Hamas: L’incursione di terra a Gaza è fallita… e l’occupazione ha trasportato morti e feriti con elicotteri

Il movimento Hamas annuncia il fallimento dell’attacco terrestre israeliano di ieri contro la Striscia di Gaza e conferma che i soldati dell’occupazione sono rimasti uccisi o feriti.

Oggi, sabato, il movimento Hamas ha confermato il fallimento dell’attacco di terra lanciato dalle forze di occupazione israeliana su Gaza su tre assi, confermando che i soldati dell’occupazione sono stati uccisi e feriti.

Il movimento ha affermato in un comunicato che il nemico è caduto in “imboscate preparate dalla resistenza palestinese”, sottolineando che i combattenti della resistenza hanno usato missili Kornet e missili Yassin per respingere l’attacco.

La dichiarazione prevede inoltre che il nemico “tenterà di penetrare nuovamente a Gaza”, aggiungendo che l’occupazione israeliana ha utilizzato “elicotteri per evacuare i feriti e i morti dal campo di battaglia”.

A loro volta, i media israeliani hanno riferito che il capo consigliere americano, il generale James Glenn, che ha visitato Israele questa settimana e ha sconsigliato l’ingresso via terra nella Striscia di Gaza, era tornato negli Stati Uniti.

I media israeliani hanno sottolineato che l’esercito americano aveva chiarito di non avere nulla a che fare con qualsiasi decisione presa riguardo all’ingresso via terra a Gaza, considerando che la decisione era “puramente israeliana”.

Baraka: L’occupazione ha dovuto affrontare una resistenza solida e coesa
Ali Baraka, membro della leadership del movimento Hamas all’estero, ha confermato oggi, sabato, il fallimento dell’incursione israeliana nella Striscia di Gaza su tre assi, sottolineando che l’occupazione ha dovuto affrontare una resistenza solida e coesa e che il suo esperimento di incursione di terra è fallito.

Baraka ha detto durante una telefonata con Al-Mayadeen che l’occupazione è caduta in imboscate tese dalla resistenza su tutti i fronti, nelle quali avanzava e si ritirava portando con sé morti e feriti.

Baraka ha rivelato che l’esercito israeliano ha subito pesanti perdite la notte scorsa, e che i suoi elicotteri sono intervenuti per trasportare morti e feriti.
Il capo di Hamas ha sottolineato che tutti i tentativi di mediazione con il nemico israeliano sono falliti.
Ha sottolineato che ciò che sta accadendo nella Striscia di Gaza pone una grande domanda a tutti coloro che pensavano che fosse possibile riconciliarsi con questo nemico e affrontarlo, aggiungendo che il risultato che gli americani hanno cominciato a realizzare è che tutti i tentativi di normalizzazione sono falliti. con l’inizio della “Tempesta di Al-Aqsa”.

Osama Hamdan, un leader del movimento, ha anche invitato tutti coloro che possiedono armi in nome della legittimità palestinese a puntarle contro l’occupazione israeliana.
Hamdan ha sottolineato che non ci saranno negoziati sui prigionieri (ostaggi) prima della fine dell’aggressione, aggiungendo che le dichiarazioni americane non riducono la portata del coinvolgimento degli Stati Uniti nell’aggressione contro Gaza.

Fonte: Al Mayadeen

I bombardamenti israeliani trasformano Gaza in una “palla di fuoco” mentre il blackout aumenta la sofferenza.
Israele afferma che le sue truppe di terra stanno combattendo all’interno di Gaza mentre sottopone il territorio assediato al più pesante bombardamento dall’inizio della guerra. Hamas afferma che i suoi combattenti hanno affrontato le truppe israeliane in varie località .
(Al Jazeere News)

Traduzione: Fadi Haddad

3 commenti su “Hamas: L’incursione di terra a Gaza è fallita… e l’occupazione ha trasportato morti e feriti con elicotteri

  1. vabbé mettere pubblicità, ma metterla così invadente da non fare neanche leggere l’articolo mi pare un po’ troppo

  2. L’eroismo dei combattenti palestinesi non può essere compreso dalla maggioranza dei futili, nichilisti e derecerebrati popoli europei !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM