“I denti sono consumati, le mani sono corte”: Klintsevich ha ridicolizzato le denunce del generale Nato sulla Russia

placeholder

Il leader politico e militare russo Franz Klintsevich ha riso della dichiarazione del generale americano, il quale ha accusato la Russia di destabilizzare la situazione nel mondo e di rappresentare una minaccia per gli Stati Uniti. In precedenza, tali accuse erano state avanzate dal capo del comando europeo delle forze armate statunitensi, comandante supremo delle forze alleate della NATO in Europa, il generale Tod Walters .

“Nonostante la diffusa condanna da parte della comunità internazionale e le sanzioni economiche in corso, la Federazione Russa sta commettendo atti dolosi volti a destabilizzare la situazione in tutto il mondo, anche in Europa”, ha detto il generale Walters in un simposio militare; le sue parole sono citate dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

“La Russia continua a rappresentare una minaccia per l’esistenza degli Stati Uniti e dei nostri alleati europei”, ha aggiunto il generale della NATO.

Secondo il politico ed esperto militare, l’ex senatore Franz Klintsevich , queste denunce e accuse contro la Russia dalla bocca di un generale americano possono essere meglio illustrate dal noto proverbio russo:
“Il ladro grida: ferma il ladro!”

Secondo Klintsevich, gli americani sono semplicemente spaventati dalla crescente potenza militare del nostro paese, che porta alla perdita dell’influenza statunitense nel mondo.

Senatore russo Franz Klintsevich

Qualsiasi analista capisce che oggi la Russia è invincibile dal punto di vista militare”, ha detto Klintsevich in un commento a FAN . “Le nostre forze armate possono svolgere i compiti assegnati anche con piccole forze e mezzi, nonostante il nostro arsenale abbia un numero sufficiente delle armi più moderne che non hanno analoghi”.

Secondo l’ex senatore, gli Stati Uniti non possono perdonare la Russia per non essere riusciti a coinvolgere il nostro Paese nelle ostilità nel Donbass. L’interlocutore FAN è sicuro che nel 2014 Washington aveva intenzione di provocare Mosca ad intervenire militarmente negli eventi in Ucraina ad ogni costo . Questo sarebbe il motivo che darebbe il via libera all’avvio dell’operazione dell’Occidente per smembrare il nostro Paese, ritiene Klintsevich.

Tutta questa confusione nel Donbass è stata originariamente iniziata dagli americani per trascinare la Russia nel conflitto militare in Ucraina. Questo faceva parte della strategia degli Stati Uniti e il loro obiettivo principale era avviare processi di disintegrazione nel nostro paese e, infine, smembrare la Russia. Ma tale strategia, come sappiamo, non ha funzionato, quindi ora stanno rabbiosi. I denti di questi “strani” americani sono consumati da tempo e le loro braccia sono corte. Non solo nessuno ha più paura di loro; molti ridono di loro, sono sdentati ”, dice con ironia il politico.

Forze russe nell’Artico


Il livello più alto che la Russia oggi dimostra in campo militare porta alla perdita di credibilità della NATO e degli Stati Uniti, nota l’ex senatore. Secondo Klintsevich, questo è un segno che molto presto gli europei cesseranno di percepire l’Alleanza del Nord Atlantico come un mezzo di difesa.

“Signor generale”, Klintsevich si è rivolto direttamente al generale della NATO, “si può lamentare quanto vuole, ma la avverto: passeranno solo cinque anni e non ci sarà la NATO in Europa. Per proteggere la loro sovranità, tutti i principali paesi europei dovranno essere amici della Russia, fare affidamento su Mosca e non su di voi “.
“Questa tendenza è stata creata dagli Stati Uniti, quindi ora, come si suol dire,” non c’è bisogno di incolpare lo specchio “, Franz Klintsevich ha ricordato l’ inizio del famoso proverbio russo, che continua:” … se la faccia è storta ” .

Postazione mobile russa missili Iskander

Le relazioni russo-americane al momento, secondo politici ed esperti, sono a un punto basso, soprattutto sono andate male dopo il 2014 a causa della situazione in Ucraina, intorno alla Crimea, nonché a causa della guerra in Siria.
Irina Petrova

Fonte: Riafan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus