribadisco ancora….io non colpevolizzo i giovani adolescenti di oggi….se rilegge meglio un mio commento precedente ho scritto che ,secondo me, sono le vittime di questa società

      • kaius
        Inserito alle 19:01h, 05 Maggio Rispondi

        Ah perche’ Pippo gli adolescenti non hanno un cervello per pensare,prendere le decisioni e decidere se fare una cosa giusta o sbagliata?
        Sei veramente cosi’ scemo da non arrivarci o sei in mala fede?
        Internet dovrebbe essere ad uso e consumo degli adulti eppure i maggiori abusatori di pornografia sono gli adolescenti…
        Quasi tutti i cyberbulli sono adolescenti….
        Quelli che si fanno condizionare dalle schifezze dei media sono gli adolescenti,mica i vecchietti?
        ”In Italia si e’ adulti a 18 anni”
        Ma che cazzo significa questa frase????
        Perche’ prima dei 18 anni non si ha un cervello? Non si hanno colpe,niente responsabilita’?
        Spiegato meglio grazie.
        ”quindi affermare che un 12 enne è colpevole di qualcosa secondo la legge”
        Quale legge?Quella dell adulterio,dell eutanasia e dell infanticidio?
        ”morale”
        Che bella parola,ha un suono solenne…..
        Ma caro Pippo la morale e’ una sola e tenta alla Giustizia.
        Quindi se uno da 12 anni in su e’ un tossico,un drogato,un mezzo finocchio,un baro,un vigliacco,un abusatore di pornografia o un rincoglionito dai media va giudicato per tale e messo divanzi alle proprie colpe per accettare la giusta punizione.
        Dodicenne non significa deficiente.
        Ti assicuro che molti dodicenni sono 100 volte piu’ furbi e piu’ svegli di te e i tuoi messaggi sono la prova schiacciante.
        Eccoti dimostrato che sei tu lo stupido ma mi piacerebbe portare avanti la conversazione per aprirti gli occhi su una realta’ che palesemente non conosci,oggi mi sento caritatevole.
        Oh poi non so se in casa ti ritrovi un finocchio,un tossico o chissa’ che altro,io non potevo sapere della tua situazione e non volevo offendere,non ti conosco e non voglio conoscerti.Ripeto che il mio messaggio non era rivolto alla tua situazione e non poteva essere altrimenti.
        Comunque visto che siamo nemici mi pare giusto che io ti passi una mai foto,cosi’ poi tu mi passi la tua magari.
        Sai dire alla gente che siamo nemici senza conoscere neanche i nostri volti mi sembra alquanto imbarazzante.
        Comunque eccomi qua
        https://www.cartonionline.com/gif/CARTOON/disney/peter%20pan/capitan_uncino_03.jpg

        • Mardunolbo
          Inserito alle 01:19h, 06 Maggio Rispondi

          Kaius, ah,ah,ah,ah ! “https://www.cartonionline.com/gif/CARTOON/disney/peter%20pan/capitan_uncino_03.jpg ”
          sono caduto come un pirlone Pippo nel tranello , curioso di vedere la faccia e mi son ritrovato il simpatico capitan Uncino ! Ah,ah,ha !

      • atlas
        Inserito alle 14:13h, 06 Maggio Rispondi

        morale vigente ? Oh Filippo di merda. O pecora insignificante

  • Hannibal7
    Inserito alle 18:37h, 05 Maggio Rispondi

    https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/busto-arsizio-operaio-muore-schiacciato-fresa-italia-due-morti-giorno-192309/
    Oggi un altro…..la fresa su cui lavorava è stata messa sotto sequestro….anche il tornio su cui lavorava è stato messo sotto sequestro….
    Quindi l’operaio lavorava su due macchinari differenti….lo dico perché io lavoro su una fresatrice CNC e conosco la differenza fra un tornio ed una fresa…perché operava su due macchine???? Andiamo a chiederlo a Fedez o,come diceva bene qualcuno prima lo chiediamo a LA FECCIA,quelli che “SONO” sempre dalla parte degli operai???

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 19:17h, 05 Maggio Rispondi

    Un sindacalista fiom che anni fa aveva ancora la tessera di rifondazione comunista(?) già in declino, è andato nella sede locale (estremo nord-est d’Italia) e ha proposto al segretario di discutere delle crisi industriali aperte in zona, per cercare di dare un supporto ai lavoratori a rischio di posto di lavoro.
    Il segretario l’ha guardato con un sorrisetto ambiguo e poi gli ha detto che si trattava, ormai, di un argomento “politicamente non pagante”, meglio quindi discutere dei diritti delle minoranze, dell’omofobia e di argomenti simili, molto più “paganti” e capaci di dare “visibilità” …
    Il suddetto sindacalista della fiom, che di certo non era un santo, duro e puro, è uscito dalla sede di rifondazione comunista lasciando la sua tessera su un tavolo.
    Bertinottismo prima e vendolismo dopo avevano completato il lavoro “trasformativo”, per così dire.

    Cari saluti

    • giorgio
      Inserito alle 19:57h, 05 Maggio Rispondi

      Eugenio vale la pena descrivere in breve la parabola del comunismo italiano ……
      Prima fase, dalla fondazione (Livorno 1921) alla seconda guerra mondiale: i comunisti sono duri e puri, niente democrazia liberale e parlamento, ma rivoluzione armi in pugno, dittatura del proletariato e nazionalizzazione dell’economia.
      Seconda fase, dalla seconda guerra mondiale al 1989: accettazione della occupazione usa-nato e del modello sociale liberista, e poi muro di berlino e nascita del pds, niente falce e martello sostituito da un ulivo.
      Terza fase, quella descritta da lei ….. arrivano Bertinotti e Vendola e “rifondano il comunismo” ….. niente più Marx, Lenin, Mao, rivoluzioni, dittature e nemmeno difesa (blanda, molto blanda) dei diritti dei lavoratori sostituiti dai cosiddetti diritti civili, unioni gay, uteri in affitto, lgbt ecc. ecc. ……
      insomma un’altra versione dell’eterno trasformismo italiano ….. e infatti anche tutti gli altri partiti “dell’arco parlamentare” hanno storie analoghe ……
      In qualche altro commento varrà la pena ricostruire anche queste “brutte” storie ….. come i 5 stalle …… da incendiari a pompieri in 1 o 2 anni …… un record …….

  • giorgio
    Inserito alle 19:32h, 05 Maggio Rispondi

    Le merdacce della sinistra globalista sono più liberiste delle merdacce della destra ……. Ma ormai continuiamo a chiamarla sinistra globalista …..
    ma perchè esiste una sinistra non globalista ?
    Una sinistra per non essere globalista e liberista deve avere come obiettivo, chiaro, tondo, senza compromessi, una dittatura socialista e nazionalista che si può instaurare solo per via rivoluzionaria ….. non certo per via parlamentare o democratica o pacifica …… sarebbe nuovamente sotto i piedi dei liberal globalisti ……
    Quanto alle morti sul lavoro ……. sono i normali crimini del liberismo …… un aspetto del suo paradiso sulla terra …… che i liberal democratici hanno sulla coscienza ….
    Quanto ai fans minorenni del lercio Fedez ……. stendiamo un velo pietoso ……. a 13-14 anni non avrei mai concepito di sputare su un barbone, filmare il tutto e postarlo sui cosiddetti social …… sarò cresciuto “strano” …… ma mi suscitava sentimenti di solidarietà e comprensione …..
    Quindi si è in grado perfettamente di capire quale è il confine tra bene e male …… anche quando non dovesse essere un reato penale …….
    e se non si è responsabili penalmente perchè minorenni, devono essere i genitori a doverne rispondere in sede penale ……

  • mario
    Inserito alle 21:03h, 05 Maggio Rispondi

    politici italiani……………… ladri parssiti servi leccaculi tutti sul libro paga delle multinazionali ebree
    andate a fare in culo…………………………………………………

  • Hannibal7
    Inserito alle 22:10h, 05 Maggio Rispondi

    Si sono d’accordo
    Bisogna controllare i cellulari dei propri figli se questi sono minorenni
    Io sono divorziato ma quando vedo mio figlio,che farà 16 anni a settembre, insieme diamo uno sguardo al suo cell specie WhatsApp….abbiamo impostato un tipo di rapporto…io mi fido di lui e lui si fida di me,nel senso che sa che a me interessa solo che non si metta nei guai….poi è normale che qualche culo e un paio di tette vengono sempre fuori….
    Io ricevo addirittura le sue email…totalmente sotto controllo,ma per un motivo molto semplice chiarito dal momento in cui ha avuto il cellulare,ovvero: tu sei ancora minorenne, IO SONO RESPONSABILE DEL TUO ACCOUNT in quanto padre e se fai qualche stronzata ma di quelle grosse ……
    Patti chiari….
    E la stessa cosa fa la mia compagna con suo figlio.
    Poi ognuno faccia come vuole….basta che poi non sento in tv cose del tipo “è mio figlio,lo conosco,è un bravo ragazzo,non è stato lui”…..
    Non è sempre detto che si conoscano bene i propri figli….dall’età pubertale in avanti è un delirio di ormoni….ci siamo passati tutti no?
    Saluti né

    • Mardunolbo
      Inserito alle 02:16h, 06 Maggio Rispondi

      A proposito di cose elevate, ogni tanto si trova qualcosa di elevante che sfugge alle maglie della censura di internet. E questo video ne vale veramente la “pena” e spero che l’apostata Atlas , non sia depresso come spesso succede e sappia vederlo:
      https://www.youtube.com/watch?v=BIBSE0j1e2E
      Oppure questo :
      https://www.youtube.com/watch?v=0W7rMwvfYec
      Notare come la fede modifichi persino la espressione del viso di questi personaggi che diventano simpatici e coinvolgenti !

  • Hannibal7
    Inserito alle 02:56h, 06 Maggio Rispondi

    Aaaah ecco scoperto l’intruso trollone Pippopippo
    Che perdita di tempo la mia…..
    Notte né

  • Teoclimeno
    Inserito alle 05:27h, 06 Maggio Rispondi

    MERDUNOLBO, evirato cantore. Invece di vomitare sproloqui gratuiti da credulone idiota, spiega al volgo come mai ai medici che prescrivono la chemioterapia viene dato il 6% del costo della cura. Tanto è vero che la prescrivono anche ai morti.

    • Mardunolbo
      Inserito alle 00:36h, 07 Maggio Rispondi

      perchè i teoclitoridi sono dei cog-lioni da tastiera che capiscono una minchia sbattuta con uovo fresco dalla mammina batt-itora. Cos’ stai soddisfatto per 45 giorni . Saluti minchioidi anche al Pippo che ti adora , specialmente nei tuoi saluti leggiadri….

Inserisci un Commento