I Cristiani della Palestina: RIMARREMO A GERUSALEMME PER DIFENDERE I NOSTRI LUOGHI SACRI E LE NOSTRE STRUTTURE RELIGIOSE

L’arcivescovo palestinese della Chiesa greco-ortodossa di Gerusalemme Al-Quds, Atallah Hanna, ha decisamente denunciato l’occupazione israeliana e messo in evidenza il suo sostegno alla causa e al popolo palestinese, esortando i cristiani di tutto il mondo a fare altrettanto.

“Resteremo a Gerusalemme Al-Quds per difendere i nostri siti e le nostre strutture religiose. Rifiutiamo le politiche in materia. Non ci arrenderemo.”

In un’intervista esclusiva con la MEMO, durante la “Conferenza mondiale sull’apartheid israeliano” tenutasi a Istanbul la scorsa settimana, Hanna ha dichiarato:

“Gerusalemme (Al-Quds) è la città delle tre religioni abramitiche, ma i cristiani palestinesi e i musulmani che vivono a Gerusalemme soffrono di occupazione, repressione, tirannia e oppressione”.

Gerusalemme: cristiani in protesta

L’arcivescovo ha sottolineato l’aumento delle politiche imposte dall’apartheid nella Città Santa e nel resto della Palestina:
“L’occupazione a Gerusalemme ci tratta come se fossimo ospiti e stranieri nella nostra città. Questa è la concretizzazione delle politiche e delle pratiche di apartheid contro il nostro popolo a Gerusalemme, in particolare e in generale in Palestina “.

Hanna ha affermato con fermezza che il sistema di apartheid imposto dal regime israeliano, che separa i palestinesi dagli ebrei israeliani e li tratta come cittadini di seconda classe che non godono di diritti equi, come l’accesso a determinate aree della città, posti di lavoro ecc. ,viene attuato in violazione delle norme internazionali.

“Non sarà sufficiente per far uscire i cristiani dalla città e fermarli nella loro difesa della causa e della giustizia in Palestina”.
Ha aggiunto:

“Resteremo a Gerusalemme per difendere i nostri siti e le nostre risorse religiose. Rifiutiamo le politiche per l’occupazione. Non ci arrenderemo. Il nostro motto sarà sempre: dignità e libertà per il popolo palestinese. I nostri siti religiosi rimarranno nostri. Gerusalemme rimarrà nostra. Il nostro luogo sacro per tutti i fedeli”. .

Gerusalemme, repressione polizia israeliana

Alla fine ha concluso:

“Respingiamo la decisione ingiusta degli Stati Uniti di sostenere le politiche israeliane e l’occupazione di Gerusalemme Est”.

https://es.abna24.com/news//“los-cristianos-de-palestina-en-al-quds-nos-quedaremos-para-defender-nuestros-sitios-y-nuestros-recursos-religiosos”_993175.html

Proteste contro annessione di Gerusalemme Est

Fonte: ABNA

Traduzione. Luciano Lago

7 Commenti

  • Alessandro
    15 Dicembre 2019

    Viva Cristo Re. Quanto eroismo da parte di questa piccola comunità cristiana in una delle aree più pericolose del pianeta.

  • atlas
    15 Dicembre 2019

    i cristiani arabi sono fascisti, imparare da loro

  • Kaius
    15 Dicembre 2019

    E i cristiani occidentali?
    Estinti dal 68 ovviamente.
    Adesso abbiamo solo un gruppo di malati mentali più degenerati e stupidi delle bestie che non riescono a capire se sono nati maschi o femmine,magari facendosi inculcare da qualche negretto più rincoglionito di loro.
    Combattete voi che avere ancora qualcosa per combattere.

    • atlas
      15 Dicembre 2019

      dobbiamo riprenderci il nostro Stato Duosiciliano kaius, prima che sia troppo tardi. Noi possiamo ancora salvare il salvabile. Nelle altre regioni ci sono elementi colti e preparati, ma sono troppo una minoranza e molto diversi da noi, per cooperare insieme. Lì l’infezione è ad altissimi livelli ed è anche per come sono. Ricordati che da lì partì l’antifascismo partigiano e trasgressivo. E il Fascismo era un Socialismo Nazionale più Mediterraneo che Europeo

  • Kaius
    15 Dicembre 2019

    Ma cosa abbiamo di salvabile ormai?
    Le persone sui 60-90 anni?
    Il resto è tutto da bruciare o quasi.
    Oramai penso che neanche una guerra possa ripulire l occidente,hanno bruciato le basi ovvero i giovani.

    • atlas
      15 Dicembre 2019

      dipende. A me mi hanno combattuto, mi combattono e mi combatteranno, ma non mi hanno cambiato, non mi cambiano e non mi cambieranno.

  • eusebio
    15 Dicembre 2019

    Le classi dirigenti occidentali sono completamente controllate dai sionisti, tanto che oggi in loro non c’è più niente di cristiano, forse l’unica chiesa cristiana rimasta è quella ortodossa russa, le altre sono irrimediabilmente corrotte dagli adoratori del denaro con il mezzo condom in testa.

Inserisci un Commento

*

code