I gruppi della Resistenza Palestinese si coalizzano per affrontare Israele


Il Movimento di resistenza islamica della Palestina (HAMAS), la Jihad islamica islamica e il Fronte Popolare di Liberazione della Palestina FPLP hanno deciso di coalizzarsi maggiormente fra loro per affrontare il regime israeliano.

Il leader di HAMAS e il segretario generale della Jihad islamica, Ismail Haniya e Ziad al-Najala, rispettivamente, hanno tenuto una conversazione telefonica venerdì per affrontare i recenti eventi nella Striscia di Gaza assediata e lo scambio di fuoco con il regime di occupazione di Israele

La nuova escalation di tensione a Gaza è iniziata martedì, quando Israele ha ucciso Baha Abu al-Ata, un alto comandante del movimento palestinese islamico della Jihad , con un attacco aereo diretto contro la sua casa nell’enclave costiera che ha ucciso lui e la sua famiglia nel sonno.

Durante la telefonata, Haniya ha espresso rammarico per la morte dei membri del movimento islamico della Jihad, in particolare il comandante Abu al-Ata, e ha elogiato la continuazione della resistenza e la sconfitta delle trame israeliane.

“HAMAS continuerà a essere un difensore di tutti i gruppi di resistenza palestinese in qualsiasi circostanza”, ha aggiunto.

Haniya e Al-Najala hanno sottolineato la necessità di approfondire le relazioni e la cooperazione tra i movimenti palestinesi per rafforzare la resistenza all’occupazione israeliana in questi tempi delicati.

La recente brutale aggressione di Israele ha ricevuto risposta con forza dai gruppi di resistenza palestinese che, secondo fonti locali, hanno lanciato quasi 400 missili contro i territori occupati da Israele: decine di loro sono riusciti a superare i sistemi antimissile della Cupola di ferro e raggiungere Città di Tel Aviv.

Palestinesi uccisi e feriti a Gaza

L’esercito israeliano ha annunciato sabato nuovi attacchi nella parte settentrionale di Gaza dopo il lancio di razzi dall’enclave costiera. L’obiettivo degli attacchi erano le posizioni di HAMAS.

Il bombardamento israeliano dell’enclave costiera ha lasciato morti decine di palestinesi fra cui una intera famiglia di 8 componenti e donne e bambini..
Funzionari medici di Gaza hanno detto che 34 palestinesi erano stati uccisi nei due giorni di bombardamenti da aerei da guerra israeliani, quasi la metà dei quali civili.
Otto membri della stessa famiglia, tra cui cinque bambini, sono stati uccisi in un attacco aereo mercoledì notte. L’esercito israeliano ha dichiarato di aver valutato che l’edificio nel quartiere di Dayr al-Balah a Gaza era vuoto.
L’omicidio della famiglia ha suscitato critiche da parte di funzionari e cittadini palestinesi, nonché del coordinatore speciale delle Nazioni Unite per il Medio Oriente Nickolay Mladenov.
L’ONU ha dichiarato “ingiustificabile” l’uccisione di civili a Gaza.
Il canale televisivo Al Aqsa ha riferito che gli aerei da guerra israeliani hanno colpito un avamposto appartenente ad Hamas a Beit Lahia, nella striscia nord di Gaza, e un complesso di polizia navale a Gaza City sabato scorso, senza lasciare vittime.

Le sirene sono suonate nel bel mezzo della notte a Beersheba, la più grande città nel sud di Israele a circa 35 km dalla recinzione di Gaza, avvertendo del fuoco in arrivo.
Il servizio di emergenza israeliano ha affermato che stava curando cinque persone per l’ansia e altre quattro ferite mentre correvano verso i rifugi.
I nuovi combattimenti sono arrivati ​​due giorni dopo che Israele aveva accettato il movimento di resistenza palestinese ai requisiti preliminari per il cessate il fuoco.
Il peggior combattimento degli ultimi mesi è stato scatenato martedì quando Israele ha assassinato un comandante della Jihad islamica.

Fonti: Press TV Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

14 Commenti

  • G. De Benzi
    16 Novembre 2019

    Si andatelo a dire a quella vetusta vecchietta ebrea bugiarda impenitente di Nome Segre che parla di mancanza d’empatia ,accusa noi di mancanza d’empatia ma questa Donna o che e’ gia’ nel viale della piena demenza senile che affligge tanti anziani e allora che si Curi che si vada a far curare in un ricovero a giocare a canasta Ma non puo’ dire delle cazzate del genere quando in Israee gli ebrei anche Oggi Trattano I palestinesi peggio che le bestie li usano come tiri a segno ma io non so come si possa non dire niente a sta vecchietta gia’ c’e’ stata quella Disgraziata Della Boldrini mo’ adesso pure una vecchietta di 90 anni che gira per l’italia a raccontare
    frottole a getto continuo ha la menzogna compulsiva nel DNA , chiedetele una buona Volta a sta Donna se ha visto con I Suoi occhi le fantomatiche camere a gas come erano fatte come funzionavano vedrete che LA vecchietta se non ha gia I’ll pannolone se LA fara nei pantaloni xche’ non le ha mai viste le camere a gas dal momento che non ci soon mai state ,sicuramente ci soon state nelle teste dei rabbini quello di Sicuro , solo a loro agli Ebrei e’ concesso tutto solo loro hanno LA verita’ solo loro possono giudicare gli altri , a criticare o indagare sull’olocausto ebraico si rischia LA Prigione questa e’ una giudeocrazia una dittatura mascherata dove gli Ebrei nostri padroni non accettano critiche

    • atlas
      18 Novembre 2019

      la legge contro l’odio razziale proposta dopo le minacce rivolte sui social a Liliana Segre.

      Forse l’età inizia a giocarmi brutti scherzi, ma io ho controllato Facebook, Instagram, Pinterest, Flickr, VK, Diaspora, WeChat, Tinder e chissà quanti altri social. Ma la Segre dov’è? Su quale social ha ricevuto minacce? Forse su qualche oscuro sito social del DarkWeb o DeepWeb, altrimenti la cosa non si spiega

  • G. De Benzi
    17 Novembre 2019

    Digitate” imam antisemita al tayed ricevuto affettuosamente dal Papa” vedete come Bergoglio da Gesuita riesce a fottere gli ebrei ,come e quando vuole , un giorno si rammarica Dell’ antisemitism e I’ll giorno ci va in udienza con chi vuole spianare Israele ,grande Bergoglio , il Papa e’ un Gesuita I gesuiti sono I fondatori Delle piu grandi universiita’ mondiali sono dei genii fottono chiunque altro che quelle 4 scimmie levantine ebree capaci solo di gaffe derise e cacciate da tutti I popoli nei millenni xche dediti al furto alla menzogna e alla depravazione con quel libro esecrando I’ll Talmud pieno di bestemmie verso I cristiani LA Madonna e gesu’

    • atlas
      18 Novembre 2019

      più massoni dei gesuiti non ce nè

  • G. De Benzi
    17 Novembre 2019

    I palestinesi sono un popolo di martiri di gente sventurata che non si merita di avere come invasore quel popolo di reietti da sinagoghe Quel popolo di ultra razzisti degli ebrei ,difatti Himmler lo diceva digitate”Himmler j.m.musy e gli ebrei ” non come quel coglione di Salvini che chiama democrazia quello stato canaglia di Israele, e’ una vergogna sulla Terra vedere quello stato di circoncisi che non rispetta manco una risoluzione dell’ ONU e I nostri ministri invece si turano I’ll naso e guardano da un altra parte dei servi del diavolo ecco cosa sono questi ministri a partire dalla nuova minister lamorgese invece di difendere I palestinesi che hanno l’unica colpa di essersi ritrovati un invasore che peggio non gli poteva capitate israele ,lamorgese altro che minister dell’interno ministro di satana ! E non si danni per mandarmi qualche accidente sono troppo lontano anche per quelli piuttosto pentitevi e vergognatevi traditori dell’italia e Della cristianita’ e sovvertitori Della morale e Della tradizione cristiana mettetevi una macina al collo che fate prima !

  • G. De Benzi
    17 Novembre 2019

    LA chiesa cattolica l’unica a difendere ancora un po’ gli italiani le tradizioni e LA morale viene vilipesa dileggiata diffamata in tutti I modi e maniere pero’ stranamente il Vaticano e LA chuesa cattolica hanno riconosciuto lo stato Palestinese hanno inaugurato l’ambasciata palestinese in Vaticano hanno riconosciuto il diritto di esistere a quei poveri palestinesi mentre in Italia I politici sono tutti dei gran leccaculi di israele degli ebrei e delle loro banche e media e del loro vile denaro ,di ambasciate palestinesi in italia non CE ne stanno pero’ al contrario di consolati e ambasciate israeliane CE ne sta un fortino a strafottere in ogni angolo vedi digitate” firenze inaugurazione consolato israeliano con giuda salvini” No comment !

  • atlas
    18 Novembre 2019

    Ismayl Haniyeh della fratellanza massone-salafita è quello che si fece fotografare qualche anno fa con la ‘nuova’ bandiera siriana, attenzione

  • G. De Benzi
    18 Novembre 2019

    Guardi atlas mi cade proprio sul pisello ho visto sulla 7 IL suo presidente Crocetta in relax in Tunisia ,ahi capito il crocetta ! Gia’ in pensione tutti I tunisini che lo conoscevano e lo chiamavano presidente presidente LA a fumarsi LA sisha io pero’ non ho visto pilu in giro , e lei lo ha visto crocetta chissa’ che stuolo di tunisini al Suo servizio tiene roba da coprire il paesaggio quando ci si sposta , a me comunque quel posto mi sa piu da turismo femminile qui da me invece 10 cameriere tutte donne che in Italia farebbero a gara per accalappiarsi , qui si che c’e’ da stare come dei pasha’s , ah! Se I giudei mi dessero qualche rivolo di grana

    • atlas
      18 Novembre 2019

      la shisha ? Non mi castigo mai. Devo fumare solo con quella che ho quì, personale, con le piastrine di carbone. Quando me la offrono lì, col carbone che hanno loro, mi si infiammano sempre i bronchi

      poi ho trovato pioggia e un freddo (e raffreddore) … però tutto bene

      io ho 2 mogli da 13 anni, mettitelo in testa; le concubine sono andate e sono venute, a centinaia, ma l’amore vero e pulito è la cosa più bella del mondo, solo i massoni non possono comprenderlo, impegnati a fare il male dalla mattina alla sera

  • G. De Benzi
    18 Novembre 2019

    Sono contento di risentirla atlas mi stavo Gia’ preoccupando come una vecchia suocera sa non si scherza con quell intervento di rettoscopia che va a fare in Tunisia a quando Il clisma opaco basta che non mi vada a Casablanca se no addio alle sue adventure da Latin lover

    • atlas
      18 Novembre 2019

      in Tunisia ci sono tanti ‘Nazisti’. Sono un popolo a maggioranza gentile, rispettoso, religioso, sensibile, educato, ospitale. Questo deve far capire che quelli che sono quì sono invece gli antifascisti

      infatti lì sono oggi ostaggio di pochi democratici

  • Sed Vaste
    18 Novembre 2019

    Vi do una chicca se non altro per LA pazienza che avete nel sopportarmi digitate” labaros archive” una vena d’oro recente di libri e letture in PDF gratis qualche titolo ” gli adelphi Della dissoluzione” colloqui con Mussolini”” perche’ siamo antisemiti” di niccolo’ giani ecc ecc

  • Max Dewa
    18 Novembre 2019

    Lei atlas e’ un cialtrone degno conterraneo e corregionale dell’invertito suo ex presidents di regione crocetta , a sentir lei dove va sembra il paese del bengodi gente buona donne buone e allora xche’ se ne scappano qui in Italia a mettere a ferro e fuoco un paese che non e’ il loro ,io qui non butto neanche una cartina per Terra non sputo nemmeno per Terra manco per sbaglio al limite su qualche cirlino durante l’ amplesso , lei e’ un mistificatore mi vuol far passare quel posto come un nuovo centro di lolite ma non mi faccia ridere pagliaccio , e’ qui LA Mecca qui da me ! Ogni giorno c’e’ da sclerare da tanta CE n’e ‘ vien voglia di tornare li da voi almeno da rilassar LA vista dal momento che in Italia ci Stan solo vecchi e immigrati E lei Atlas tutte queste cose le sa bene ! Pouah !

  • Mardunolbo
    19 Novembre 2019

    SE non ci fosse il De Benzi ad attizzare la mente e galvanizzare l’animo, qui solo Atlas il libertino si muove….le sparate di De Benzi che escogita ogni commento nuove pistolettate contro giudei e servi utili, mi fanno il buonumore. Peccato che abbia una visione ecclesiale un po’ distorta dalla lontananza…Meglio s’informi sulla dea pachamama buttata nel Tevere e le scuse del Bergoglio agli adoratori di essa (non ai cattolici !)

Inserisci un Commento

*

code