I MEDIA ATLANTISTI HANNO DIFFUSO UN ALTRO FALSO SUI “NEO NAZISTI” ITALIANI CHE HANNO COMBATTUTO NEL DONBASS

Nuove falsificazioni della stampa di sinistra e atlantista: gli estremisti neonazisti arrestati in nord Italia e provenienti dall’Ucraina sarebbero stati dalla parte della Russia.
Di recente, la polizia italiana e la Divisione Investigazioni speciali hanno condotto un’operazione contro gruppi estremisti radicali che hanno preso parte alle ostilità nel Donbass.
Secondo le principali agenzie di stampa, tre persone sono state arrestate durante un raid in varie zone del Nord Italia, mentre, durante la ricerca, la polizia ha trovato un arsenale di armi e simboli nazisti.
Quindi, se stiamo alla corrispondenza delle agenzie internazionali, la CNN ha riportato questa notizia:

“Secondo la polizia, il magazzino di armi è stato scoperto da agenti di polizia che stavano indagando sulle attività degli italiani – sostenitori dell’ideologia estremista, che hanno combattuto al fianco delle forze separatiste sostenute dalla Russia nel Donbas, nell’Ucraina orientale, nel luglio dello scorso anno”.

Simile la corrispondenza del Network britannico BBC:

” …(Gli estremisti arrestati) Sono stati riconosciuti colpevoli di aver partecipato alle ostilità dalla parte dei separatisti sostenuti dalla Russia, che controllano la maggior parte delle regioni dell’Ucraina di Donetsk e Lugansk”.
Così Il Corriere della Sera: “…..Già l’anno scorso, dalle autorità di Kiev era stato trasmesso alla nostra magistratura un elenco di 25 cittadini italiani che avrebbero combattuto dal 2014 nel Donbass dalla parte dei ribelli filorussi. La lista, redatta dai servizi segreti ucraini, era stata consegnata da un deputato di Kiev all’ambasciata italiana. In base al codice di procedura penale (articolo 331) i nostri diplomatici hanno provveduto a informare le autorità inquirenti che hanno aperto un fascicolo”.
Peccato per il Corriere della Sera e per le atre agenzie che questi elementi arrestati hanno combattuto con l’Esercito Ucraino sotto la guida di istruttori della NATO, contro gli indipendentisti filo russi del Donbass (esattamente il contrario).

Così anche il Giorno che riferisce della notizia: “….L’inchiesta è partita dal monitoraggio di cinque italiani, non coinvolti nel procedimento, che in passato hanno combattuto con le milizie filorusse nella regione ucraina del Donbass”.

Secondo l’agenzia stampa Associated Press:

“La polizia ha detto che queste perquisizioni e detenzioni sono il risultato di una precedente inchiesta sugli italiani che hanno preso parte all’insurrezione sostenuta dalla Russia nell’Ucraina orientale”.
Altrettanto la “prestigiosa” Reuters:
“Le forze di polizia d’élite hanno scoperto questa proprietà (di armi) in tutto il nord Italia dopo un’inchiesta sugli italiani che hanno combattuto dalla parte delle forze separatiste sostenute dalla Russia nell’est dell’Ucraina, ha detto la polizia in una dichiarazione”.

Di conseguenza, per i media occidentali, tutto è chiaro: gli estremisti che hanno combattuto dalla parte dei separatisti filo-russi sono stati arrestati. Ma per qualcuno che segue gli eventi nell’est dell’Ucraina, è impossibile immaginare che i sostenitori di destra del nazismo stiano combattendo dalla parte delle Repubbliche del Donbass.

Armi e simboli nazisti sequestrati a estremisti Italo-Ucraini al servizio dellUcraina e della NATO

Pertanto, passiamo alla fonte originale. Ecco il sito della polizia di stato italiana.

“L’indagine è iniziata circa un anno fa, quando la polizia di Torino, coordinata dal dipartimento di polizia centrale per la prevenzione, ha monitorato un numero di persone associate a movimenti politici di estrema destra e che ha combattuto nella regione ucraina del Donbass contro i separatisti”.

Non una sola parola sulla Russia, ma è chiaro che i neonazisti hanno combattuto CONTRO i ribelli di Donetsk, insieme agli estremisti della famigerata “Pravyj Sektor” (Settore Destro), che sono parte delle Forze armate dell’Ucraina.

Per creare un falso, tutto quello che dovevi fare è tradurre una parola, alterando leggermente la dichiarazione ufficiale della polizia, e assicurarti di mettere il mantra “sostenuto dalla Russia” che, di questi tempi, fa sempre effetto.

Uno di questi “volontari”, un ucraino, Vitaliy Markiv, che ha la cittadinanza italiana, è stato recentemente condannato a 24 anni di carcere dal tribunale della città di Pavia per aver partecipato agli omicidi nell’est dell’Ucraina.

Neo Nazisti ucraina agli ordini di Kiev e della NATO


Naturalmente i media della sinistra in Italia sono immediatamnete balzati sul fatto per la campagna sul “pericolo fascista e nazista “, dimenticando che i nazisti in Europa esistono e si trovano in Ucraina (e nei paesi baltici) protetti dalla NATO ed alleati degli Anglo USA. Una verità scomoda ma difficile da confutare, nonostante le falsificazioni dei media.

Luciano Lago (Fonti varie )

11 Commenti

  • Sed Vaste
    16 Luglio 2019

    Ma magari tornasse l’ordine , con I nazisti e I fascisti finirebbero tutti sti degradanti meticciamenti che fanno sprofondare il popolo italiano nella mer… Ormai LA misura e’ colma han rotto i coglioni sti traditori in divisa , pure il traditore autoctono oltre allo straniero ormai le citta le piazze son piene di sta gentaglia Senza soldi Senza documenting Senza Arte ne parte con LA polizia che si Volta dall’altra parts e rompe I coglioni invece agli Italian I patrioti , sta polizia cosi com’e’ va eliminata come fecero I bolscevichi con grande professionalita, su quello veramente scrupoloai dei veri maestri accopparono tutta LA polizia Dello ZAR , DA noi e’ uguale poliziotti traditori che agiscono contro gli interessi del popolo italiano

    • atlas
      18 Luglio 2019

      che la polizia debba essere sostituita con la milizia popolare lo scriveva Franco Freda già 40anni fa. Arrivi sempre in ritardo

  • Max Dewa
    16 Luglio 2019

    Digitate :” Io li ho denunciati ora svegliatevi ” donna con piu coglioni di tutti gli italiani lombrichi messi insieme incluso i sedicenti tutori dell’ordine, vergognosi ! Che se avessero un minimo di dignita ‘ starebbero Dallas parte del popolo I’ll popolo al Quale appartengono e invece da servi venduti quali sono per 2 lire se ne stanno vergognosamente al servizio dei Delinquenti che siedono in parlamento e che ci stanno facendo invadere digitate anche :YouTube ornella Mariani Forni le mie denunce ” minuto 3.39

  • atlas
    16 Luglio 2019

    era un poliziotto comunale di torino

    https://www.facebook.com/mauro.voerzio

  • PESCE ERNESTO
    17 Luglio 2019

    ERRATE CORRIGE:NON di “sinistra”, MA DEI SINISTRATI NELLA MERDA DELLA CASA BIANCA

  • Sed Vaste
    17 Luglio 2019

    Adesso impazzano le armi dei Nazi come no ! bombe tric e track ci manca solo Toto che dice di alzare il cane ,ma magari tornassero I Nazi farebbero un po di pulizia ne farebbero un bivacco di manipoli di quel postribolo chiamato parlamento , e poi Trovo che salvini sia l’uomo perfetto I’ll blaterone che non fa mai male a nessuno I’ll perfetto traghettatore verso il nulla parla a vanvera di continuo sistema windows apre finestre alla cazzo e non ne chiude una doveva fare I’ll presentatore lui e I’ll Bomba renzi gli si dava I’ll pranzo e’ servito a uno e all’altro LA ruota Della fortuna e invece CE li troviamo tra I coglioni

    • Silvia
      17 Luglio 2019

      Veramente in Ucraina i neonazi non hanno portato proprio nessun ordine. Se mai, potrebbero riportarlo i Russi, PS. Perche’ voi nazistoidi .scrivete su un sito che dovrebbe essere un po’ filorusso?

      • atlas
        18 Luglio 2019

        il nostro sed non è un ‘nazistoide’, ma una scheggia, neanche impazzita, visto che non solo non ha mai fatto nessuna guerra, ma forse nemmeno la leva militare

        scrive perché vuole comunicare la sua avversione ai giudei, ma mai contro gli ameri cani, attenzione

        bisogna prenderlo per quello che è, alla fine non fa male a nessuno

  • Eugenio Orso
    17 Luglio 2019

    Se veramente costoro hanno combattuto e combattuto (ovviamente!) contro i patrioti russi, meriterebbero di essere bruciati vivi.
    In ogni caso, la disinformazione propagata dalla pattumiera mediatica “libera e democratica” non ha limiti.
    Purtroppo, se chiedete a qualche idota(/idiotizzato) per strada se la notizia è vera, vi risponderà di sì senza esitazioni …
    “Ma vuoi che la nostra stampa libera menta fino a quel punto?”.
    Oppure, se è un insetto sinistroide utile al cane assassino ebreo Soros e ai suoi compari, l’umanoide lobotomizzato non avrà dubbi, perché Putin è un dittatore, ha attaccato l’ucraina (paese di merda che sarebbe meglio se non esistesse …), perché i russi voglio invadere, etc.
    Se mai ci sarà una rivoluzione/liberazione anti-atlantista, anti-liberista e anti-semita, si dovrà bonificare questo paese casa per casa, in modo non assolutamente politicamente corretto!

    Cari saluti

  • atlas
    17 Luglio 2019

    sarò limitato, ma c’è qualcosa che non mi torna però

    se questa nuova ‘gladio’ falsa nazionalista è stata creata in ambito nato, perché li hanno arrestati ? Se sono in alveo servizi di sicurezza perché li hanno fatti scoprire ? Io sono pratico. Oppure aspettiamoci presto scarcerazioni perché subentrerà il segreto di stato e la stampa nemmeno verrà informata. Tutto dimenticato. Oppure questi erano dei ‘sacrificabili’ per qualcosa di ancora più grosso che dovrà saltare fuori o per coprire un chissà che cosa

Inserisci un Commento

*

code