I “gilet gialli” in Francia hanno presentato le loro richieste al Governo Macron


“Ritiro dall’UE e dalla NATO, abolizione delle privatizzazioni e creazione di posti di lavoro, riduzione fiscale per le fasce medio basse di popolazione.
I manifestanti in Francia denominati i “giubbotti gialli” hanno presentato le loro richieste al governo. Richiedono il ritiro del paese dalla NATO e dall’UE, la creazione di posti di lavoro e la lotta contro i migranti.
In Francia, i “giubbotti gialli” hanno presentato al governo una lista di richieste . In totale, l’elenco comprende 25 punti, tra cui l’uscita dall’Unione europea e dalla NATO, la creazione di nuovi posti di lavoro, l’abolizione delle privatizzazioni, avviata dal governo Macron, la lotta per contrastare l’arrivo di migranti.

La prima clausola delle richieste stabilisce un divieto legislativo di aumentare le tasse al di sopra del 25% del reddito di un cittadino comune, considerando questa una misura di giustizia fiscale.

Inoltre, le “giacche gialle” richiedono un aumento del salario minimo, della pensione e del minimo di sussistenza del 40%. Assieme a questo, i manifestanti richiedono di fornire lavoro ai cittadini, di proibire le privatizzazioni e riportare le infrastrutture di trasporto alla proprietà statale.

In aggiunta a tali richiese, i manifestanti chiedono il ritorno della sovranità finanziaria e militare del paese, di fermare l’accoglienza dei migranti, il ritiro delle truppe francesi dall’Africa e che la Francia osservi rigorosamente il diritto internazionale.

Diversi punti della lista presentata al governo sono dedicati alla lotta contro i monopoli delle banche e dei media, così come con alle grandi compagnie che evadono le tasse. Viene anche indicato il requisito di porre un divieto legislativo sulla “salvezza” delle banche illiquide a spese dei contribuenti.

Autore: Olesya Kashtanova

Fonte: Nation News

3 Commenti

  • Monk
    2 Febbraio 2019

    Si devono preparare a manifestare all’infinito, non saranno mai calcolati con queste giuste richieste…e noi stiamo a guardare, con un governo pagliaccio.

  • Teo
    2 Febbraio 2019

    Hai ragione, è concordo.

  • Sed Vaste
    3 Febbraio 2019

    Una vergogna vedere quella checca gay isterica di Macron assassinare I’ll proprio popolo da incularlo sul patibolo ,LA polizia poi non ne parliamo ci sarebbe da ghigliottinarli tutti per tradimento del popolo francese ,tutti I sabati vedere Della gente Giovani e vecchi armati solo di coraggio prendere delle manganellate in faccia a meno 0 di temperatura ,questi sono eroi ! Non I RoboCop poliziotti in tenuta da guerra che tradiscono I’ll popolo a cui appartengono , quei poliziotti sono da tribunale militare ,picchiare gente inerme ,ma roba da Matti. Almeno in Italia abbiamo Salvini e Di Maio ,insieme riescono con Arte inculatoria e attraverso sfondoni creati ad hoc a uccellare il popolo beota italiano , anche l’arte dell’inganno ci vuole per un politico ,ormai salvini e’ in transagonistica spara palle senza riflettere un vero fuoriclasse un Bjorn Borg delle palle ma non da tennis

Inserisci un Commento

*

code