I guasti e gli effetti deleteri della ossessiva campagna anti Covid


di Luciano Lago

“Tutto finirà bene” ci dicevano e cantate pure dai balconi, vi sentirete meglio, forse però non è proprio come le autorità pubbliche vogliono far credere per imporre le proprie misure draconiane di limitazione delle libertà a scopo “preventivo”.

Con l’occasione della campagna anti covid i governi e i grandi media si sono coalizzati per lanciare da mesi una campagna deliberatamente ansiogena che tende a diffondere una psicosi di massa fra la popolazione e pratica una censura quasi sistematica contro tutti gli studi che potrebbero mettere in discussione la narrazione ufficiale degli scienziati accreditati.
Chiunque sia animato da spirito critico può rendersi conto che i governi non agiscono per l’interesse pubblico o soltanto per salvaguardare la salute della popolazione, come loro dicono, ma piuttosto operano sotto l’influenza di lobby che difendono interessi diametralmente opposti a quelli della popolazione. Non è difficile capire che si è formata una coalizione e un blocco di interessi che unisce il governo, i media e il potere monetario e che opera per perseguire i propri obiettivi di potere e la sua gestione economica e finanziaria (vedi MES e Recovery Found).. Questo però è un altro discorso.


Nel disegno proclamato di affrontare questa pandemia globale, le autorità politiche nazionali hanno scelto di imporre misure estreme quali il blocco di tutte le attività (lock down) e la limitazione delle libertà personali, misure che mai nella storia recente in Europa erano state adottate se non in stato di guerra.
Questo ha determinato un impatto molto forte sulla vita quotidiana dei cittadini ed ha avuto ripercussioni anche sul livello psichico di una buona parte delle persone. Queste misure, giustificate dal momento di emergenza, hanno in realtà dimostrato la loro inefficacia nonostante il metodo coercitivo impiegato per imporne il rispetto, arrivando a perseguitare con multe ed arresti semplici cittadini rei di volersi prendere gli spazi negati di libertà personale.
Tali misure stanno avendo conseguenze drammatiche non soltanto sul versante economico ma anche sulla salute della popolazione, in particolare sulla sua salute mentale, che è direttamente messa sotto attacco dalla ossessiva campagna tesa a creare una psicosi collettiva.. Questo è già avvenuto durante la prima ondata e torna a verificarsi anche adesso in presenza di una seconda ondata di contagi.
Non è questa la sede di analizzare di quanto sia contagiosa o meno e quale sia l’effettivo indice di letalità di questa pandemia del Covid, visto che vi sono ogni giorno decine e decine di esperti, presunti specialisti, pseudo scienziati e tuttologi che si accapigliano per spiegarlo sui canali delle TV ufficiali.
Eppure il governo italiano (come altri in Europa) persiste in una strategia politica, giudicata deleteria da vari esperti, al punto che ora si sta prendendo in considerazione un nuovo isolamento.
Quello che si trascura e che costituisce l’effetto indotto di questo clima di isteria collettiva è il fatto che la ossessiva propaganda e lo stato di ansia diffuso rischiano di creare dei guasti e danni irreversibili soprattutto ai più giovani e traumi sensibili nei bambini.

Psicosi del Covid

Allarme dagli Psicologi
Un grido di allarme è stato lanciato anche da un gruppo di psicologi e psicoterapeuti francesi che, riuniti in un collettivo, hanno avvisato sulle conseguenze di questo clima di ansia e di paura. (https://www.novethic.fr/actualite/environnement/sante-environnementale/isr-rse/tempete-post-covid-avec-l-epidemie-la-sante-mentale-des-populations-mise-a-l-epreuve-148902.html )
E’ stato pubblicato uno studio che riguarda una casistica di patologie gravi provocate dal clima di allarme e che dimostra i danni causati da questa ossessiva campagna, considerando che questi sono soltanto la punta dell’iceberg di quanto sta avvenendo.
Il comitato di questi psicologi e specialisti francesi ha auspicato una mobilitazione di tutti i cittadini per porre fine a questa isteria collettiva e preservare la psiche ed il cervello dei più deboli, bambini, adolescenti e persone esposte ai danni chepotrebbero divenire irreversibili e creare una catastrofe umanitaria senza precedenti. Un disastro paragonabile ai guasti provocati da un clima di guerra permanente in una nazione sottoposta a bombardamenti. ( http://www.profession-gendarme.com/covid-19-operation-psychologique/)


Nel rapporto si prendono in esame quelli che sono i fattori di maggiore impatto sulla psiche individuale, quali il distanziamento sociale, la reclusione nel proprio domicilio unita alla mancanza d’aria, l’impossibilità di giocare collettivamente per i bambini, la perdita di sonno e gli stati d’ansia. Inoltre si rileva come l’uso della mascherina imposto, manu militari anche ai più piccoli, lontano dall’avere un effetto preventivo, si dimostra deleterio e nocivo soprattutto per i bambini delle fascia degli 8/11 anni. Un obbligo simile a un esercizio di sottomissione collettiva che viene imposto dietro punizione per chi non ottempera, creando un trauma nel ragazzino ribelle.
Gli psicologi hanno segnalato casi verificatisi in adolescenti e bambini di scompenso psicotico, di disturbi ossessivi, in qualche caso sfociati in più gravi disturbi fino alla schizzofrenia.
Altrettanto gravi gli effetti psichici su persone adulte che in alcuni casi determinano una forma di depressione e di stati di ansia mal curati con eccesso di alcol e di ansiolitici.
Questo il rapporto allarmante degli specialisti che si può considerare attinente ai vari paesi europei coinvolti in questo clima.

A self isolating man wearing a face mask in the Covid-19 crisis. Mental health, stress and anxiety caused by the outbreak of coronavirus.

Le prevedibili conseguenze di questa crisi
Oggi vediamo che la pressione di questa campagna non sta calando ma anzi viene icrementata . L’obiettivo è chiaramente quello di preparare la vendita di un vaccino che, a parere di molti scienziati indipendenti e sistematicamente censurati, sia tuttavia globalmente inutile (a causa della bassa letalità di SARS-COV-2) e pericoloso (sviluppato in fretta e furia aggirando i consueti protocolli di immissione sul mercato. mercato per emergenza).

A breve termine, la situazione potrebbe peggiorare :
Le conseguenze economiche della gestione della crisi si intensificheranno provocando disoccupazione e fallimenti a cascata .
Aumenterà la pressione sulla popolazione, comprese possibili misure di contenimento.
La repressione aumenterà anche di potere per stroncare la rabbia popolare sul nascere, che inevitabilmente crescerà.
La propaganda della paura continuerà a intensificarsi per tenere sotto shock la popolazione e sottometterla.

Quello che è certo è che la crisi attuale solleva molte domande pratiche : come è possibile proteggersi da un potere che riduce le nostre libertà ogni giorno di più? Come si sopravvive in una società che sta cadendo nella follia e assomiglia sempre di più a un ospedale psichiatrico a cielo aperto? Si può tollerare di lasciare i nostri figli a scuola in queste condizioni o si dovrebbe considerare una soluzione alternativa? La domanda più importante e quella di come proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli.

Non c’è una risposta precisa a queste domande. Si può comprendere che la campagna intrapresa contro la popolazione è di natura psicologica, una tecnica di manipolazione che induce alla paura ed all’ansia. Necessario quindi sviluppare armi psicologiche per difendersi e reagire.
La prima misura è quella di spegnere le TV e considerare inaffidabili la stragrande maggioranza delle informazioni trasmesse dalle fonti ufficiali. Successivamente è necessaria una organizzazione collettiva di resistenza ai provvedimenti palesemente ingiusti e dannosi, facendo valere i principi espressi alla base della stessa Costituzione. Nessuna emergenza può giustificare le limitazioni alla libertà a cui stiamo assistendo.

Fonti: Profession GendarmeNovethic.frReseau International

22 Commenti
  • giorgio
    Inserito alle 19:19h, 21 Ottobre Rispondi

    Bene Luciano Lago, boicottaggio senza tregua ai media asserviti al potere ……. e contemporaneamente disobbedienza a leggi e decreti palesemente ingiusti e antiumani, non è solo un diritto ma anche un dovere ….. è un imperativo morale che chi ha preso coscienza della situazione agisca se vuole continuare a guardarsi allo specchio senza vergognarsi …….
    Lo so ……. il sistema afferma che le misure impopolari sono prese proprio per tutelare tutti (tutti i crimini e i genocidi sono stati perpetrati a nome dei popoli e per il loro bene), ma qua si sta violando la nostra integrità fisica con la obbligatorietà di mascherine, vaccini e limitazioni ai nostri liberi spostamenti …… mentre alcuni politicanti invitano apertamente alla delazione …… per colpire ribelli, critici e oppositori ……. si potrebbe iniziare con il boicottaggio dei media, non compriamo quotidiani e spegniamo i Tg …… organizziamo un bel falò di mascherine in piazza …… chi ha idee e iniziative da proporre lo faccia …….. l’italiano medio è pessimo ma alcuni potrebbero dare il meglio di se con l’acqua alla gola ……

    • nicholas
      Inserito alle 20:01h, 21 Ottobre Rispondi

      Sara Cunial, doveva moltiplicare i fuochi di resistenza. Finora, ha fatto solo una marcia a Roma la scorsa settimana.
      Il Gen. Pappalardo, voleva fare un’azione legale contro sto governo , voleva arrestare il presidente della Repubblica. Dove è andato a fi ire?? boh!!!
      In questo paese manca un leader o un gruppo che svegli il popolo da questo incubo e lo guida verso la giusta direzione.
      Ci saranno mai questi personaggi??? boh!!!
      La speranza è ultima a morire

    • Kaius
      Inserito alle 23:30h, 21 Ottobre Rispondi

      “Bene Luciano Lago, boicottaggio senza tregua ai media asserviti al potere ……. e contemporaneamente disobbedienza a leggi e decreti palesemente ingiusti e antiumani, non è solo un diritto ma anche un dovere ….. è un imperativo morale che chi ha preso coscienza della situazione agisca se vuole continuare a guardarsi allo specchio senza vergognarsi …….”
      Fallo capire alla gente……
      Io me ne sto in campagna
      Tanti auguri

      • atlas
        Inserito alle 15:37h, 23 Ottobre Rispondi

        LIBERTA’ !

        Se no non andrà affatto bene

  • mondo falso
    Inserito alle 22:25h, 21 Ottobre Rispondi

    80-90 % della popolazione e’ stupida e ignorante perche’ crede alla falsa televisione e per di piu’ paurosa e cagasotto , giusto quindi che arriva il disastro

  • AlessandroV
    Inserito alle 00:22h, 22 Ottobre Rispondi

    Bravissimo signor Luciano Lago. Purtroppo devo dire che questo terrorismo psicologico sanitario mediatico e satanico, che ha spiegato così bene nel suo articolo, l ‘ho vissuto per l ennesima volta in prima persona anche questa sera con i miei affetti più cari. Spiace dirlo ma è proprio così. Riesce a creare molte ansie e paure Ingiustificate nelle persone anziane e più facilmente manipolabili o plagiabili.Questa sera sono andato a far visita casa dei miei, e ho discusso con mia madre, terrorizzata perché si è ritornati alla situazione del primo lockdown e secondo lei che mi trovassi lì da loro. Perché non bisogna assolutamente spostarsi e neanche durante il giorno (si sa che l autocertificazione è richiesta per gli spostamenti solo durante l orario del coprifuoco. Ovvero dalle 23 alle 5 del giorno successivo) dalle proprie dimore e che potrò tornare a trovarli solo dopo il 13 Novembre, quando cioè scadrà l ordinanza della regione Lombardia
    Ho cercato di spiegarle di non farsi prendere da questo psicosi allarmistica indotta dai perché quello che in realtà vogliono questi manipolatori è occultatori della realtà è resettare tutta una società disintegrando qualsiasi ostacolo che si frapponga ai loro fini distruttivi. Tra cui anche la coesione familiare, l attività scolastica in presenza o la normale ma funzionale attività degli uffici pubblici come era prima. Nell era pre_ covid. Ma non c è stato nulla da fare. Mamma santa ha insistito di restare a casa mia, cioè presso il mio domicilio, per le prossime settimane e quando finirà tutto potrò tornare a trovarli. Perché, per i miei che sono due persone che hanno superato i 70 e il cui unico canale informativo sulla realtà è questo cattivo giornalismo ingannatorio, questo virus è pericolosissimo e ha già fatto per la nostra disattenzione e i nostri sconsiderati comportamenti migliaia e migliaia di morti. Sono rimasto molto male e sono molto amareggiato perché mentre mi parlava seduta sulla poltrona del salotto, seguendo proprio uno di quei programmi serali che questa tv da regime dittatoriale, prepara ad hoc sul Covid, gonfiando sempre più le statistiche dei numeri sui positivi con 1000 altre tipologie di malattie ad esso volutamente associate, e riuscita a renderla succube di questa psicosi e paure illusorie che compromettono a lungo andare anche gli affetti più cari. Ma si sa, i criminali istituzionali di oggi ( Governo, Governatori e amministratori Locali e media nazionali su tutti), collusi con i poteri mafiosi transnazionali di cui si è sempre detto, mirano proprio anche a questo con lo sterminio psicologico da falsa pandemia: arrivare alla disumanizzazione dell uomo e alla disintegrazione dei valori familiari e degli affetti più cari. Combattere questa mafia, oggi così evidente, é il primo nostro dovere. Come cittadini e come esseri umani.

    • silvia
      Inserito alle 07:58h, 22 Ottobre Rispondi

      Sono assolutamente d’accordo, pero’, se mi levo la maschera (come faccio spesso), e mi danno una grave multa, che cosa posso fare?

      • Sandro
        Inserito alle 10:41h, 22 Ottobre Rispondi

        Fin tanto che non si proclami lo stato di guerra, tutti i valori costituzionali rimangono validi. Ciò detto, chi ha tanti bei soldini in banca, sia perché li ha guadagnati onestamente con duro lavoro o perché è il risultato di evasione o elusione fiscale, ha due possibilità per vivere indisturbato: o pagando l’ammenda ad ogni inottemperanza alle direttive governative, oppure, con soli 5000 euro, facendo ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, che quasi sicuramente gli darà ragione. Ma attenzione; quelli che si vogliono accodare, rinuncino, perché la sentenza e personale. Pertanto, cara Silvia, con soli 25 centesimi di euro al giorno (la mascherina si può indossare , disinfettandola, anche per 2 giorni) ti fai passare la paura.

      • Teoclimeno
        Inserito alle 13:45h, 22 Ottobre Rispondi

        Gentile Signora SILVIA, se le danno la multa non può fare altro che pagare. Tutte le azioni individuali sono encomiabili, ma sono destinate al fallimento. Servirebbe invece un’azione coordinata, ma al momento in Italia questo non sembra possibile, in quanto tutti i centri che rappresentano il potere reale, e che potrebbero opporsi alla devastazione del Paese, sono a libro paga delle oligarchie finanziarie: Parlamento, Forze Armate, associazioni di categoria, imprenditori, sindacati, giornalisti, Università, Chiesa, intellettuali, etc. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

        • atlas
          Inserito alle 13:57h, 22 Ottobre Rispondi

          in una sola parola massoneria eh teo ?

    • nicholas
      Inserito alle 09:51h, 22 Ottobre Rispondi

      AlessandroV ti capisco, anche io nella stessa situazione. I miei familiari, e non solo, sono impauriti. Osservo, anche medici che divulgano numeri di morti e ricoverati, creando terrore psicologico alla popolazione
      Mi chiedo, questo terrore che l’elitè sta incutendo oggi; perchè a presto accadrà qualcosa di serio???

  • ANDREAROSSI
    Inserito alle 02:39h, 22 Ottobre Rispondi

    GIORGIO ha scritto “chi ha idee e iniziative da proporre lo faccia” quindi e’ mia intenzione qui segnalare…

    Sul sito https://www.movimentolibertario.com/ “posted” 20 Agosto 2020 e’ possibile visionare “VI FERMANO PER LA MASCHERINA? ECCO COME COMPORTARSI” e nei commenti a questo “posted” e’ segnalato un collegamento al sito https://www.marcotosatti.com/2020/08/20/dialogo-sulla-massima-mascherina-imporla-e-legale-o-no/

    Sul sito https://www.movimentolibertario.com/ e’ anche possibile visionare (“posted” 8 Ottobre 2020) “MASCHERINA ALL’APERTO? QUALCHE ISTRUZIONE UTILE”

    Unendo i contenuti dei due “posted” del sito del MovimentoLibertario insieme ai contenuti del qui sopra segnalato sito di MarcoTosatti io avrei capito che, in caso di multe, sarebbe possibile effettuare contestazione e quindi ottenere che anche venga scritto a verbale… articoli 16 (liberta’ di movimento) 1 2 4 10 13 32 41 54 78 85 della COSTITUZIONE ITALIANA, art.658 ccp (procurato allarme) art.640 ccp (truffa aggravata) art.608 ccp (abuso di autorita’) att.610 ccp (violenza privata), art.5 TRATTATO INTERNAZIONALE DI OVIEDO, art.3 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI, Leggi 152/1975 155/2005

    • Sandro
      Inserito alle 21:32h, 22 Ottobre Rispondi

      Si tutto giusto, nessuno può impormi di limitare la mia libertà di movimento, obbligarmi di utilizzare un presidio medico, intrattenermi confidenzialmente con chi ritengo opportuno. Tutto vero, io stesso l’ho anticipato in un recente commento ricordando che vige tutt’ora una Costituzione che può essere messa in deroga solo in caso di guerra. E………….nel mentre si fanno “le pulci” all’agente, pagato da noi, come consigliato, che ha il dovere di contestarci l’inosservanza di una direttiva emessa a fine precauzionale , c’è gente che ci muore intorno. O no? Se pensiamo che quella della pandemia sia tutta una sceneggiata e che nelle fosse comuni siano stati seppelliti fantocci, dovremmo avere almeno la correttezza di dimostrarlo. Infine, visto che c’è qualcuno che sostiene che il “corona” sia stato utilizzato per mettere in ginocchio la nostra economia, quella Italiana, mi domando se ce ne fosse stato bisogno. Sarebbe come sparare sulla sull’autoambulanza della croce rossa.

  • ANDREAROSSI
    Inserito alle 02:46h, 22 Ottobre Rispondi

    https://www.marcotosatti.com/2020/08/20/dialogo-sulla-massima-mascherina-imporla-e-legale-o-no/ o in altre parole sul sito http://www.marcotosatti.com e’ possibile ricercare DIALOGO SULLA MASSIMA MASCHERINA. IMPORLA E’ LEGALE, O NO? (20 Agosto 2020 pubblicato da Marco Tosatti)

  • Sandro
    Inserito alle 09:55h, 22 Ottobre Rispondi

    “Si può tollerare di lasciare i nostri figli a scuola in queste condizioni o si dovrebbe considerare una soluzione alternativa? La domanda più importante e quella di come proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli.”

    Nel merito…………..

    Anni addietro: “Sig. Sandro, lei è l’unico genitore che pretende per il proprio figlio la ripetizione dell’anno scolastico che sta per terminare perché lo giudica non sufficientemente preparato per affrontare il programma per l’anno successivo.
    Lasciare il ragazzo “indietro” rispetto ai suoi compagni di scuola può causargli una mancanza di stima personale che lo scoraggerebbe a proseguire gli studi con interesse.” Avanzando a motivo questa psicologia fatta in casa ma condivisa – strano, vero? – del tipo “continua così che vai bene” espressa da un preside di una scuola statale, che è difficile pensare sia stata esercitata in buona fede, la scuola italiana ha “sfornato” non pochi diplomati e laureati che non solo non sanno esprimersi correttamente in italiano ma non di rado, nell’ambito lavorativo, hanno carenze di preparazione circa le proprie specializzazioni. Uno Stato, dunque, che per decenni ha trascurato la scuola, ora, per ragioni di opportunità – non intende inimicarsi i genitori che non sanno a chi affidare (scaricare) i figli minori – , preferisce rischiare che il contagio da covid si espanda anche nelle famiglie attraverso la scuola* – è risaputo che la scuola è fonte di contagio delle più disparate malattie, specie tra gli infanti – anteponendo il diritto all’istruzione, precedentemente quasi ignorato, al diritto di vivere in salute dei suoi cittadini con, per alcuni, possibili conseguenze letali .

    *Alcuni “addetti ai lavori” asseriscono che il contagio da covid avviene, ora, soprattutto in famiglia. Nessuno però, pur constatandolo, ha il coraggio di collegare questi nuovi contagi con le aperture delle scuole. Far ritardare di un solo hanno la maturità, non è la fine del mondo, in specil modo ora che il lavoro non lo si trova comunque. Può esserlo, invece, per un minore, perdere uno o più parenti a causa sua anche se involontaria.

  • AlessandroV
    Inserito alle 11:43h, 22 Ottobre Rispondi

    Grazie caro Nicholas delle parole di solidarietà. In effetti siamo tutti un po’ nella stessa situazione. Ma ricordiamoci restiamo uniti e facciamo sentire tutto il nostro disdegno morale come un unica voce fuori dal coro ma bela ampia. E l unica arma che abbiamo, come aveva detto anche Leopardi nelle Operette morali, per restare puliti e combattere la mafia della dittatura sanitaria.Nell 800 chiaramente si riferiva ad altri problemi. Un ultima cosa : mi sono dimenticato di includere tra le file dei soggetti istituzionali deviati i vari medici scienziati dei Comitati tecnici scientifici del M. della salute. Loro sono i primi per cui ci vorrebbe una nuova Norimberga.

  • atlas
    Inserito alle 12:58h, 22 Ottobre Rispondi

    chi ha ucciso Kennedy, chi ha fatto il video per dimostrare che sono andati sulla luna nel ’69, chi ha organizzato l’11 Settembre nel 2001 … chi continua a provocare terrore con gente che lascia i documenti d’identità sul sedile dell’auto usata “nell’attentato”…credete non riesca a organizzare una malattia inventata con video autocarri militari che portano morti a centinaia … ? Chi sono. I nomi. Le autopsie …

    • atlas
      Inserito alle 13:04h, 22 Ottobre Rispondi

      L’unica cosa certa è il falso della foto dei morti sdraiati che invece era riferita a un’altra foto di morti a Lampedusa di anni prima

  • Teoclimeno
    Inserito alle 14:02h, 22 Ottobre Rispondi

    Serve una rivoluzione. Spegnere, la televisione, smetterla di comprare i giornali, e accendere il cervello. Sarebbe quanto mai auspicabile, che tutti i centri di informazione alternativa si riunissero in un comitato di salute pubblica, per coordinare azioni collettive di contrasto alle politiche demenziali del Governo.

  • Giorgio
    Inserito alle 19:29h, 22 Ottobre Rispondi

    Grazie ANDREAROSSI, anche una sorta di manuale di autodifesa è una piccola utile arma di resistenza …… auspico che qualunque idea e proposta sia la scintilla che incendierà la prateria, non lasciamo che lo sconforto prevalga, non dobbiamo pensare che il nemico è onnipotente e che non saranno le idee sviluppate in questo sito a sconfiggerlo, cosi siamo già morti, invece con il contributo di tutti (quelli accomunati da un minimo comune denominatore, non pretendiamo di essere d’accordo su tutto) si potrà solo accrescere la propria e altrui consapevolezza. E’ necessaria la massima costanza e convinzione, anche io ho dei familiari e conoscenti che pendono dalle labbra dei vari TG, purtroppo, ed è estenuante aprirgli gli occhi, ma non posso rinunciare a provarci ………

    • atlas
      Inserito alle 23:47h, 22 Ottobre Rispondi

      l’ho letto l’articolo Giorgio, l’ho pure condiviso, ecco il succo, lo ringrazio anch’io :

      ” Salve ! Perché non porta la mascherina?

      Salve, Agente ! Perché NON C’È nessuna Legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina….

      Ma c’è un Decreto, e in caso di epidemia…

      Agente,
      A quale Legge sta’ facendo Riferimento ?
      La Informo, che essendo Lei un Pubblico Ufficiale, E più precisamente un Agente di Pubblica Sicurezza durante l’Esercizio delle sue Funzioni, PUÒ Agire o in Forza di Legge, oppure in Forza di Autorità.
      SE Agisce in Forza di Legge, Deve citare la Legge alla quale sta facendo Riferimento, E come le ho già detto, NON È stata Approvata (E non per “caso”), Nessuna Legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina. IN Assenza di Legge, può Agire in Forza di Autorità, MA Deve compilare un “Ordine Scritto”, con : Cognome, Nome, Grado e Numero di Matricola, Dove Lei si assume Personalmente la Responsabilità di CIÒ che ha Ordinato, e delle relative Conseguenze. I Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), Sono Atti Amministrativi Provvisori che NON hanno Forza di Legge, e in ogni caso, se non vengono Convertiti in Legge entro 60 giorni, Decadono (E,“inspiegabilmente”, Nessuno dei Numerosi DPCM Emanati dal sign. Giuseppe Conte,è stato convertito in Legge !!!!).

      Vede, Agente, I Decreti (DPCM), Devono Osservare e Rispettare in OGNI caso, le Leggi in vigore, la COSTITUZIONE ITALIANA, e i TRATTATI INTERNAZIONALI. SE non viene Dichiarato e Pubblicato in Gazzetta Ufficiale uno “stato di GUERRA”,

      LA COSTITUZIONE ITALIANA, ART.78, NON PUÒ ESSERE SOSPESA IN NESSUN CASO DI EMERGENZA, NEMMENO EMERGENZA SANITARIA !!!!

      Tradotto in Italiano semplice e Chiaro, Agente, Significa che i Decreti NON POSSONO VIOLARE Nessun Articolo della COSTITUZIONE e Nessun Articolo di Legge, Anche nel caso ci fosse una Reale Epidemia ed Emergenza Sanitaria.
      Tutti i Decreti (DPCM), relativi al cosiddetto «SARS CoV-2», Sono pertanto Atti ILLEGITTIMI che NON possono essere Attuati, così come le misure Restrittive in Essi contenute, perché Emanati in Violazione :

      -delle Leggi,

      -della COSTITUZIONE ITALIANA,

      -dei TRATTATI INTERNAZIONALI,

      -in Assenza di Emergenza Sanitaria,

      -in Assenza di epidemie.

      (Grafici e Dati Ufficiali di Mortalità ISTAT e Istituto Superiore di Sanità dei primi 6 mesi del 2020, Confermano che NON c’è mai stata e NON c’è nessuna epidemia).

      I 20 Mila Morti in Meno nel Primo Trimestre di quest’anno, Rispetto al Primo trimestre 2019, confermano GIÀ dal 1 aprile 2020, che NON C’È Nessuna epidemia !!!
      Certo, le migliaia di morti a Marzo di quest’anno, nelle Province di Bergamo e Brescia, ci sono stati, è vero, MA qual’e’ stata la VERA causa delle Morti ?

      Questa È la domanda Corretta !

      I Reati che si Ravvisano a Carico delle Autorità Coinvolte, E dei Pubblici Ufficiali, delle Forze dell’ordine o Agenti di Pubblica Sicurezza in “Concorso di Reato”, vanno dal:

      – Procurato Allarme Art.658 cpp.

      – Truffa Aggravata Art. 640 cpp.

      – Abuso di Autorità Art. 608 cpp.

      – Violenza Privata Art. 610 cpp.

      E Tutti i Reati che si potranno in seguito Ravvisare. INOLTRE, Vengono VIOLATI i seguenti Articoli:

      Art. 1-2-4-10-13-16-32-41-54-78 della COSTITUZIONE ITALIANA.

      Art. 5 del TRATTATO INTERNAZIONALE DI OVIEDO.

      Art. 3 della DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI.

      Pertanto Agente, Se Lei Procede a Verbale nei miei confronti, Perché NON metto la “mascherina” in Assenza di epidemia e in Assenza di SINTOMI, Deve Sapere che NON sta agendo in Forza di Legge, MA in Forza di un Decreto INCOSTITUZIONALE E ILLEGITTIMO Pertanto sarò costretto mio malgrado, a Procedere a Denuncia nei Suoi confronti, Per il Concorso nei Reati Penali che le ho evidenziato prima, E a questo proposito, La invito Gentilmente a fornirmi i Suoi Dati Identificativi, Come È Suo Preciso Dovere in quanto Pubblico Ufficiale.

      P.S. Se permette, Agente, Le faccio Osservare che È mia abitudine andarmi a Documentare SERIAMENTE Prima di Agire, E la mascherina portata per diverse ore al giorno, in piena Estate, come avviene spesso purtroppo, Provoca GRAVI conseguenze sulla Salute, Parliamo di :

      – IPERCAPNIA

      – IPOSSIA

      – ACIDOSI TISSUTALE

      La invito pertanto Agente, Per il Rispetto della Divisa che indossa, E per il suo Bene, A Documentarsi anche Lei… ”

      ma stai bene attento a non indulgere al sistema. E’ tutto inutile. E poi, se ti metti sullo stesso loro piano riconosci il LORO sistema

      io ho il mio e sai qual’è. E mi danno più disturbo i collaborazionisti democratici che quelli in divisa, specie perchè le divise non possono essere in ogni posto, i suinocrati sì. Io sono un Brigante Giorgio, alla larga da regole, leggi, corsi e ri-corsi. ALLA LARGA

Inserisci un Commento