"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

I deputati europei protestano contro gli attacchi alla Siria durante l’appello di Macron per l’unità dell’UE

Un gruppo di deputati del Parlamento Europeo ha tenuto cartelloni con la scritta “Hands off Syria!” Durante il discorso di Emmanuel Macron davanti al Parlamento Europeo martedì, mettendo in ombra l’appello del presidente francese per una maggiore unità europea sulle questioni di sicurezza.

Nel suo discorso, Macron ha esposto la sua visione di una “profonda trasformazione” all’interno dell’UE, con la quale gli stati membri abbandonerebbero il loro “egoismo e negatività” per “ciò che ci unisce”.

Ha caratterizzato l’attuale clima politico nell’UE come una “Guerra civile” e ha chiesto una maggiore unità di fronte alle emergenti “potenze autoritarie”, che cercano di minare il blocco.

Tuttavia, l’appassionato appello all’unità di Macron è stato accolto freddamente da un folto gruppo di deputati, gli stessi che hanno mostrato cartelli che recitavano “Hands off Syria!” E “Stop the War in Syria” in segno di protesta contro gli attacchi missilistici effettuati dagli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna e Francia contro Damasco, sabato.

Macron parla al Parlamento europeo

I membri del Parlamento Europeo mostrano cartelli “Fermate la guerra in Siria” sul loro tavolo mentre il presidente francese Emmanuel Macron (non visto) pronuncia un discorso prima di un dibattito sul futuro dell’Europa al Parlamento Europeo a Strasburgo, in Francia, il 17 aprile 2018. ( La protesta è stata però ignorata dalle Tv italiane).
“Dov’era la democrazia di cui parli Macron, quando hai attaccato unilateralmente il presidente della Siria ?” Liadh Ni Riada, eurodeputato del partito irlandese Sinn Fein, ha twittato durante il discorso di Macron. I membri dello Sinn Fein, Lynn Boylan, Martina Anderson e Matt Carthy, sono stati anche visti mentre innalzavano i cartelli contro la guerra,sfidando l’invito melodrammatico di Macron alla solidarietà europea.

Parlamento Europeo

In un dibattito tenutosi lunedì, l’Assemblea nazionale francese ha criticato successivamente la decisione di Macron di lanciare bombardamenti senza prima ottenere un mandato delle Nazioni Unite. I membri dell’Assemblea hanno denunciato i bombardamenti come illegali e portati avanti per volere di Washington.

Macron ha anche dichiarato che “bisognava intervenire in Siria per salvare i bambini e le donne in Siria dagli attacchi con il gas”, ha detto il francese. Alcuni deputati hanno rivelato come Macron non abbia la stessa sensibilità quando si tratta di salvare la popolazione dello Yemen dai bombardamenti al fosforo attuati dall’Arabia Saudita su quel paese dove la Francia è complice del Governo saudita per mantenere i ricchi affari di vendita di armamenti con i monarchi sauditi.

Il doppio standard del francese risulta molto ipocrita e strumentale per giustificare la sua subordinazione ai voleri di Washington, hanno osservato i deputati europei che hanno contestato l’intervento di Macron.

Fonti: RT News Euronews

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. La soluzione 1 mese fa

    Ottima osservazione, ha lui lo Yemen non interessa. Sputarlo in faccia e un onore per lui. Visto che toglie ad Assad la legione d’onore. Birillo megalomane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pierovalleregia 1 mese fa

      … e pure “marciaindietro”
      un saluto
      Piero e famiglia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mardunolbo 1 mese fa

    Macron ? pupattolo , ma criminale secondo quanto gli dicono pure i deputati francesi !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. atlas 1 mese fa

    come disse anche quella puttana della Halley ora Macron si prenderà i nomi … e in azione i servizi di sicurezza: qualcuno verrà minacciato dall’isis, per qualcun altro spunterà fuori una lavandaia che denuncerà che nel 1983 lui le aveva proposto di bere un caffè sotto la torre Eiffel e in quell’occasione le avrebbe tentato di toccarle la mano …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tania 1 mese fa

    E Macron cosa lo unisce ad Israele e USA?
    Prima dimostri cosa ci unisce, noi europei, la lingua unica? La nostra squadra di calcio? Tra 3 generazioni minimo, quando ci saranno i figli dei figli dei ragazzi di oggi ci sarà quella Europa, ma pretendere un popolo unico oggi è imporre un pensiero, cioè PLAGIO, DITTATURA.
    Ma poi, questa “visione” idilliaca, fatta di fratellanza, di grandi ideali, partorita dal potere, quanto meno dovrebbe fare automaticamente fare alzare le antenne…
    I padroni della UE sono i banchieri ebrei di NY e della City e le teste coronate sparse per il pianeta, cioè la classe dominante dei parassiti del pianeta dai tempi dei tempi.
    Mai visto in vita mia i ricchi fare il bene dell’umanità, mai.
    I ricchi odiano i poveri, li disprezzano, per i ricchi i poveri sono solo cose da usare, utensili indispensabili.
    I poveri ammirano i ricchi, li invidiano, li amano e li odiano, i poveri che amano i ricchi sono quelli che aspettano speranzosi che i ricchi lascino cadere qualche avanzo dal loro tavolo…
    i ricchi e i poveri sono sempre esistiti, questo mondo si divide esattamente tra ricchi e poveri e non tra gialli e rossi e arancioni e bianchi e neri. I ricchi e i poveri sono interscambiabili, quando un ricco perde tutto diventa un povero, e quando un povero riesce a fare soldi diventa un ricco.
    Un ricco se vuole rimanere ricco sa che la sua condizione è data dalla presenza dei poveri, meglio ancora se schiavi, o derelitti.
    I poveri sanno che la loro condizione è data dalle necessità dei ricchi.
    I poveri e i ricchi sanno che senza poveri non si può essere ricchi.
    Macron è ricco, ed è semplicemente l’ultimo esponente in Francia in ordine di tempo della sua parte sociale, i cui capi mondiali, il gotha, sono quelli che fanno il denaro, lo distribuiscono, lo tolgono, tutto a seconda delle loro necessità, etc, quindi gente senza ideali, solo cose pratiche da ricchi, quindi i ricchi ora stanno ridisegnando l’intero mondo a loro beneficio, chiamali scemi…
    Quindi c’era qualcosa da cambiare allora, pensano i ricchi…
    Eh si. C’è da cambiare l’unica cosa che univa i popoli dei paesi europei per farne “il popolo europeo”, la DIGNITA’, che non esiste in nessun altro povero del mondo, men che meno negli USA, che parimenti all’India, vive di CASTE…
    Ecco quale è il compitino di Macron, il suo incarico, fare parte del tavolo che dirige la distruzione del popolo europeo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 1 mese fa

      Correggo, (colpa dell’impeto) :
      quanto meno dovrebbe automaticamente fare alzare le antenne…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Idea3online 1 mese fa

      Mai visto in vita mia i ricchi fare il bene dell’umanità, mai….

      E’ più facile infatti per un cammello passare per la cruna d’un ago, che per un ricco entrare nel regno di Dio! (Luca 18:25)

      I Mercanti del Tempio sono ben consapevoli che dovranno subire l’Ira di Dio, ma per adesso si divertono e sfruttano, sapendo che perderanno tutto e dopo morti risorgere per essere condannati e spirare dopo il tormento e la condanna che non hanno subito in vita. La seconda Morte accoglierà la maggioranza dell’Umanità, Dio è Giustizia ed Lealtà, loro pensano di morire e che tutto il male non dovrà essere pagato, si sbagliano, verranno richiamati e dopo il tormento morire per sempre per essere cancellati dalla Memoria o “Hard Disk” presso gli archivi del Creatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. atlas 1 mese fa

      cara Tania, un sistema GIUSTO non è quello che classifica ricchi o poveri. Dio allunga la sua mano provvidente a chi vuole e la ritira nei confronti di chi vuole. Un sistema GIUSTO è quello che garantisce cmq a tutti il minimo per vivere decorosamente. Se il ricco ha capacità e virtù e Dio lo ha arricchito del suo onesto lavoro a me invidia e gelosie non mi sono mai appartenute. Allo stesso tempo un sistema GIUSTO non tollera parassiti e sanguisughe e punisce criminali e vagabondi, perché ognuno ha il diritto di vivere da essere umano, ma nel contempo concorrere al benessere materiale e spirituale della società. Normale che i giudei non vi trovino posto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Max 1 mese fa

    Pupillo dei Rotschild, 5 mesi Delle elezioni presidenziali francesi non lo cosceva nessuno.
    Poi grazie ai miliardi della famiglia Rotschild la più ricca e potente al mondo si è ritrovato p
    Presidente. Sono oramai 200 anni che quest’ dominano dietro le quinte il mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 1 mese fa

      Max, concordo e sottoscrivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tania 1 mese fa

    Naturalmente quando dico ricchi intendo non la borghesia, l’artigiano, etc, penso fosse scontato, ma è meglio chiarire.
    Dalla classe dominante dei ricchi tolgo gli artisti, loro li esonero perché penso siano uncasoaparte, chi fa una canzone, scrive un libro, dipinge un quadro, e pure io lo faccio, lui vende a milioni di persone, io a nessuno, io rimango al palo, lui diventa ricco, ma per merito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gino 1 mese fa

      gli artisti-ricchi vanno inclusi. fai successo se sei ventriloquo del potere e della cultura dominante.
      oppure finto-ribelle, che è la stessa cosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pierovalleregia 1 mese fa

        … Vasco Rossi e Jovanotti docet !!!
        un saluto
        Piero e famiglia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gino 1 mese fa

          gli artisti sono da millenni i giullari dei re.
          ma almeno anticamente venivano trattati da servi, ora guadagnano più di marchionne.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. max tuanton 1 mese fa

    Ma che I rothschild ,I Rothschild sono solo LA punta dell’iceberg sono come Stalin a cui appioppavano tutte le colpe ( solo da morto) di questo mondo mentre invece sono Gli Ebrei nella Totalita’ che intrigano che Ingannano mestatori sobillatori depravatori Degenerati portano alla rovina I Popoli che Fraternamente gli aprono le porte Della nazione ,Macrone’ uno dei tanti loro Agenti una marionetta messa li a prendersi qualche accidente , I’ll segreto Della Vittoria degli Ebrei su di noi sta proprio nella segretezza loro tramano in modo occulto nelle logge massoniche dove sono loro I capi ,LA Santa madre chiesa cattolica cerco di combatterli con le stessi armi con LA segretezza Della Santa inquisizione e per diversity secolo quel popolo reietto usuraio depravatore di gioventu se me stette buono chiuso nei ghetti sotto l’occhio vigile Della Chiesa che voleva proteggere I’ll proprio gregge dalle dottrine malefiche di quel popolo maledetto da Dio,xche’ oggi il LA famiglia I valori tradizionali sono scomparsi? Xche’ e’stata sdoganata LA pornografia su internet un po ovunque ? Wikipedia google amazon YouTube ecc controllate i nomi !chi sono I padroni I capi I genii icapoccia sono tutti Ebrei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 1 mese fa

      Vero. Gli ebrei ci guardano come “altro da loro”, sempre e comunque.
      Sarebbe interessante chiedere loro se si considerano esseri umani, cioè proprio appartenenti alla razza umana.
      Sarebbe interessante chiedere loro in cosa differenziamo, lo sapranno pure, no?
      La razza umana ha diversi ceppi, gli ebrei ci dicano se sono un ceppo, o che altro?
      Io credo sia arrivato il momento di fare parlare gli ebrei…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Walter 1 mese fa

        Una stirpe. E, comunque, la tendenza a considerarsi diversi è reciproca e vale un po’ per tutti i popoli con culture, leggi e tradizioni diverse. L’alternativa sarebbe il pensiero unico e non è che sia proprio entusiasmante.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 1 mese fa

          Walter, un momento, un conto è dire io sono diversa nel modo di pensare, di vestire, di parlare, un altro è dire non siamo della stessa specie. Cioè tu cosa non hai come me, gli occhi? Hai 3 orecchi? Mezzo cervello? Tu fai i figli covandoli? Quello che per noi è il sangue per te è petrolio?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Walter 1 mese fa

            Anche se apparteniamo alla stessa specie, le differenze culturali e religiose separano i popoli e qualcuno ha interesse ad esasperare queste differenze per dividerli e metterli in guerra gli uni contro gli altri. tu ed io siamo italiani e anche se magari non la pensiamo allo stesso modo su tutto, ci sono una moltitudine di detti, proverbi, tradizioni ed usanze che ci rendono molto più simili di quanto non lo siano un tunisino ed uno svedese presi a caso nelle rispettive popolazioni. l valore e l’importanza che diamo alle diverse cose e valori, i legami familiari più o meno stretti, i diritti e i doveri di una donna, una madre, un padre, un figlio nella famiglia e nella società sono cose che accomunano i singoli individui di un popolo e li distinguono da quelli di un altro popolo. Anche un non credente come me, cresciuto in un paese a maggioranza cattolica, ha assorbito e fatto propri molti dei valori e dei principi del Cristianesimo, nel bene e nel male. Io me ne sono reso conto dopo aver vissuto per più di due anni in Danimarca. Per noi italiani, gli scandinavi sono abitanti di un altro pianeta; per loro, noi siamo l’equivalente di come un leghista duro e puro considera i nord-africani. L’appartenenza alla stessa specie non è in discussione: per definizione, due individui appartengono alla stessa specie se accoppiandosi possono generare prole feconda. Il cavallo e l’asino non appartengono alla stessa specie perché accoppiandosi generano il mulo, che è sterile.

            Mi piace Non mi piace
          2. Walter 1 mese fa

            Comunque si, lo confesso, io ho mezzo cervello (scarso) e faccio i figli covandoli (ora, purtroppo, è da un po’ che non covo) 🙂

            Mi piace Non mi piace
    2. Geometrio 1 mese fa

      Loro vincono perché sono una comunità, noi invece è dagli annunci 90 che ci dividono

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tania 1 mese fa

    E comunque anche gli ebrei al pari di noi si dividono in ricchi e poveri, e i ricchi usano i poveri, altro che storie!
    I ricchissimi ebrei hanno usato gli ebrei nei campi di concentramento per farne delle vittime e ottenere così il lasciapassare per penetrare nel mondo.
    Gli ebrei di oggi sono come quel bambino che si è fatto male a 4 anni, e a 60 anni dice ancora Dio come mi sono fatto male…
    Quello che hanno passato gli ebrei lo hanno passato miliardi di persone, ciccio belli! Basta con i piagnistei da bambinone viziato!
    Scemo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Idea3online 1 mese fa

      Sono divisi tra il Seme della Donna e il Seme del Serpente…l’Ebreo Gesù ha chiarito questo aspetto, arrivando a chiamare Figli del Diavolo quelli che si opponevano a lui…più chiaro di così…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 1 mese fa

        Cioè noi saremmo i figli della donna e gli ebrei il seme del serpente?
        Per Gesù, ebreo, i figli del diavolo sarebbero gli ebrei?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mardunolbo 1 mese fa

          Gesu’ non era “ebreo” dal momento che ra un “po’ ” piu’ in su’ ! Era Figlio di Dio. Nato da madre ebrea (sui generis, essendo senza peccato originale, quindi con una dotazione genetica tutta speciale, non riferibile ad una razza specifica !).
          Comunque, vero che Gesu’ li defini’ “figli del demonio” perche’ la perfidia dei colti dell’epoca fu tale da pagare i soldati del tempio perche’ non parlassero della Resurrezione, ma dicessero che gli apostoli avevano trafugato il Corpo. Gli apostoli, ebrei convertiti, conoscevano bene i loro compatrioti e ne patirono parecchie, per primi. Poi arrivarono i cristiani che subirono l’ira e la malvagita’ inumana ,ebraica, con le persecuzioni, di cui la prima di Nerone, fu operata su istigazione ebraica.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. atlas 1 mese fa

            Isa, Il Messiah era Figlio d’Israele. Ed era Musulmano (E’) e ritornerà sulla terra perché è vivo, non è mai morto. Poi morirà come tutti gli uomini

            Mi piace Non mi piace
  9. Walter 1 mese fa

    Vomitevole. Spero che questo stronzetto gerontofilo faccia la fine che merita. In Paradiso lo aspettano 7 novantenni, tutte rigorosamente vergini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. gino 1 mese fa

    e comunque onore al sinn fein. era meglio la sua versione militare ma, di questi tempi, accontentiamoci…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. max tuanton 1 mese fa

    Per LA Tania e I curiosi di sapere xche’ l’umanita CE l’ha TANTO con gli ebrei digitate:”DAEMUK TALMUD” BREVE breve ma istruttivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 1 mese fa

      Max Tuanton, hai scritto bene sulla chiesa che ha sempre cercato di difendere i cristiani dalle grinfie ebraiche , fino al Concilio Vat2 ! Dopo pappa e ciccia fino a dire che la santa, antica Alleanza con Dio ed il popolo ebraico c’e’ ancora ! Ma leggi le cose ecclesiali o sei ancora rimasto alla chiesa preconciliare ?
      Sai che il “santo” Woityla disse che sono i nostri “fratelli maggiori” ? Sai che dal post concilio vennero ripetute volte invitati in Vaticano i membri del B’rnai-B’rith ,la massoneria riservata agli ebrei ? Sai queste cose abominevoli o ti illudi ancora che la chiesa cattolica odierna e modernista sia la stessa di 50 anni fa ?
      Leggiti un po’ di informazioni storiche sulla “evoluzione” della chiesa attuale, cosi’ potrai dare un contributo piu’ determinante e concreto sulla gestione ebraica delle masse !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 1 mese fa

        anche 50 come 100 anni fa la chiesa era massone … siamo noi che eravamo più morali …

        Rispondi Mi piace Non mi piace