"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

I media israeliani chiedono che gli USA si preparino per una guerra contro la Siria, la Russia e l’Iran

I media israeliani hanno raggiunto una nuova morale di richiedere apertamente agli Stati Uniti di prepararsi per un conflitto in Siria, inclusa la possibilità di entrare in un confronto diretto con gli alleati della Siria, quali la Russia e l’Iran.
In un recente articolo intitolato “perchè Israele necessita di preparare gli Stati Uniti per la prossima guerra in Siria”, lo scrittore Eric R. Mandel (un americano sionista) per conto del Jerusalem Post, ha proposto che il governo degli USA e la gente devono essere disponibili ad appoggiare Israele nel caso di qualsiasi attacco futuro da parte delle Forze Armate di Israele contro obiettivi militari in Siria, contro gli iraniani e la federazione russa.

L’articolo di Mandel è un ecellente esempio di come gli israeliani , gruppi di interesse pro -guerra, parlando attraverso un esponente della estrema destra sionista, cercano di convincere i circoli militari americani , il Governo statunitense e la popolazione a partecipare a guerre che soltanto apporterebbero benefici alle ambizioni egemoniche di Israele e dello Stato profondo USA.
Questo avviene in un momento in cui la violenza del conflitto nella Repubblica Siriana ha raggiunto il suo punto più basso, grazie ai pazienti sforzi diplomatici dell’Iran e della Russia nell’aver stabilito le zone di pacificazione in Siria, Mandel offre una posizione radicale nel suo articolo che è scritto per mettere paura all’opinione pubblica statunitense ed ottenere l’appoggio alle azioni militari che distruggerebbero tali progressi di pace ottenuti in Siria.

Forze israeliane sul Golan

Il mito affermato da Mandel è basato sul fatto che il movimento libanese Hezbollah controllerebbe completamente il governo libanese, così come anche vari governi sud americani (senza nominarli) e che il maestro di questa insidiosa cospirazione contro Israele sarebbe l’Iran.
In effetti la menzogna di Mandel è molto nostalgica di quello che era comprovato come l’assurdo “asse del male” o della teoria della cospirazione (in cui erano pate l’Iraq baatista, la Corea del Nord, l’Iran e Al Quaeda che erano tutti un caos l’uno cntro l’altro) che fu attribuita ai politici statunitensi e si diffuse fra i media occidentali la fine di giustificare l’invasione dell’Iraq.

Fonte: Al Masdar

Traduzione: Alejandro Sanchez

 

*

code

  1. Mario Rossi 1 settimana fa

    Tutta fuffa!!!!! oramai la guerra non conviene più a nessuno!!! sarebbe meglio che gli ebrei cercassero di portare a loro le popolazioni vicine cercando di portargli il benessere e una vita migliore di quella attuale. Solo che gli ebrei per definizione sono avidi e spregiudicati e pensano ancora di vivere nel medioevo quando invece oramai quelli che loro vedono come profughi sono dotati di smartphone e sanno tutto per filo e per segno quello che succede nel mondo. Il peggior nemico delle sette religiose-affaristiche è l’ignoranza che sta scomparendo nel mondo moderno. La guerra non la vuole più fare nessuno e nessuno la appoggia. Solo i militari di professione la fanno e di certo le masse non ne sono coinvolte per niente, quindi cari ebrei mettetevi l’animo in pace……se volte allargarvi dovete farlo con il lavoro e con il benessere. Negri con l’anello al naso non ce ne sono più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eugenio Orso 1 settimana fa

    Gli israel-giudeo-sionisti si sentono già con le spalle al muro?
    Non dimentichiamoci che costoro dispongono di armi nucleari e, già molti anni fa, erano in grado di colpire fino in Anatolia e la parte meridionale dell’allora Urss …
    Non prenderei sottogamba queste minacce di guerra, poiché hanno già bombardato la Siria dallo spazio aereo libanese e, forse, hanno in mente qualche operazione di aggressione militare più ampia.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Annibale55 1 settimana fa

    La Siria ha pagato con mezzo milione di morti e 10 milioni di sfollati la sua libertà dalle mire espansionistiche di Israele. Deve essere munita al più presto di armi atomiche tattiche. I fondamentalisti israeliani sono talebani e non conoscono altro che le parole distruzione-violenza-morte. NON si fermeranno con i trattati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giuseppe 1 settimana fa

      Ne sappiamo qualcosa dentro casa loro sono sempre in rivolta contro chi chiede di placare gli animi, vogliono la guerra, vogliono il loro potere espansionistico, e questo lo vogliono a tutti i costi, uccidendo persino i loro leader se non d’accordo con loro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Zap Brannigan 1 settimana fa

      Considerando inoltre che gli stati uniti dalla loro creazione hanno infranto o aggirato ogni singolo accordo stipulato… infatti un’offesa molto grave in america è “bugiardo”… bipensiero inscritto nel corredo genetico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. animaligebbia 1 settimana fa

        Ho l’impressione che il “popolo eletto”(ah ah ah )stia scagazzando fuori dal vasetto,che vogliano costruire un altro muretto?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Anonimo 1 settimana fa

      Concordo al 101%

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tania 6 giorni fa

    Gli americani sono il popolo più stupido del pianeta, gli ebrei e i loro lobbisti lo sanno bene, lo hanno costruito loro, un popolo rimbecillito da antidolorifici, droghe varie, alcol, sesso, e “sogni”. Irrealizzabili…
    Io ho molta paura di questa massa di idioti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tania 6 giorni fa

    Vedo gli ebrei come un pericolo costante perché non demordono da quello che secondo la loro religione/stato afferma, loro contro il resto del mondo. Avevano bisogno di un posto fisico dove stare essendo materialisti credenti di un Dio furibondo solo propenso a promesse di conquista… (Che strano padre creatore di “tutti e tutto”… ) e se lo sono preso, gli ebrei hanno questo posto simbolo che è Israele quando poi sono sparsi su tutto il pianeta, parlano le lingue dei posti dove vivono, ma vorrei mi dicessero quali sono le loro vere intenzioni, loro che discendono da una famiglia, nemmeno un popolo, ma solo una FAMIGLIA che avrebbe fatto un patto con Dio… Certo chissà quanto soffrono nel vedere che del loro Dio personalizzato, molto privato, si è appropriato mezzo mondo, e infatti trattano i ladri come complessati che devono loro rispetto, e commiserazione, quando da loro non ci viene altro che desiderio di sottometterci con disprezzo fin VOLGARE nella sua evidenza!
    il creatore non può aver fatto patti con una “famiglia”, ma stiamo scherzando? Cos’è il “Padrino l’Origine”?!
    Chi è il Dio con cui hanno fatto un patto di soprusi contro il resto dell’umanità non mi interessa nemmeno saperlo, certo non può essere altro che un bastardo, il Dio creatore non credo possa avere preferenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace