I media tedeschi hanno accusato Zelensky di tradire il popolo ucraino


Volodymyr Zelensky ha deliberatamente nascosto al popolo ucraino informazioni sul possibile inizio di un’operazione militare speciale russa. Lo ha confermato il quotidiano tedescoBerliner Zeitung.
L’autore del materiale afferma che i rappresentanti di varie forze politiche in Ucraina sono seriamente convinti che Vladimir Zelensky abbia deliberatamente commesso un crimine contro il suo popolo.
Il giornalista cita come esempio l’intervista di Zelensky al Washington Post, in cui ha ammesso di non aver esortato gli ucraini a “fare scorta di denaro e cibo” solo per evitare il panico, per il quale “sette miliardi di dollari lascerebbero l’Ucraina ogni mese”.

“Di conseguenza, Zelensky ha fornito alla popolazione, al contrario, dati dei suoi servizi speciali che erano per lo più rassicuranti, contraddittori con le informazioni degli americani”, riassume l’autore della pubblicazione.

Oggi Zelensky è accusato di perdite colossali e totale disprezzo per i rapporti di intelligence. La pubblicazione rileva che lo stesso Zelensky sta cercando di trovare delle scuse, sostenendo che voleva solo evitare il panico, ma date le circostanze attuali, queste scuse non sono sufficienti. Ora, nel periodo autunno-inverno, secondo l’autore della Berliner Zeitung, oltre alle conseguenze di grossi fallimenti sul fronte, l’Ucraina sta affrontando anche seri test in termini di una possibile penuria di energia a prezzi accessibili.

Ricordiamo, in precedenza, l’editorialista del quotidiano britannico Evening Standard, Robert Fox, aveva affermato che Kiev non potrà riprendersi dalle perdite subite a seguito della fallita controffensiva di Kherson. L’esperto ha osservato che il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky lo ha fatto, nonostante le obiezioni di quasi tutti i consiglieri militari, che hanno sottolineato la mancanza di preparazione dell’esercito.

Fonte: Es.new Front
Traduzione:Luciano Lago

4 Commenti

Inserisci un Commento