I Governi dichiarano la guerra contro i non vaccinati indicati come i reponsabili della IV ondata

I governi mondiali, con l’assistenza di Big Tech e delle Big Pharma, hanno convinto le masse, senza alcuna prova legittima, che siano i “non vaccinati” i responsabili del continuo problema di diffusione del COVID.
I blocchi (lockdown) non sono riusciti a fermare un virus e questo si diffonde comunque.

Il regime di mascheramento universale non è riuscito a fermare il Covid e le varianti di questo si sono propagate (come gli scienziati indipendenti affermavano).
Neppure le migliaia e migliaia di restrizioni sociali, con i sacrifici conseguenti e le chiusure di attività sono riuscite a fermare un virus. Neppure i banchi a rotelle in Italia, le mascherine farlocche, il green pass e i divieti di manifestazioni antigovernative hanno avuto alcun effetto.

Attualmente è diventato abbastanza chiaro che il potere salvifico dei vaccini di mRNA, altamente propagandati, non riescono a fermare un virus e diventano inefficaci dopo pochi mesi.

Invece di prendere atto di questa realtà, i governi in Europa ed in Occidente raddoppiano, triplicano e quadruplicano sulla follia della miltarizzazione sanitaria. Nonostante tassi di conformità incredibilmente alti , con una stima di oltre 7,5 miliardi di vaccinazioni COVID effettuate in tutto il mondo, la “cura” dell’mRNA non è stata all’altezza dei suoi standard dichiaratamente impossibili da raggiungere.

Nell’arco di 6 mesi siamo passati da affermazioni quali:
” Sarai protetto e non ti prenderai il COVID se fai queste vaccinazioni”
E “i vaccinati non prendono il virus e non si ammalano”.
E “tutti e tre i vaccini sono efficaci al 100% contro il ricovero e la morte”.
…Alla nostra realtà attuale di un’altra stagione di blocchi, lock down e restrizioni per tutti o solo per i non vaccinati e le solite “misure di salute pubblica” senza senso.

Dopo oltre l’85% di popolazione vaccinata in Italia, quelli di noi che hanno seguito da vicino i dati hanno scoperto che tutte le affermazioni di cui sopra, approvate dai più rinomati funzionari della sanità pubblica, erano completamente senza senso. Assurdità propagandate in funzione di una campagna mistificatoria. Quelle affermazioni non erano neanche lontanamente vicine a rappresentare uno scintillio di verità.

Oggi sappiamo che le vaccinazioni, imposte con la paura e con il ricatto (se non la fai non avrai il green pass e non potrai lavorare e circolare) servono come qualcosa di simile ad una potenziale profilassi di 6-9 mesi con effetti collaterali a lungo termine sconosciuti. L’efficacia in scadenza, che è stata osservata al meglio attraverso nazioni ultra vaccinate come Israele e Irlanda, ha portato al regime dei colpi di richiamo, ma nessun riconoscimento da parte dei governi mondiali che i vaccini sembrano essere in scadenza. I booster di richiamo sono stati venduti con questa strana idea che puoi ottenere “protezione extra”, anche se ti è stato detto che eri già “completamente vaccinato”.
Si può scoprire la logica utilizzata dal leader dell’Austria, il primo paese occidentale a imporre vaccinazione obbligatoria di COVID su tutta la popolazione.
“Aumentare il tasso di vaccinazione – e penso che siamo tutti d’accordo su questo – è il nostro unico modo per uscire definitivamente da questo circolo vizioso di ondate virali e discussioni sul blocco”, lo ha detto il cancelliere Alexander Schallenberg, che ha imposto un blocco nazionale su il suo paese, come riferito ai media questo fine settimana . “Non vogliamo una quinta ondata, non vogliamo una sesta e una settima ondata”.
Dopo questo annuncio, decine di migliaia di cittadini austriaci sono scesi in piazza a protestare e si sono viste scene di violenza.

Austriaci inprotesta contro le misure del governo

I governi, attraverso i media controllati, stanno scaricando le colpe sui non vaccinati, un facile capro espiatorio della campagna di manipolazione fatta da loro stessi. Diffondere odio, divisione e contrapposizione è la tecnica dei propagandisti della vaccinazione miracolosa. Coloro che non si sono conformati dall’inizio alla “COVID mania” rappresentano in questo momento la più grande minaccia al potere per questi politici maniacali. Ecco perché li stanno attaccando così ferocemente.
L’élite politica finge di preoccuparsi del COVID, ma non è il virus che li tiene svegli la notte. Sono quegli individui fastidiosi che si rifiutano di piegare le ginocchia e che si ostinano a manifestare in protesta gridando”libertà” e no alla dittatura sanitaria”. Quelli sono adesso nel mirino e contro di loro c’è un giro di vite. Questo gruppo rappresenta la più grande minaccia per le persone al potere.
Il gruppo di controllo, con la complicità degli specialisti a libro paga delle farmaceutiche, ha puntato sulla propaganda e manipolazione e adesso le bugie gli tornano indietro. Per questo non può tollerare la dissidenza che rischia di compromettere la nuova campagna che punta a vaccinare anche i bambini al di sopra dei 5 anni. Una campagna nell’interesse esclusivo della Pfizer, Moderna e delle altre multinazionali del farmaco che incasseranno altri miliardi e miliardi di profitti.
La classe dirigente globale ha mentito alle masse per molto tempo. Preferiscono non ammettere tutti questi costi irrecuperabili, quindi i governi continueranno a sostenere il mito che i colpi di COVID siano ancora una specie di proiettile magico buono per tutti, anche se non lo sono.
La rabbia inizia a montare fra la gente e un senso di rivolta per i nuovi sacrifici sospinge molti a chiedere conto ai governi delle scelte scriteriate.

12 Commenti
  • FRANCO
    Inserito alle 18:18h, 22 Novembre Rispondi

    Sono d’accordo con l’articolo, come non farsi o porsi una domanda semplice, se anno senza nessun vaccinato gli infettati erano uguali o meno ad oggi con oltre 80% dei vaccinati almeno stando a dati ufficiali italiani, non saranno i bambini o chi non si è vaccinato a diffondere il virus fra la gente, non è più semplice ed intelligente pensare che i vaccini inoculati non hanno garantito oltre 90% di immunità ma se va bene solo il 10/15% e con queste percentuali mi chiedo se è valsa la pena mettere in atto tutto questo ambaradan per cosa e per chi?

  • Giorgio
    Inserito alle 18:26h, 22 Novembre Rispondi

    Tanti saranno chiamati a renderne conto …….. e sarà molto doloroso ………
    i segnali di risveglio ci sono tutti …….. si va verso una resa dei conti …..
    saranno gli stessi fanatici pro vax a giustiziarli una volta compreso di essere stati usati e gettati ……..

    • atlas
      Inserito alle 17:40h, 23 Novembre Rispondi

      accoppiata perdente BerLuxCohen-Draghi e l’anticristo giudeo-massone è servito

  • luther
    Inserito alle 22:19h, 22 Novembre Rispondi

    C’è da augurarselo, La crudeltà e la violenza a usate dalle élite per far valere il loro sudicio dictat non può essere accettato. Tuttavia, seppure la protesta stia montando in tutto il mondo e si allarghi a macchia d’olio nulla fa supporre che qualcosa possa davvero cambiare, almeno a breve. Io sono un dissenziente libero e non violento ma davvero si può combattere con il buonsenso uno che ti punta il fucile? Io comincio a pensare di no anche se….. può essere che mi sbaglio

    • Giorgio
      Inserito alle 08:24h, 23 Novembre Rispondi

      Credo proprio che NON ti sbagli Luther ……

    • atlas
      Inserito alle 18:23h, 23 Novembre Rispondi

      militanti democratici mercenari in divisa che portano terrore alle dipendenze indirette delle multinazionali: questo sono diventati

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 05:35h, 23 Novembre Rispondi

    immunita’ di gregge
    vaccinazioni al 70%
    vaccinazioni all’80%
    vaccinazioni al 90%
    le sieroballe di conte/draghi/speranza/figliuolo/bassetti/grassi, tutti al cappio

    • Giorgio
      Inserito alle 08:25h, 23 Novembre Rispondi

      Pienamente d’accordo Arditi …….. questa gente và soppressa senza remore ………

      • atlas
        Inserito alle 18:13h, 23 Novembre Rispondi

        allora, io capisco chi si è vaccinato, per immunizzarsi perché lo assicurava la la scienza

        che poi non si è immunizzato, ma si è vaccinato per tornare alla normalità,
        che poi alla normalità non è tornato, ma almeno non si contagia e non contagia,
        che poi contagia e si contagia, ma almeno non si ammala,
        che poi magari si ammala, ma non finisce in ospedale,
        che poi può anche essere finisca in ospedale, ma 100% non ci lascia le penne,
        che poi proprio 100% no, ma comunque tocchiamoci i koglioni in nome della scienza. Lo capisco.

        Capisco anche quelli che ‘non ci sono reazioni avverse perché il siero è infallibilmente sicuro’,
        Poi magari qualche paresi facciale che capita pure con il botox, ma certo niente di serio, forse qualche miocardite tuttavia sporadica, magari qualcuno si è vaccinato per poi schiattare poche ore dopo, ma chi sono io per trovare delle correlazioni ?
        Un complottista ?
        Certo che no e lo capisco.

        Capisco anche chi aveva completato il ciclo vaccinale per essere libero e adesso sta messo come me che non mi sono sierizzato, ma è comunque pronto alla terza dose per tornare libero.
        Lo capisco.

        Guido Rasi ha dichiarato: “la terza dose potrebbe essere l’ultima”. Chiedo dunque senza malizia: in che senso ? E loro non sanno rispondere.
        Ma li capisco.

        Capisco il matematico Eulero che dobbiamo arrivare al 60% di vaccinati per l’immunità di gregge,
        no forse serve il 70%,
        covid sotto controllo solo con l’80% degli immunizzati,
        facciamo il 90% e stiamo sereni, poi si trova in mezzo alla quarta ondata e va a cercare il no vax che vive in un casolare della bassa.
        Lo capisco.

        Capisco certamente quelli che se la prendono con i manifestanti che manifestano per poter lavorare senza un lasciapassare perché “ci impediscono di lavorare”; dopo due anni fra lockdown e mancati ristori, se avete le pezze al kulo la colpa è senz’altro delle manifestazioni del Sabato pomeriggio.
        Perfettamente vi capisco.

        E profondamente capisco chi punta il dito contro i cortei no pass e li accusa di creare focolai. Settimana scorsa li avevo sotto casa e ho chiamato le forze dell’ordine, ma alla polizia locale di Milano sono in quarantena dopo una festa fra vaccinati, e non son potuti intervenire.
        Come non capirli ?

        Capisco i greenpass entusiasti, perché poter esibire un salvacondotto al kebabbaro fa sempre fiko e poi rassicura corpo e spirito il sapere che quello stesso salvacondotto dura ben sei mesi oltre l’efficacia del vaccino. Chiunque abbia a cuore la salute pubblica lo tiene in gran conto.

        Capisco lo scienziato della politica e il giureconsulto che adottorano sulla piena legittimità di una democrazia in cui un “vile affarista” esperto in liquidazioni coatte e un fabiano con evidenti problemi di comprendonio guidano l’entità italia a colpi pelvici di emergenze. Quelli ne capiscono di sovranità, sono studiati !

        Capisco finanche quelli che le multinazionali del farmaco lo fanno per la nostra salute perché omnia munda mundis e tu non sei medico scienziato come Draghi, Speranza e Figliuolo. C’è del vero.

        Capisco addirittura chi vuole vaccinare i minori perché “non è giusto escluderli dalla vita sociale”.
        Giusto.
        Siringate a tappeto anche fra i 6 e i 12 anni per fare dei vostri bimbi depressi e con deficit cognitivi, bimbi smart, green, compagnoni e felici !

        L’unica cosa che non capisco, davvero, sinceramente, senza ironia o sarcasmo, è come sia ancora possibile non capire. https://twitter.com/ismaylyusuf/status/1463191371288879114/photo/1

  • giovanni
    Inserito alle 19:19h, 23 Novembre Rispondi

    Il solito ” scherzetto ” elitario ai tragugiatori di balle. Storicamente hanno fatto sempre cosi’ per detenere il potere. Il problema e’ la penuria estrema di sinapsi cogitanti. Mi spiego meglio / circa campagna terroristica mediatica e le affermazioni di ”quotati virologi, ” bastava ricordarne le frasi inbonitive usate, per capire che puntavano al ”vaccino ” e basta. Di cure diverse, efficaci ed economiche neanche a parlarne. Effetti collaterali del ”Vaccino ”. Sia mai e’ l’elisir di lunga vita. Farmaco vigilanza non pervenuta. Pero’ sui siti di controinformazione per chi ha bisogno di verita’, si sapeva che le ”vaccinazioni ” sarebbero continuate ad oltranza accompagnate da misure progressive riduttive della liberta’ per tutti. Ora fatta la prima, al massimo la seconda, mi pare non ci siano piu’ alibi per una presa di coscienza generale. Pero’ dopo quello che ho visto ritengo sia una mera speranza. Un ultima curiosita’ / chissa’ a cosa servono tutte queste ” vaccinazioni ” visto che sono quasi inefficaci nel contrasto al covid ?

  • antonio
    Inserito alle 22:08h, 23 Novembre Rispondi

    è un attacco della na to – il covid è roba loro – in Italia han messo ai posti di controllo tutto cretini venduti ( ex pezzenti e pure idioti e incolti )

  • Sarmata
    Inserito alle 23:40h, 23 Novembre Rispondi

    Vedremo quanti faranno la terza…e quanti vaccineranno i bambini…i GP scadranno e voglio vedere se gli imbranati si sveglierànno…bastava non esibire il GP dal 15/10 e in tre settimane crollava tutto….
    .