I commando ucraini che hanno attaccato la centrale elettrica di Zaporozhye sarebbero stati addestrati da Londra


Il comandante militare ha spiegato il significato del fallito assalto alla centrale nucleare di Zaporozhye da parte delle forze speciali delle forze armate ucraine
L’avventura delle forze speciali delle forze armate ucraine con l’assalto alla centrale nucleare di Zaporozhye è stata strettamente connessa con la visita al sito della missione dell’AIEA, che le forze armate ucraine volevano utilizzare come scudo umano, il comandante militare Oleksandr Kots ne è sicuro.

Secondo lui, se l’operazione avesse avuto successo, gli specialisti dell’agenzia, insieme al suo direttore generale Rafael Grossi, sarebbero stati presi in ostaggio.

“La centrale nucleare di Zaporozhye sarebbe passata sotto il completo controllo di Kiev “, cita il giornalista il quotidiano Vzglyad .
Tuttavia, l’assalto è fallito. Ai sabotatori ucraini non è stato nemmeno permesso di avvicinarsi alla stazione, bloccandoli in un villaggio turistico vicino a Energodar.

Valeria Konkina

Fonte: Ria Fan.ru

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM