I manifestanti si riversano a Parigi mentre la resistenza al “pass sanitario” di Macron genera una serie di raduni non autorizzati nei caffè all’aperto


L’opposizione al regime vaccinale obbligatorio della Francia e al suo cosiddetto pass sanitario ha scatenato un altro fine settimana di proteste in tutto il paese. A Parigi, i residenti marciano – ma mangiano e bevono anche – sfidando le regole.
Migliaia di manifestanti hanno marciato per la capitale francese sabato mentre la polizia antisommossa vestita con elmetti e giubbotti antiproiettile era al seguito.

La stragrande maggioranza dei manifestanti sembra essere stata pacifica, anche se sono stati osservati diversi incidenti isolati in cui la polizia ha utilizzato spray al peperoncino.


Un lvideo di Ruptly ha mostrato i manifestanti che intonavano slogan e cantavano canzoni mentre attraversavano Parigi. Molti sfoggiavano l’abito iconico indossato dai sostenitori del movimento anti-austerità dei Gilet Gialli, che negli ultimi anni ha causato notevoli problemi al presidente Emmanuel Macron. Altri sventolavano bandiere e portavano cartelli e striscioni su misura che chiedevano il ritorno alla “libertà”.
La marcia ha segnato la quinta settimana consecutiva di manifestazioni tenute a Parigi e in altre città francesi. Secondo un popolare account Twitter che ha documentato le settimane di manifestazioni, decine di eventi hanno avuto luogo in tutta la Francia e nei suoi territori.


La Francia ha recentemente introdotto un regime di vaccinazione obbligatorio per gli operatori sanitari e altri gruppi, nonché un ID di vaccinazione digitale richiesto a tutti i cittadini per l’ingresso a musei, cinema, piscine e altri centri. Il pass è richiesto anche per mangiare al chiuso e all’aperto, una politica che è stata visibilmente contestata dai parigini. In un atto di crescente sfida, i locali di strada “pop-up” non autorizzati hanno attirato folle enormi, nonché l’attenzione della polizia.

Traduzione: Gerard Trousson

Fonte: RT News

11 Commenti
  • Monk
    Inserito alle 22:31h, 14 Agosto Rispondi

    Passeggiano e i globalisti sorridono; potranno passeggiare a oltranza, ma la sostanza non cambierà mai, intanto, il giudeo Macron marcia spedito con le restrizioni e il popolo, passeggia. Il giorno che il popolo andrà a prendere per il bavero i giornalisti, piccoli politici, gli altri hanno le scorte e i vari collaborazionisti che potrebbero essere i nostri vicini di casa, almeno potremo avere la soddisfazione, prima di crepare, di pareggiare in parte la questione.

    • atlas
      Inserito alle 23:30h, 14 Agosto Rispondi

      in democrazia il nemico diretto sono le ‘persone’ in divisa appartenenti ai corpi armati dello stato democratico, sono loro la milizia a mano armata dei dittatori democratici ingiusti. Poi tutti gli altri. Protezione civile, vigili, guardie varie e anche operatori sanitari omologati al sistema democratico, il più violento e negatore dei diritti dei popoli nella storia dell’umanità

      • Giorgio
        Inserito alle 19:38h, 15 Agosto Rispondi

        Saluti Atlas …….
        il tuo è il commento perfetto …….
        chiaro, semplice, diretto ……..
        E và al cuore del problema …….

        • atlas
          Inserito alle 12:21h, 16 Agosto Rispondi

          colui troll giudeo a cui davano disturbo le mie parole non c’è più. Per adesso. Su questo sito da tempo ho lasciato tracce per riconoscere e cercare la mia persona. Chiunque democratico disturbato può venire a trovarmi. Sono fondamentalmente un Socialista tranquillamente pacifico, ma a volte, soprattutto se non ho donne sottomano, necessito che la mia animosità politico/religiosa materializzi i fonemi in azioni materiali direttamente nelle mani e nei piedi. Ho praticato ‘anche’ il Tae Kwon Do (l’arte dei pugni e dei calci in volo), di cui ammiro la provenienza solo nord coreana. Mi auguro tu abbia passato un buon ferragosto in Famiglia come l’ho passato io amico sardo. In quella Regione Mediterranea della tua italia non potrebbe essere altrimenti. A morte i barbari

      • Monk
        Inserito alle 13:30h, 16 Agosto Rispondi

        Gli sbirri sono merde da sempre, al primo posto metto i giornalisti, senza di loro tutto questo non avrebbe avuto successo. Le BR facevano bene a gambizzarli.

  • Annibal61
    Inserito alle 22:36h, 14 Agosto Rispondi

    I francesi più che a Macron dovrebbero pensare ad Attali.

  • Farouq
    Inserito alle 23:26h, 14 Agosto Rispondi

    Quelli manifestano per poter andare liberamente al ristorante o al cinema ecc.. e per il resto va tutto bene
    È solo questa la libertà di un popolo? niente altro?
    Ma manganellate pure questi animali consumatori

    • atlas
      Inserito alle 23:32h, 14 Agosto Rispondi

      in democrazia i popoli sono i greggi, i poliziotti sono i cani e il giudeo è seduto col bastone in mano a dare ordini. Si può cambiare. Si deve.

  • atlas
    Inserito alle 23:47h, 14 Agosto Rispondi

    green pass e giovani: in Francia lo combattono, Paolo Borgognone https://www.youtube.com/watch?v=b7Hn0M9fFYQ

    • Farouq
      Inserito alle 23:59h, 14 Agosto Rispondi

      Il problema non è solo il green pass ma tutto il sistema di potere e nessuno ha mai manifestato o manifesterà contro, lo prenderebbero per pazzo.
      Però è sempre un occasione per irritare il potere, ma è solo prurito

  • Mario
    Inserito alle 11:46h, 15 Agosto Rispondi

    MACRON SERVO È CAMERIERE E IGNORANTE DELLA FAMIGLIA EBREA SIONISTA ASHKENAZI ROTHSKIL

Inserisci un Commento