I bambini devono vivere! Tradotto in italiano il sito “Alleya Angelov”

di Eliseo Bertolasi

A Donetsk capitale della Repubblica Popolare di Donetsk c’è un monumento dedicato ai bambini del Donbass morti sotto le bombe ucraine — il Viale degli Angeli.
La lastra scura del monumento riporta solo una parte dei nomi delle bambine e dei bambini che non cresceranno mai più, non creeranno una famiglia, non cresceranno i loro figli.

Dal 2014 centinaia di bambini sono morti nel Donbass. Le loro famiglie sono state colpite da un dolore atroce e indelebile che non può essere dimenticato.
Grazie all’Associazione “Aiutateci a salvare i bambini” di Trento il sito è stato tradotto anche in italiano.

?La via degli angeli in memoria delle piccole vittime (foto di Eliseo Bertolasi)

https://alleyaangelov.ru/it/

Nel sito sono state raccolte le storie di queste giovani vittime innocenti in base alla testimonianza delle persone che le hanno conosciute, che hanno visto, informazioni affidabili da amici e parenti.
Sotto ogni nome
ci sono le loro rispettive storie in italiano. Affinché nessuno sia dimenticato e nulla sia dimenticato!

Il 1° giugno 2017 nel parco Leninskij Komsomol di Donetsk è stato eretto il monumento “Ai Bambini del Donbass, ai bambini della guerra”. Il suo prototipo — un ragazzo di 13 anni del villaggio di Butkevich, che ha salvato la sorella Tania di 9 anni a costo della propria vita durante i bombardamenti da parte dell’Ucraina dell’agosto 2014. Questo ragazzino Kirill Sidorjuk oggi avrebbe 21 anni…

Questa è solo una storia, ma ce ne sono tante.. Ricordiamo, piangiamo!

Sul sito è possibile accendere una candela virtuale sul Viale degli Angeli in memoria della vita stroncata di ogni bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM