“I denti sono consumati, le mani sono corte”: Klintsevich ha ridicolizzato le denunce del generale Nato sulla Russia

Il leader politico e militare russo Franz Klintsevich ha riso della dichiarazione del generale americano, il quale ha accusato la Russia di destabilizzare la situazione nel mondo e di rappresentare una minaccia per gli Stati Uniti. In precedenza, tali accuse erano state avanzate dal capo del comando europeo delle forze armate statunitensi, comandante supremo delle forze alleate della NATO in Europa, il generale Tod Walters .

“Nonostante la diffusa condanna da parte della comunità internazionale e le sanzioni economiche in corso, la Federazione Russa sta commettendo atti dolosi volti a destabilizzare la situazione in tutto il mondo, anche in Europa”, ha detto il generale Walters in un simposio militare; le sue parole sono citate dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

“La Russia continua a rappresentare una minaccia per l’esistenza degli Stati Uniti e dei nostri alleati europei”, ha aggiunto il generale della NATO.

Secondo il politico ed esperto militare, l’ex senatore Franz Klintsevich , queste denunce e accuse contro la Russia dalla bocca di un generale americano possono essere meglio illustrate dal noto proverbio russo:
“Il ladro grida: ferma il ladro!”

Secondo Klintsevich, gli americani sono semplicemente spaventati dalla crescente potenza militare del nostro paese, che porta alla perdita dell’influenza statunitense nel mondo.

Senatore russo Franz Klintsevich

Qualsiasi analista capisce che oggi la Russia è invincibile dal punto di vista militare”, ha detto Klintsevich in un commento a FAN . “Le nostre forze armate possono svolgere i compiti assegnati anche con piccole forze e mezzi, nonostante il nostro arsenale abbia un numero sufficiente delle armi più moderne che non hanno analoghi”.

Secondo l’ex senatore, gli Stati Uniti non possono perdonare la Russia per non essere riusciti a coinvolgere il nostro Paese nelle ostilità nel Donbass. L’interlocutore FAN è sicuro che nel 2014 Washington aveva intenzione di provocare Mosca ad intervenire militarmente negli eventi in Ucraina ad ogni costo . Questo sarebbe il motivo che darebbe il via libera all’avvio dell’operazione dell’Occidente per smembrare il nostro Paese, ritiene Klintsevich.

Tutta questa confusione nel Donbass è stata originariamente iniziata dagli americani per trascinare la Russia nel conflitto militare in Ucraina. Questo faceva parte della strategia degli Stati Uniti e il loro obiettivo principale era avviare processi di disintegrazione nel nostro paese e, infine, smembrare la Russia. Ma tale strategia, come sappiamo, non ha funzionato, quindi ora stanno rabbiosi. I denti di questi “strani” americani sono consumati da tempo e le loro braccia sono corte. Non solo nessuno ha più paura di loro; molti ridono di loro, sono sdentati ”, dice con ironia il politico.

Forze russe nell’Artico


Il livello più alto che la Russia oggi dimostra in campo militare porta alla perdita di credibilità della NATO e degli Stati Uniti, nota l’ex senatore. Secondo Klintsevich, questo è un segno che molto presto gli europei cesseranno di percepire l’Alleanza del Nord Atlantico come un mezzo di difesa.

“Signor generale”, Klintsevich si è rivolto direttamente al generale della NATO, “si può lamentare quanto vuole, ma la avverto: passeranno solo cinque anni e non ci sarà la NATO in Europa. Per proteggere la loro sovranità, tutti i principali paesi europei dovranno essere amici della Russia, fare affidamento su Mosca e non su di voi “.
“Questa tendenza è stata creata dagli Stati Uniti, quindi ora, come si suol dire,” non c’è bisogno di incolpare lo specchio “, Franz Klintsevich ha ricordato l’ inizio del famoso proverbio russo, che continua:” … se la faccia è storta ” .

Postazione mobile russa missili Iskander

Le relazioni russo-americane al momento, secondo politici ed esperti, sono a un punto basso, soprattutto sono andate male dopo il 2014 a causa della situazione in Ucraina, intorno alla Crimea, nonché a causa della guerra in Siria.
Irina Petrova

Fonte: Riafan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

6 Commenti

  • Eugenio Orso
    25 Febbraio 2021

    Le relazioni fra gli americani e i Russi sono state volutemante deteriorate del deep state americano, che così è riuscito a scaricare verso l’esterno insorgenti tensioni interne agli usa, o almeno ha creduto di poterlo fare.
    Stesso discorso o quantomeno simile vale per le relazioni deteriorate con la Cina e il persistere di relazioni deteriorate con l’iran (anche se qui c’è l’evidente “zampino” degli israeliti/sionisti/ebrei che peggiora le cose).
    Inoltre, devono fare in fretta, per questo c’è stato l'”accanimento” sul caso della spia navalny.
    Devono affrettarsi perché la Russia sta diventando militaramente più forte ogni giorno che passa.

    Cari saluti

    Cari saluti

    • atlas
      25 Febbraio 2021

      ottimo il video postato da Farouq

      praticamente ogni divisa dell’italia è nemica di chi aderisce animosamente al blocco russo…: sia che siamo Duo Siciliani, sia per gl’italiani (per noi doppio). Possono farci prigionieri politici, con tutte le restrizioni di sorta. Una bella cioè brutta e maleodorante merda

      a te poi che sei intellettuale Orso ti possono accusare anche di ‘intelligenze’ col nemico. Va beh, tu poi denunci loro per deficienze e stiamo pari. Tanto quelli che ti vengono a prendere a casa non è che abbiano studiato chissà che

      • Eugenio Orso
        25 Febbraio 2021

        Che ne dici se andiamo a chiedere asilo politco nella Santa Russia?
        Io m i porto la famiglia e mi dichiaro perseguitato politico.
        Putin ci prenderà?
        Spero di sì ..
        Pensa, sarebbe clamoroso … ti immagini i vermetti mediatici italiani a dare la notizia?.

        Cari saluti

        • atlas
          26 Febbraio 2021

          ne discutevo Mercoledì mattina (e mi sono pentito di dare perle a certi ignoranti di merda), sul treno locale delle Ferrovie del sud-est che mi portava da Lecce a Gallipoli dopo un Milano-Lecce in una notte insonne…3 ore per fare 40km, tra lavori in corso e passaggi a livello guasti e attesa per l’essere presidiati. Regole (non poteva scendere il capotreno e presidiarlo lui e fare 10 metri, no…). Importante avere la mascherina e rispettare le regole se no arrivano le milizie armate che ti accusano di epidemia volontaria, ma il governo dell’italia non rispetta nessuna regola nei confronti dei cittadini: è vero che si deve necessariamente aderire a un blocco, o democratico o Sovrano, perchè in pace non ti ci lasciano (neutro), ma ciò che risposi a una giovane ragazza (mi sono azzardato perchè mi pareva una laureata, almeno dall’atteggiamento che si dava) al suo dire ‘vacci a vivere nella Russia di Putin’, è stato: ma io sono originario da almeno 7 secoli di quì, del Salento, delle Due Sicilie, una terra bellissima, perchè devo andare a vivere in Russia…

          poi il discorso è inevitabilmente caduto, ci avevo preso gusto nel passare il tempo, su democrazia e Nazional Socialismo, non voluto trattenermi. E lì si sono allontanati tutti. La “laureata” non avendo argomentazioni nè evidente preparazione politica l’unica cosa che mi ha saputo rispondere è stato: metti la mascherina. Una volta si diceva: stai zitto cane, ora si dice “metti la mascherina”, pure se carnevale è già passato

          cmq senza scherzi, io già nel 2002 chiesi ufficialmente asilo politico alla Tunisia, direttamente all’allora Presidente Ben Ali. Per motivi di democrazia (di merda) e di Islam. Più provocazione di questa. E non fu per provocazione, lo chiesi davvero.

  • Farouq
    25 Febbraio 2021

    Questo prezioso video russo spiega tutto:

    https://youtu.be/DZ59APT0Zks

  • Farouq
    25 Febbraio 2021

    Situazione simile alla trappola Ucraina per la Russia è la diga etiope sul Nilo, vorrebbero che l’Egitto bombardasse la diga per darli la colpa di tutti i mali in Etiopia

    La diga non ha nessun valore economico reale e non ci sono ancora le infrastrutture per trasportare l’energia prodotta, quindi è una trappola contro l’Egitto

    Se entrerà in funzione controllerà in modo malizioso l’acqua del Nilo e se verrà bombardata l’Egitto subirà le famose sanzioni, è un bel problema

Inserisci un Commento