I “4 cavalieri dell’apocalisse autori dei piani di attacco di Trump contro la Cina”

La Casa Bianca ha lanciato un “piano di guerra” per affrontare la Cina che include il sostegno all’India nella sua disputa territoriale con Pechino, rivela un ex stratega di Trump.
” La Donald Trump Administration ha elaborato un piano di guerra integrato per affrontare prima e poi abbattere il Partito comunista cinese (PCC) ” , ha rivelato l’ex stratega capo della Casa Bianca Steve Bannon durante un’intervista lunedì con la rete statunitense Fox. Notizie .

Pompeo con William Barr

Affinché questo piano possa dare i suoi frutti ai falchi della Casa Bianca, l’ex collaboratore del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha aggiunto che includeva, tra le altre cose, il sostegno all’India nella sua disputa territoriale con il gigante. Asiatica ai confini del “Tibet occupato dai cinesi”.

Bannon, che è stato rimosso dalle sue funzioni nel 2017, è venuto a etichettare il gruppo di strateghi di questo piano elaborato contro il PCC come i “quattro cavalieri dell’apocalisse”, che secondo lui, sono costituiti da Robert O’Brien, Security Advisor Cittadino americano; Christopher Wray; direttore del Federal Bureau of Investigation (FBI); Mike Pompeo, segretario di stato, e William Barr, procuratore generale degli Stati Uniti

In particolare, ha chiarito che questi quattro individui hanno presentato al presidente degli Stati Uniti un piano di guerra integrato e coerente per affrontare il PCC nella guerra tecnologica e dell’informazione e, oltre che nella guerra economica, oltre all’apertura, ha aggiunto, un fronte comune con gli alleati nel Mar Cinese Meridionale e il confine indiano con il Tibetano cinese.

Gli Stati Uniti si preparano per un eventuale confronto militare con la Cina
Detto questo, ha osservato che il magnate di New York, a sua volta, ha espresso il desiderio che questo selezionato gruppo di falchi della Casa Bianca si unisse al segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin per iniziare a far cadere il martello del meccanismo punitivo dell’entità che si rivolge contro i cinesi per ottenere lo stesso livello di coerenza di quello della pandemia del nuovo coronavirus, causando COVID-19, “importato dalla nazione asiatica”.

Xi Jnping sulla nave nel Mar Ciense Meridionale

Trump sostiene che questa piaga sarebbe stata importata nel resto del mondo da una presunta politica aggressiva intessuta dai più alti gradi del potere a Pechino con l’obiettivo di danneggiare le economie mondiali, in particolare quella degli Stati Uniti, permettendo loro, ai cinesi , di superare i loro avversari a livello globale. La Cina, a sua volta, respinge tali accuse.

Il Mar Cinese Meridionale, è un tratto molto contestato dell’Oceano Pacifico, di cui la Cina reclama quasi il 90%. Una pretesa che gli americani non sono disposti a consentire a Pechino di materializzarla, poiché andrebbe contro gli interessi egemonici di Washington nella regione, poiché parte di questo mare, che contiene vaste riserve di petrolio e gas, è rivendicato da Taiwan, Brunei, Vietnam, Malesia e Filippine.

D’altra parte, la tensione tra Nuova Delhi e Pechino, due potenze nucleari, è aumentata dopo un grave scontro avvenuto a giugno nella zona di confine dell’Himalaya che ha causato la morte di numerosi soldati su entrambi i lati.

Pechino ha ripetutamente invitato Nuova Delhi a ritirare al più presto le sue forze dalla regione di confine controversa per evitare ulteriori tensioni nella zona. Gli USA stanno cercando strumentalmente di mettere contro la Cina i paesi dell’Est Asia, in particolare Vietnam, Malesia e Filippine, in modo che facciano un fronte comune contro Pechino.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti

  • atlas
    22 Luglio 2020

    insomma sempre più democrazia e sempre meno Socialismo

  • Idea3online
    22 Luglio 2020

    Coronavirus, sempre Cina, sempre Scienza, sempre Bolle finanziarie, sempre bolle scientifiche. In poche parole lo Zio Sam, vuole acquistare Dio, la Profezia. Certo avrà successo, il Regno del Nord regna da 2000 anni, ma questa volta dovrà dividere il potere con l’Oriente. Avrà successo la Grande Città che regna il Mondo. Ma la Russia verrà rafforzata, ed il Sud Europa indebolirà i piani dello Zio Sam. Ma dopo la settima coppa inizierà un nuovo breve ciclo del NWO, quasi fosse la Pace in Terra.

    • nicholas
      22 Luglio 2020

      Quando avverrà questo breve ciclo<???

Inserisci un Commento

*

code