Guerra di Israele a Gaza in diretta: 18 morti nell’attacco israeliano a Khan Younis

Una foto scattata da Rafah mostra il fumo che si alza su Khan Younis nel sud della Striscia di Gaza durante il bombardamento israeliano del 5 gennaio 2024.
Di Stephen Quillen e Maziar Motamedi

Operazione di riscatto vittime a Gaza

Almeno 18 palestinesi sono stati uccisi dopo che gli attacchi israeliani hanno preso di mira durante la notte una casa a Khan Younis.
Le forze israeliane hanno fatto irruzione in località della Cisgiordania occupata e di Gerusalemme est occupata con segnalazioni di feroce resistenza palestinese.

Il capo umanitario delle Nazioni Unite afferma che Gaza è diventata un luogo di “morte e disperazione” per i palestinesi.
Il Libano ha presentato una denuncia ufficiale al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, affermando che Israele ha lanciato sei missili nell’attacco che ha ucciso il vice leader di Hamas Saleh al-Arouri in un sobborgo di Beirut.
Almeno 22.600 persone uccise e 57.910 ferite negli attacchi israeliani a Gaza dal 7 ottobre. Il bilancio rivisto delle vittime dell’attacco del 7 ottobre contro Israele è pari a 1.139.

Scene della resistenza palestinese a Gaza

Le truppe israeliane continuano a subire attacchi ed imboscate dalla resistenza palestinese e si segnalano uccisioni di vari soldati e distruzioni di attrezzature militari.
Netanyahu ha ordinato all’esercito di sparare a tutto quello che si muove a Gaza e distruggere infrastrutture, campi profughi e qualsiasi luogo di ricovero utilizzato dalla popolazione civile.

Fonte: Al Jazeera News

Traduzione: Fadi Haddad

5 commenti su “Guerra di Israele a Gaza in diretta: 18 morti nell’attacco israeliano a Khan Younis

  1. il Nazismo è rinato tra i sionisti … pietre d’ Inciampo contro la Giustizia e le Leggi dell’ Umanità ?

  2. Qualcuno intervenga e rada al suolo questi invasori nazisionisti. Sono il male del mondo. Non può il mondo stare a guardare dinnanzi ad un genocidio. Occidente male demoniaco planetario

  3. circola la notizia che stiano venendo fuori in Israele pubblicità di progetti di resort di lusso da costruire sul lungomare di Gaza. I coloni invaderanno le rovine, costruiranno sui cadaveri di quelli che hanno sterminato e noi continueremo a tacere.

  4. Gli israeliani si stanno coprendo di vergogna , sarà difficile continuare a parlare di olocausto dopo il genocidio dei palestinesi

    1. Eh si caro GPELUSO ! A fine mese l’occidente filo sionista commemora il cosiddetto olocausto, sono certo che i nostri TG e quotidiani vari, avranno ancora il coraggio di blaterare di shoa nonostante il genocidio in corso ! Andranno avanti imperterriti nella loro missione di spacciare USA-UK-UE-SIONISTI come il bene contrapposto al male, guarda caso il popolo palestinese e tutti i paesi resistenti, da servi spregevoli e vomitevoli quali sono !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM