I leader dell’impero affermano che Russia, Cina e Iran stanno ispirando gli studenti ad opporsi ai genocidi

di Caitlin Johnstone

I leader e i propagandisti dell’Impero stanno perdendo la testa per le proteste studentesche contro il genocidio di Gaza nei campus universitari, e quindi stiamo naturalmente assistendo al folle tentativo di presentare questa situazione come il risultato dell’ingerenza russa, della Cina, dell’Iran e di Hamas. Queste cospirazioni selvagge sull’influenza straniera arrivano proprio mentre il primo ministro israeliano, rappresentante di un governo straniero, chiede apertamente al governo degli Stati Uniti di reprimere le proteste universitarie con ogni mezzo necessario.

Martedì scorso, in un discorso a sostegno del divieto di TikTok, il senatore Pete Ricketts ha affermato che le proteste sono un esempio dell ‘”uso di TikTok da parte del Partito comunista cinese per influenzare l’opinione pubblica sugli eventi all’estero “. “ Guarda cosa sta succedendo nei campus universitari di tutto il paese in questo momento ”, ha detto Ricketts. “ Gli attivisti pro-Hamas occupano spazi pubblici e impediscono il funzionamento dei campus ”.

” Perché sta succedendo? » continuò Ricketts. “ Bene, diamo un’occhiata a dove i giovani ottengono le loro informazioni. Quasi un terzo degli adulti tra i 18 e i 29 anni, questi giovani negli Stati Uniti, ricevono le notizie regolarmente ed esclusivamente su TikTok. Gli hashtag pro-palestinesi e pro-Hamas stanno generando 50 volte più visualizzazioni su TikTok in questo momento, nonostante i sondaggi mostrino che gli americani sostengono in stragrande maggioranza Israele rispetto a Hamas. Questi video hanno una portata maggiore rispetto ai 10 principali siti di notizie messi insieme.
Non è una coincidenza. Il Partito Comunista Cinese lo fa apposta. Sta portando avanti questa agenda razzista con l’obiettivo di minare i nostri valori democratici. E se guardi cosa sta succedendo proprio adesso alla Columbia University e in altri campus in tutto il paese, vedrai che stanno vincendo ”.

Questi commenti di Ricketts sono disgustosi e fuorvianti sotto molti aspetti, ma veniamo ai punti più importanti.

L’affermazione del senatore secondo cui TikTok viene manipolato per amplificare artificialmente i contenuti filo-palestinesi è falsa, come dimostrato dal fatto che i rivali americani di TikTok, Facebook e Instagram, mostrano le stesse enormi discrepanze tra la popolarità dei contenuti filo-palestinesi e la popolarità dei contenuti pro– israeliani. La sua argomentazione è logicamente fallace quanto affermare che il contenuto della terra piatta viene soppresso artificialmente perché non è così popolare come il contenuto della terra rotonda. I contenuti filo-israeliani sono semplicemente meno popolari, perché fanno schifo e non piacciono alla gente.

L’affermazione di Ricketts secondo cui ” i sondaggi mostrano che gli americani sostengono in stragrande maggioranza Israele rispetto ad Hamas ” è fuorviante; i sondaggi mostrano che la maggioranza degli americani si oppone alle azioni di Israele a Gaza, indipendentemente dal fatto che “ sostengano ” o meno il gruppo militante palestinese Hamas.

Vale anche la pena notare che Ricketts riconosce prontamente che TikTok è un problema perché i suoi contenuti filo-palestinesi sono diventati virali tra i giovani in un modo con cui i media tradizionali non possono competere. Ciò equivale ad ammettere che i leader dell’impero come Pete Ricketts vogliono davvero che TikTok venga bandito perché i giovani lo usano per condividere idee e informazioni non autorizzate tra loro, e che sosterrebbero la sua eliminazione anche se non potessero giustificarla ai sensi del pretesto del regolamento per combattere la Cina.

Vale anche la pena notare che Rickets ha ricevuto almeno 159.000 dollari dalla lobby israeliana. Tutto si spiega.

L’ex presidente della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi ha ribadito la stravagante opinione espressa da mesi secondo cui le proteste anti-genocidio possono essere attribuite alla Russia, dicendo mercoledì scorso a RTÉ News che l’opposizione al sostegno del presidente Biden al genocidio in corso ha ” una sfumatura russa ” . “

“ È nell’interesse di Putin che ‘ Come si chiama?’ vinca, e quindi vedo un certo incoraggiamento da parte dei russi ”, ha detto il leader del Partito democratico riferendosi a Donald Trump.

Nancy Pelosi accusa la Russia e l’Iran

Il presidente dell’Anti-Defamation League Jonathan Greenblatt dice che in realtà è l’Iran che sta facendo credere a tutti questi studenti che il genocidio sia un male. Ha detto alla MSNBC che le due principali organizzazioni dietro le proteste – Studenti per la Giustizia in Palestina e Jewish Voice for Peace – sono in realtà “ rappresentanti dell’Iran nei campus ”.

“ L’Iran ha i suoi delegati militari come Hezbollah, e l’Iran ha i suoi delegati universitari come questi gruppi come SJP e JVP ”, ha proclamato Greenblatt senza alcun fondamento.

Il Wall Street Journal ci dice che, più che la Cina, la Russia o l’Iran, sono Hamas, Hezbollah e gli Houthi dietro le manifestazioni nei campus universitari.

In un articolo intitolato “ Chi c’è dietro le proteste anti-israeliane ” e sottotitolato “ Hamas, Hezbollah, Houthi e altri incoraggiano gli attivisti negli Stati Uniti e in tutto l’Occidente ”, Steven Stalinsky del Wall Street Journal, presenta ancora una volta una delle sue caratteristiche sciovinistiche argomentazioni basate interamente su vaghe insinuazioni e prive di prove reali di alcun tipo.

” Sei mesi dopo l’attacco a Israele, Hamas, Hezbollah, gli Houthi e altri non si limitano a fare il tifo per coloro che protestano nelle strade “, scrive Stalinsky. “ Lavorano e preparano attivisti negli Stati Uniti e in Occidente, attraverso incontri, interviste online e podcast ”.

No, no, basta incontri, interviste online e podcast! Non sorprende che siano riusciti a ipnotizzare gli studenti inducendoli ad opporsi ai massacri quotidiani perpetrati contro una popolazione murata e guidata dall’odio etnico.

Stalinsky gestisce un think tank chiamato “Middle East Media Research Institute” (MEMRI), che è stato letteralmente fondato da un ex ufficiale dell’intelligence israeliana. L’attivista e accademico filo-palestinese Norman Finkelstein ha accusato il MEMRI di usare ” lo stesso tipo di tecniche di propaganda dei nazisti “, e persino il propagandista imperiale sfacciatamente senza scrupoli Brian Whitaker ha scritto che il MEMRI ” si pone come un istituto di ricerca quando è fondamentalmente una operazione di propaganda.”
Tutte queste bavose sciocchezze secondo cui un’ingerenza straniera completamente fittizia sarebbe responsabile di queste proteste nei campus sembrano ancora più ridicole in quanto il primo ministro israeliano sfrutta in modo sfrenato la notevole influenza del suo paese sulla politica americana per chiedere la repressione delle manifestazioni nei campus.

“ Quello che sta accadendo nei campus universitari americani è orribile. Gruppi antisemiti hanno preso il controllo delle principali università “, ha affermato Benjamin Netanyahu in una nota, rivolgendosi al pubblico americano nel suo perfetto inglese americano.

Manifesto contro Netanyahu

“ Deve essere fermato ”, ha continuato Netanyahu. “ Questo deve essere inequivocabilmente condannato e stigmatizzato. Ma non è quello che è successo. La reazione di diversi rettori universitari è stata vergognosa. Oggi, per fortuna, le autorità statali, locali e federali hanno risposto diversamente, ma occorre fare di più. Dobbiamo fare di più ”.

È tristemente esilarante vedere gli spin-doctor imperialisti cercare di ritrarre le proteste universitarie come il prodotto di un’immaginaria interferenza straniera, anche se la polizia lancia violente repressioni contro questi stessi manifestanti in tutti gli Stati Uniti per promuovere gli interessi di un governo straniero.

Anche questo è un grosso problema per ogni libero pensatore che si rispetti. A meno che il vostro cervello non sia stato ridotto in fagioli dalla propaganda imperiale, l’idea di manipolare i giovani per opporsi agli incomprensibili orrori inflitti agli esseri umani a Gaza è un terribile insulto alla vostra intelligenza .

Ma dimostra quanto siano disperati questi mostri. Sempre più persone si stanno rendendo conto delle bugie che sono state raccontate sul loro governo, sulla loro nazione e sul loro mondo, mentre le istituzioni occidentali una dopo l’altra si screditano completamente agli occhi del grande pubblico cercando di difendere le cose più indifendibili.

Stanno lottando freneticamente per cercare di risolvere la crisi delle pubbliche relazioni che loro stessi hanno creato, ma tutto ciò che hanno provato finora è stato un patetico fallimento che ha solo peggiorato le cose per loro, trasformando un’intera generazione in radicali ben svegli che non potranno mai dimenticare ciò a cui hanno assistito e non lo faranno mai e poi mai.

Fonte: Caitlin Johnstone

Traduzione: Luciano Lago

8 commenti su “I leader dell’impero affermano che Russia, Cina e Iran stanno ispirando gli studenti ad opporsi ai genocidi

  1. I politici statunitensi affermano che i giovani amrricani hanno la testa senza cervello, si fanno influenzare da Tlk Tok, è un offesa verso la loro gioventù.

  2. Il problema è che quando, come i bugiardi, basi le tue posizioni su propaganda e retorica poi non torni indietro. Il problema per l’ impero del male sono le MENTI LIBERE. All’ inferno, cioè negl’ Usa, hanno avviato la sperimentazione umana del chip integrato nanotecnologico cerebrale. Con la scusa che così pazienti tetraplegici di varia sorta potrà non connettersi ai dispositivi per comunicare meglio. Millantatori satanici, vogliono arrivare al controllo mentale totale della popolazione, alla Matrix. I Stati Uniti d’ America sono il Male personificato, il perseverare diabolico, vanno distrutti e resi impotenti economicamente per una vera politica green ambientale ed umana dell’ intero pianeta!!!!!

  3. Ma anche se fosse vero che i Tre Imperi agitassero le acque in America, casio vogliono i padroni perdenti ? Da sempre essi si sono immischiati nei fatti nazionali altrui, e allora sarebbe anche giusto che gli altri gli restituissero il favore. Detto questo, come all’epoca della Guerra del Vietnam – dato che durava da parecchio, dato che morivano come insetti – gli americani – e visti i filmati e le testimonianze delle sofferenze dei civili Vietnamiti, si scatenarono manifestazioni gigantesche, di milioni di civili americani che protestavano contro la guerra. I “saggi” padroni presero uno spavento ………… per La SCONFITTA IN VIETNAM e La contemporanea RIVOLUZIONE IN AMERICA !!!! I “saggi” padroni ordinarono al presidente Johnson di iniziare la ritirata dal Sud-Est Asiatico. Il Vietnam, assieme all’ASSE nella 2GM e alla Corea, ha rovinato il futuro degli Stati Uniti. KAPUTT !!!

  4. Nemici degli americani e del mondo intero. Meritano solo la sedia elettrica questi banditi psicopatici

  5. Per opporsi ai genocidi, al terrorismo e alle guerre dell’impero del male assoluto, governato dagli ebrei, basterebbe avere una coscienza, non servono “interventi” o ingerenze di Russia, Cina e Iran, che come sappiamo non ci sono.

    Cosa significa questo? Che solo pochi studentelli hanno una coscienza? Forse no, ma ci rivela lo stato comatoso di una intera popolazione – mi riferisco a quella italiota – che non solo non reagisce alla macelleria sociale praticata da anni dai collaborazionisti dell’impero del male (governato dagli ebrei), ma è inerte e forse insensibile, se non zombi, persino davanti ai genocidi!

    Cari saluti

  6. I giovani americani non sono più quelli di qualche decennio fa, zotici contadini protestanti evangelici figli di un paese completamente deindustrializzato dalla speculazione giudaica di Wall Street, i quali si facevano fare il lavaggio del cervello dai telepredicatori evangelici e andavano in Medio Oriente a massacrare milioni di arabi e altri musulmani per la gloria di Sion, trasformandone altre decine di milioni in profughi arrabbiati che andavano in Europa a vendicarsi sui cristiani facendo venire il ghigno satanico di soddisfazione ai sionisti, i quali poi organizzavano attentati falsa bandiera nelle città europee ed americane per completare l’inganno, questi giovani sono completamente secolarizzati, non seguono più nè le sette sataniche evangeliche nè le vecchie chiese calviniste che un tempo insegnavano l’amore per il denaro, emulando l’ebraismo, e adesso insegnano l’amore per la pederastia, estremamente diffusa sempre tra gli ebrei, popolo completamente depravato avviato alla dissoluzione, e stanno spaventando veramente l’oligarchia ebraica che controlla gli USA, la quale passa diversi mesi l’anno in Palestina, ed è alle prese con la catastrofe economica che la sua avidità ha causato tanto in Nord America quanto nella Palestina occupata.

  7. Ma come sono malvagi Russia, Cina e Iran … mentre i “buoni” sarebbero USA-UK e sionisti … ma a chi vogliono darla a bere ? E’ vero che in occidente in troppi si bevono la propaganda liberal democratica circa l’unica democrazia del medio oriente e altre balle simili, ma anche qui, nonostante la fase avanzata di “zombificazione” dei nostri simili, c’è qualche sintomo di risveglio ! E la storia va verso la disfatta di imperialisti, iper liberisti, globalisti, atlantisti e guerrafondai !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM