I carri armati dell’esercito israeliano attraversano il confine del Libano

L’esercito israeliano intensifica i suoi movimenti al confine libanese e, in una nuova violazione, i carri armati israeliani hanno attraversato martedì la linea blu con il Libano.

Veicoli militari israeliani hanno attraversato il recinto di filo spinato al confine con il Libano mentre continuano le violazioni israeliane della risoluzione 1701 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC), ha riferito la National News Agency (NNA). Inglese) Libanese.

Secondo i media, “un carro armato nemico israeliano ha rotto il recinto di filo spinato nel quartiere di Kroum al-Sharqi”, nel sud del Libano. Era supportato da un secondo carro armato e da una jeep militare, mentre più di 10 soldati israeliani si aprivano a ventaglio tra la Linea Blu e il recinto di filo spinato, accompagnati dai cani della polizia. La cosiddetta Blue Line è stata tracciata dalle Nazioni Unite (ONU) nel 2000 tra i territori occupati e il Libano .
“Le forze nemiche hanno effettuato oggi una vasta operazione di spazzamento nelle vicinanze dei siti di Ruwaisat al-Alam, Al-Samaqa e Al-Ramtha, all’interno delle fattorie occupate di Shebaa, utilizzando armi pesanti e medie, mentre sorvolavano un aereo da ricognizione MK ” , Ha affermato l’agenzia libanese.

Da parte sua, l’esercito libanese ha denunciato che l’esercito israeliano ha violato lo spazio aereo libanese per un totale di otto volte questa settimana, tra le 15:25 di lunedì e l’1: 00 di martedì (ora locale).

Gli sconfinamenti aerei hanno coinvolto voli circolari su varie regioni libanesi e sono stati effettuati da aerei da ricognizione e caccia, ha dichiarato l’esercito libanese.

Attacchi aerei israeliani

Sebbene il Libano abbia presentato una denuncia al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite all’inizio di gennaio sulle ripetute violazioni della sovranità libanese da parte di Israele , le violazioni non sono cessate.
In particolare, lunedì, l’esercito israeliano ha annunciato movimenti significativi al confine con il Libano davanti alla città di Kafr Kila (sud).

Due giorni prima, secondo vari rapporti, le forze israeliane hanno tentato di rapire una persona vicino al confine meridionale.

Nota: Sempre sicuri dell’impunità assicurata dagli USA e dai loro alleati, gli israeliani passano all’azione con l’aggredire i paesi vicini, vuoi la Siria, vuoi l’Iraq, ora il Libano. Un sistema sicuro per mettere la nuova amministrazione americana di fronte al fatto compiuto. Netanyahu fa capire che le carte sul tavolo di gioco del Medio Oriente le gestisce lui e che Washington deve adeguarsi e seguire senza discutere.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM