"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

I bambini yemeniti, come i bambini palestinesi, i figli di un Dio minore?

di  Stuart Littlewood

Il Regno Unito addestra assassini e fornisce armi senza riguardo per le conseguenze umanitarie
La situazione tossica (con la quale intendo il continuo massacro di innocenti) che circonda il generoso benvenuto reale concesso a Londra per il principe ereditario saudita, avrà ricordato a molti il ​​canto dell’era del Vietnam degli attivisti per la pace in risposta alle bugie e agli errori e le scuse in quelle giorni:

“Ehi, ehi, LBJ, quanti bambini hai ucciso oggi?”

Questo è stato preso in prestito e modificato nel 2006 in “Peretz, Halutz, hey hey hey! Quanti bambini hai ucciso oggi? “Da parte di pacifisti israeliani che avevano manifestato al di fuori della casa del capo di stato maggiore dell’IDF Dan Halutz. Peretz che era allora il ministro della Difesa israeliano.

La notte del 23 luglio 2002, Halutz ordinò che una bomba da una tonnellata fosse lanciata su un condominio in una zona residenziale densamente popolata di Gaza come parte dell’assassinio di Israele o del programma di uccisioni mirate.

Era la casa del comandante anziano di Hamas, Salah Shahade, di sua moglie e della sua famiglia. Loro e 7 membri della famiglia a fianco e una dozzina di altri civili furono uccisi, per lo più bambini. Altri otto condomini di Gaza furono  distrutti e fino a 150 persone sono rimaste morte o ferite. Di conseguenza 27 piloti israeliani avevano firmato una lettera di protesta che si rifiutava di partecipare a missioni di assassinio su Gaza e sulla Cisgiordania.

UNICEF: la guerra saudita uccide sei bambini yemeniti al giorno

Il primo ministro Ariel Sharon aveva chiamato l’operazione per giustiziare, “un successo” ma le organizzazioni per i diritti umani hanno detto che far cadere una bomba da una tonnellata nel mezzo della notte su un fitto il quartiere civile era un crimine di guerra. Gush Shalom, ad esempio, voleva consegnare il pilota alla Corte internazionale di giustizia dell’Aia.

In un’intervista con Haaretz, Halutz ha riferito ai suoi piloti: “Non siete voi a scegliere gli obiettivi e non siete stati voi a scegliere l’obiettivo in questo caso particolare. Non sei responsabile per i contenuti del target assegnato. La tua esecuzione è stata perfetta … Non c’è nessun problema qui che ti riguarda. Hai fatto esattamente ciò che ti è stato ordinato di fare …. ”

Yemen bambini uccisi in una scuola

È la vecchia storia: stavano solo facendo ciò che gli veniva detto, eseguendo gli ordini. Abbastanza luminoso da pilotare un jet militare complesso che trasporta la morte in abbondanza ma troppo debole per distinguere il bene dal male.

Alla domanda se l’operazione fosse moralmente sbagliata in considerazione delle vittime civili, Halutz ha risposto che la pianificazione non includeva considerazioni morali e che un errore o un incidente non lo rendevano sbagliato. Alla domanda su come si è sentito quando ha sganciato una bomba, ha detto: “Sento un leggero urto sull’aereo a seguito del rilascio della bomba. Un secondo dopo è sparito, e questo è tutto. Questo è quello che sento. ”

Secondo B’Tselem, il Centro di informazione israeliano per i diritti umani, nel periodo dal settembre 2000 gli israeliani hanno ucciso 2.017 bambini palestinesi e i palestinesi hanno ucciso 135 bambini israeliani. Questo è un tasso di macellazione di quasi 15 a 1, grazie a psicopatici come Halutz.
Se l’atteggiamento mentale dei piloti sauditi che bombardano lo Yemen e quello dei loro “consiglieri” britannici è qualcosa di simile a quello dei piloti di Israele e dei loro comandanti, non sorprende che i civili yemeniti vengano sistematicamente massacrati.

Bimba yemenita

Ci è stato detto che gli esperti militari britannici stanno fornendo addestramento mirato alle forze saudite per gli attacchi missilistici da crociera. Offrono anche artiglieria da campo e corsi radar per localizzare armi. Ma questo “allenamento mirato” non ha impedito il bombardamento di scuole, ospedali e matrimoni, e lo spaventoso numero di vittime civili che ne è derivato, portando a sostenere che la formazione nel Regno Unito non si concentra abbastanza sul rispetto del diritto umanitario internazionale.

Al-Jazeera riferisce che un gruppo di esperti delle Nazioni Unite ha esaminato 10 attacchi aerei nel 2017 che hanno ucciso 157 persone, e ha trovato che gli obiettivi includevano una nave migrante, un mercato notturno, cinque edifici residenziali, un motel, un veicolo e forze governative. “Questo è un rapporto al Consiglio di sicurezza dell’ONU che non è stato reso pubblico … È molto duro colpire e molto critico nei confronti di tutte le parti nella guerra in Yemen”.

Bimba yemenita salvata da bombe saudite

Il rapporto dell’ONU ha chiesto alla coalizione guidata dai sauditi la giustificazione logica di questi attacchi, ma non ha ottenuto risposta. Dato che sono stati eseguiti da munizioni guidate con precisione, sembra che fossero davvero gli obiettivi previsti. “Anche se, in alcuni casi, la coalizione guidata dai sauditi aveva mirato a obiettivi militari legittimi, il gruppo ritiene altamente improbabile che i principi del diritto internazionale umanitario di proporzionalità e precauzioni in attacco siano stati rispettati”.

A questo si aggiunge la fornitura di £ miliardi di armi effettuata dal Regno Unito all’Arabia Saudita. Il governo del Regno Unito enuncia che il suo sostegno alla campagna miltare a guida saudita è necessario per combattere il terrorismo e insiste sul fatto che non è coinvolto in decisioni mirate o operazioni militari. In tal caso, perché essere coinvolti con tutti? La semplicità in quello che è diventato un programma di crimini di guerra era scontata e inevitabile sin dall’inizio. Inoltre, uccidere innocenti non ci rende più sicuri.

principe saudita con Theresa May a Londra

Per quanto riguarda la ripetuta affermazione della signora May che l’intelligence saudita ha salvato centinaia di vite britanniche, mi piacerebbe vedere la prova. Altrimenti semplicemente non ci credo, visto che l’Arabia Saudita genera o sostiene gran parte del terrore internazionale e dei gruppi terroristi che vediamo oggi all’opera.

Manifestatosi il Brexit – deliberatamente mal gestito, sembrerebbe, per aver aperto un buco nero economico – che questo fornisca la scusa per intensificare gli scambi e la cooperazione con alcuni dei regimi più ripugnanti e sanguinari del mondo, come quello della Monarchia saudita.. Per questo è in salita il crescente disgusto del pubblico britannico che, da un giorno all’altro, mi aspetto di sentire in nuove versioni di quel canto di pace: “Ehi, ehi, ehi quanti bimbi hai fatto ammazzare oggi, miss Theresa May ………”.

Stuart Littlewood

Fonte: Veterans Today

Traduzione: L.Lago

*

code

  1. atlas 3 mesi fa

    i giudei vedono il mondo come la savana; come i leoni uccidono i cuccioli dei leopardi (lo si vede nei documentari) per non avere una futura concorrenza nella spartizione delle risorse primarie, così eliminano i figli degli Arabi. Con la differenza che gli esseri umani non sono animali, ma vivono in un mondo (che i giudei dirigono) che ‘dovrebbe’ essere civile

    salutiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace