Hezbollah colpisce le basi israeliane con droni e razzi; rilascia filmati

I combattenti della Resistenza Hezbollah colpiscono siti militari e soldati israeliani con razzi Burkan e Falaq, nonché con droni.

La Resistenza di Hezbollah in Libano – ha annunciato domenica una nuova serie di operazioni contro obiettivi militari e soldati dell’occupazione israeliana a sostegno del tenace popolo palestinese nella Striscia di Gaza e della sua coraggiosa e onorevole Resistenza e in risposta agli attacchi israeliani contro i tenaci palestinesi del sud villaggi e case sicure.

I combattenti della Resistenza di Hezbollah hanno preso di mira un edificio utilizzato dai soldati israeliani nell’insediamento di Yir’on con armi appropriate, ottenendo un colpo diretto. Il gruppo ha affermato che l’operazione era in risposta all’aggressione israeliana alla città di Kfar Kila.

La Resistenza ha bombardato il quartier generale della Divisione 91 presso la caserma Biranit con un razzo Burkan pesante. Secondo la dichiarazione, il razzo ha colpito direttamente il quartier generale, distruggendolo parzialmente e causando vittime confermate. Hezbollah ha detto che l’attacco è stato in risposta all’assalto israeliano alla città di Houla.

Sempre in risposta all’aggressione a Houla, alle 16:40, i combattenti di Hezbollah hanno colpito il quartier generale del Battaglione Sahel presso la caserma Beit Hillel con un razzo Falaq che ha colpito direttamente l’edificio, distruggendolo parzialmente e causando vittime accertate.

Nell’ambito delle operazioni di risposta agli attacchi israeliani contro le città e i villaggi del Libano meridionale, in particolare nella città di al-Taybeh, i combattenti della Resistenza hanno preso di mira un edificio utilizzato dai soldati israeliani nell’insediamento di Metulla, ottenendo un colpo diretto.

Nello stesso contesto, la Resistenza islamica in Libano ha annunciato di aver lanciato un attacco aereo con uno sciame di droni unidirezionali contro il quartier generale della 188a Brigata corazzata nella base di Revaya nelle alture del Golan siriane occupate. L’attacco ha preso di mira l’edificio di comando nella base e il raggruppamento dei suoi ufficiali e soldati, infliggendo un colpo diretto, che ha portato allo scoppio di un incendio e causato vittime confermate.

Inoltre, Hezbollah ha confermato che i suoi combattenti della Resistenza hanno bombardato l’officina militare della caserma Beit Hillel con un razzo Falaq, colpendola direttamente, distruggendola parzialmente e causando vittime accertate.

La Resistenza ha inoltre dichiarato che alle 17:30 i suoi combattenti hanno preso di mira con missili le postazioni di artiglieria delle forze di occupazione israeliane a Khirbet Ma’er.

Altrove, Hezbollah ha detto che i suoi combattenti hanno preso di mira il sito di Roueissat al-Qarn nelle fattorie libanesi occupate di Shebaa alle 18:00 e il sito di al-Semmaqa nelle colline libanesi occupate di Kfar Chouba alle 18:30 con razzi di artiglieria, ottenendo colpi diretti in Entrambi.

In un contesto correlato, i media militari della Resistenza islamica in Libano hanno pubblicato filmati che mostrano combattenti Hezbollah che prendono di mira un carro armato israeliano Merkava e un veicolo corazzato di recupero (ARV) Nemmera nel sito di Roueissat al-Alam nelle colline libanesi occupate di Kfar Chouba con missili guidati. .

Fonte: Al Mayadeen inglese

Traduzione: Fadi Haddad

3 commenti su “Hezbollah colpisce le basi israeliane con droni e razzi; rilascia filmati

  1. Cronache di ordinaria distruzione e morte del nemico ! Oramai lo Spettro del Vietnam aleggia sull’occidente usuraio blasfemo e perdente !
    Queste sono notizie esaltanti e rallegranti ! L’onnipotenza dei ladroni usurai è confutata à go-go ! Mi viene da fa ridere.

  2. Mordi e fuggi, uccidi e scappa. Le tattiche di guerriglia se fatte bene sono micidiali per un esercito occupante. Tanto più e’ armata ed organizzata la resistenza, tanto più devastanti sono gl’ attacchi. Tanti parlano d’ impotenza russa, io vedo solo l’ impotenza israeliana che non sa’ più come sconfiggere i nemici ed allora trucida solo civili inermi, senza raggiungere nessun obbiettivo.

  3. Centinaia di aerei cargo militari USA & NATO vanno verso EST ( Ucraina ) e verso Sud ( Israele ) con i loro carichi di stragisti di morte nel tentativo disperato tentativo di rianimare le ormai sconfitte armate Naziste Ucraine e alcuni aerei della morte vanno verso sud nel disperato tentativo di aiutare le criminali armate Naziste Israeliane nel continuare il genocidio del popolo Palestinese e di consentire ad Israele da difendersi dalle giuste rappresaglie militari fatte dai gurriglieri Libanesi che non gradiscono di venir assassinati dagli Israeliani !
    Che fine hanno fatto quei porci di giovani ecologisti celebrolesi italioti che bloccano senza motivo tutte le auto in Italia ed imbrattano i monumenti ?
    Perché questi “ecologisti ” non bloccano i cieli agli aerei militari che inquinano l” aria di tutta la Valpadana ?
    Gli armamenti e le bombe USA & NATO destinate ai Nazisti Israeliani ed Ucraini non sarebbe più economico e sicuro farle viaggiare per NAVE invece di rendere irrespirabile l” aria della Valpadana !
    Le nazioni USA & NATO pensano di fare le “Furbe” e di risparmiare inviando le armi e le munizioni ( che le hanno quasi finite ) per via aerea solo quando serve !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM