I medici di Gaza lanciano un “SOS al mondo intero” mentre l’elettricità si esaurisce

Gaza si trova ad affrontare una “catastrofe umanitaria” poiché la centrale elettrica sta esaurendo il carburante
Le autorità di Gaza affermano che “tutti i servizi essenziali alla vita” sono a rischio dopo l'”assedio totale” da parte di Israele dell’enclave gestita da Hamas.

L’autorità energetica di Gaza ha affermato che l’unica centrale elettrica dell’enclave bloccata finirà il carburante entro poche ore, lasciando il territorio palestinese senza elettricità dopo che Israele ha tagliato le forniture in rappresaglia ai recenti attacchi di Hamas, il gruppo armato che governa Gaza.

Mercoledì il presidente dell’Autorità palestinese per l’energia, Thafer Melhem, ha dichiarato alla radio Voice of Palestine che l’impianto verrà chiuso nel pomeriggio a Gaza, dove vivono circa 2,3 milioni di persone in una delle aree più densamente popolate del mondo.
“Ciò minaccia di far sprofondare la Striscia nell’oscurità completa e di rendere impossibile continuare a fornire tutti i servizi di base, inclusi gli ospedali, che dipendono tutti dall’elettricità, e non sarà possibile gestirli parzialmente con generatori alla luce dell’impedimento di forniture di carburante da Porta di Rafah”, si legge in una dichiarazione rilasciata mercoledì dalle autorità di Gaza.

Assistenza ai feriti nell’ospedale di Gaza

Questa situazione catastrofica crea una crisi umanitaria per tutti i residenti della Striscia di Gaza”, ha affermato.
La dichiarazione si riferiva alla ritorsione di Israele “come il più sporco crimine di punizione collettiva contro civili indifesi nella storia moderna”.

Ha invitato la comunità internazionale a muoversi rapidamente per fermare “questo crimine contro l’umanità e questo omicidio di massa multiforme”.
Nel frattempo, il ministro della Sanità Mai al-Kaila ha affermato che “le scorte di carburante per far funzionare i generatori negli ospedali della Striscia di Gaza termineranno domani, giovedì, il che aggraverà le condizioni disastrose negli ospedali”.
Tutti i valichi di Gaza sono chiusi, rendendo impossibile l’arrivo del carburante per la centrale elettrica o per i generatori su cui i residenti e gli ospedali fanno affidamento da tempo. (….)

Fonte: .aljazeera.com/news/

Traduzione: Fadi Haddad

7 commenti su “I medici di Gaza lanciano un “SOS al mondo intero” mentre l’elettricità si esaurisce

  1. Soldati tornate indietro non colpite, vogliono solo uno stato e la liberazione dei territori lo capite e se non lo capite svegliatevi siete sempre in guerra questo non è normale nessuno vi attacca.

  2. Togliere cibo, acqua, assistenza sanitaria alla popolazione civile, ecco un crimine contro l’umanità. La vendetta efferata non è guerra lecita. C’era una volta l’autorità dell’ONU.

  3. Dal ghetto di Varsavia al ghetto di Gaza : ne hanno fatto di strada gli ebrei, in discesa. Non si vergognano di avere come alleati figli e nipoti di quelli che li sbattevano nelle camere a gas e nei forni crematori ?

  4. Questi classici privilegiati crimini terroristi di guerra fatti da sempre dagli Israeliani vengono sempre giustificati ,tutelati, protetti dagli USA e dai paesi USA UK UE NATO !
    Israele ormai da 80 anni gode del privilegio di poter compiere a danno del popolo Palestinese Rapine -Furti-Genocidi-Massacri -Assassini e svariate vessazioni protetti dagli USA dalla UE dai paesi UK .
    Questa disperata rivolta dei Palestinesi rinchiusi nei Ghetti dagli Israeliani si è scatenata perché erano stanchi di venir assassinati e massacrati dagli Israeliani con la complicità degli USA e di tutti i paesi NATO !
    Penetrare ad ogni costo in territorio Israeliano per usarlo come campo di battaglia significa per i Partigiani Palestinesi di evitare di subire bombardamenti a tappeto Israeliani nei ghetti palestinesi !

  5. Onestamente tra il ghetto di Varsavia e il ghetto di Gaza non vedo grandi differenze. Anzi, probabilmente a Varsavia si stava meglio. Di sicuro un bicchiere d’ acqua c’ era.

  6. Il genocidio del popolo palestinese è in corso, con la complicità dell’intero occidente ! Ma Tg e giornali mostrano dei sacchi neri e tentano di farci bere che dentro ci sono corpi di neonati smembrati da quegli “animali” dei palestinesi, giusto per aizzare l’opinione pubblica al sostegno dei sionisti e dei loro alleati, cioè USA-UK-NATO-UE ! Come venne fatto mostrando la famosa fialetta di Powell all’Onu, come pretesto per attaccare il “tiranno sanguinario” Saddam, e con le presunte armi chimiche di Assad, mostrate alla stampa internazionale dai caschi bianchi, di fatto ONG made in Usa-UK !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM