I bambini dello Yemen manifestano contro le vergognose posizioni delle Nazioni Unite

Martedì 22 giugno, nella capitale Sana’a, è stata organizzata una grande marcia per bambini per denunciare le vergognose posizioni delle Nazioni Unite contro i bambini yemeniti.

I minori hanno mostrato immagini di altri bambini martirizzati o feriti nei bombardamenti sauditi-americani contro lo Yemen per più di sette anni. Hanno anche denunciato il dubbio silenzio dell’ONU e del suo segretario generale riguardo ai crimini a cui sono esposti i bambini yemeniti.

Uno dei bambini portava una caricatura del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres con dei dollari in bocca, e un altro mostrava una foto di Guterres con un adesivo sulla bocca, condannando la sua complicità con le forze della coalizione saudita-americana.

Bambini Yemen macellati da Arabia Saudita con ONU complice

Un comunicato letto a fine marcia ha denunciato la sottomissione dell’Onu al denaro dei Paesi del Golfo e alle loro risoluzioni che criminalizzano gli oppressi e assolvono gli oppressori”.
Più di 3.500 bambini sono stati martirizzati e più di 4.000 altri sono rimasti feriti da marzo 2015 nel corso dei bombardamenti indiscriminati dell’aviazione saudita e americana.

Ricordiamo che l’ONU ha rimosso, nel giugno 2020, l’Arabia Saudita dall’elenco dei paesi che violano i diritti dei bambini. Tuttavia, il 19 giugno 2021, ha inserito la resistenza yemenita di Ansarullah nella sua lista nera.

Fonte: Al Manar French

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus