Guerra con la Russia”: l’Occidente difende l’Ucraina

Tensione ai massimi e status pre-bellico tra Russia e Ucraina

Il Consiglio di sicurezza dell’Ucraina ha proposto di introdurre la legge marziale per 60 giorni
Dipartimento “Esercito” 26/11/2018 08:53
Il presidente dell’Ucraina ha sostenuto l’idea di imporre la legge marziale nel paese. Il motivo di queste misure è stato l’incidente di domenica con la collisione nel Mar Nero delle navi da guerra ucraine con guardie di frontiera russe. La Russia chiede l’urgente convocazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Gazeta.Ru monitora gli sviluppi online.

Il presidente dell’Ucraina ha sostenuto l’idea di imporre la legge marziale nel paese. Il motivo di queste misure è stato l’incidente di domenica con la collisione nel Mar Nero delle navi da guerra ucraine con guardie di frontiera russe. La Russia chiede l’urgente convocazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.


Il Ministro degli affari esteri della Finlandia, Timo Soini, ha espresso profonda preoccupazione per le crescenti tensioni nel Mare di Azov e nello Stretto di Kerch. Questo è stato riportato sul twitter del ministero degli esteri del Paese.

Soini ha chiesto una non escalation della situazione. Il capo del ministero degli esteri finlandese ha dichiarato l’importanza di ripristinare la libera circolazione nello stretto di Kerch. Ha anche invitato la Russia “a liberare le navi catturate e il loro equipaggio, per rispettare la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina”.

Sergei Lavrov considera la situazione nello Stretto di Kerch come una “provocazione inequivocabile”. Secondo lui, l’Ucraina ha violato le norme del diritto internazionale.

“Le principali disposizioni del diritto internazionale sono state violate, non solo il diritto marittimo, ma anche il diritto internazionale generale, compresa la Carta delle Nazioni Unite, compresa la Convenzione del 1982 sul diritto del mare e altri strumenti giuridici internazionali che richiedono ripetutamente a tutti gli Stati di rispettare la sovranità di un altro Stato” capo del ministero degli Esteri russo.

15:49
Dopo l’incidente tra Russia e Ucraina nello stretto di Kerch, le quotazioni per gli Eurobond ucraini hanno iniziato a perdere valore. A proposito di questo report “verità economica”.

Secondo le informazioni disponibili, Eurobond Ucraina-32, Ucraina-24 e Ucraina-25 hanno perso il maggior valore. A partire dalle 11.35 ora di Mosca, hanno perso rispettivamente 1.295, 1.177 e 1.158 punti percentuali.

Si noti che gli eventi recenti hanno avuto un impatto negativo sulle azioni delle società ucraine che sono quotate su siti stranieri. In particolare, stiamo parlando delle azioni di Ferrexpo che sono diminuite del 2,14% e delle azioni di MHP che hanno perso lo 0,94% del valore.

15:41
I nazionalisti tengono una protesta nel centro di Kiev, chiedendo di risolvere l’accordo con la Russia sulla cooperazione nello stretto di Kerch, riporta “112 Ucraina”. I manifestanti hanno acceso incendi e scandito slogan nelle vicinanze del consolato russo di Kiev..

15:33
Si è trattato del più grave incidente militare nei rapporti tra Russia e Ucraina nel corso degli ultimi quattro anni – con il lancio di tre navi marina ucraina nel Mar Nero sulla rotta per il Mare di Azov – l’Occidente parla di aiutare le autorità ucraine a coprire problemi interni, ma la Russia si trova ad affrontare un nuovo round di sanzioni guerra e l’indebolimento del rublo rispetto al desheveyuschey

Battaglia navale: chi beneficia della guerra di Ucraina e Russia

Il più grande incidente militare nelle relazioni tra Russia e Ucraina negli ultimi quattro anni …
15:24
Il patriarca della non canonica UOC-KP Filaret ha invitato la società ucraina all’unità, riferisce la Pravda ucraina. “Esorto tutta la società ucraina all’unità, perché senza la vittoria non ci sarà né vera pace, né prosperità, né un futuro felice”, ha detto Filaret.

Si rivolgerà anche alla Russia e ha chiesto “riconcilati”. “Nascondi la spada e torna a casa tua!” Ha Ddichiarato Filaret. Ha ricordato che “Dio vede tutto e renderà omaggio a tutti”.

15:18
Le azioni delle navi ucraine, detenute dalla Russia nel Mar Nero, sono da considrare uno “scherzo di pirateria” in cui esiste un “interesse personale” del presidente dell’Ucraina, Petro Poroshenko, ha affermato il capo del comitato del parlamento di Crimea sulle relazioni interetniche Yuri Gempel.

“Le azioni delle nostre forze dell’ordine per arrestare le navi ucraine che hanno violato il confine di stato della Russia sono state prese adeguatamente. Le guardie di frontiera russe hanno agito secondo la legge, proteggendo la sicurezza nazionale dello stato dalle azioni illegali dei pirati della parte ucraina “, ha affermato Gempel.

Il politico di Crimea ha aggiunto che i confini russi sono sotto una protezione affidabile, e gli abitanti della penisola non possono preoccuparsi della loro sicurezza.

15:11
L’equipaggio ucraino ferito di militari, che sono stati detenuti dopo l’incidente nello stretto di Kerch, è nell’ospedale di Kerch, non c’è alcuna minaccia per la loro vita, ha detto Tatiana Moskalkova, l’ombudsman per la Federazione russa.

Secondo lei, la loro condizione non è considerata seria. Tutti e tre i feriti ricevono assistenza medica presso il First Kerch Hospital.

Moskalkova ha detto che ha dato informazioni sullo stato dei marittimi ucraini al suo collega, il difensore civico della Verkhovna Rada, Lyudmila Denisova. Il difensore civico russo ha anche smentito le informazioni apparse sui media prima di non essere in contatto con l’ombudsman ucraino.

15:06
L’ufficio dell’Ufficio del Procuratore Generale dell’Ucraina ha invitato cittadini e giornalisti a non pubblicare informazioni sul movimento delle attrezzature militari e del personale militare sui social network. Questo è stato scritto sulla sua pagina Facebook dal segretario stampa della GPU, Andrei Lysenko.

Secondo lui, qualsiasi informazione di questa natura può fare il gioco della Russia e danneggiare l’Ucraina.

“Cari colleghi giornalisti e utenti attivi, proprietari di gadget alla moda con la possibilità di realizzare foto-video! Una grande richiesta … non pubblicare il movimento delle colonne di equipaggiamento militare nei social network, e anche non trasmetterlo online “, ha scritto Lysenko.

14:59
Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko e il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg hanno concordato l’urgente convocazione di una riunione di emergenza della Commissione Ucraina-NATO, riferisce l’Ucraina.

Il rapporto rileva che la commissione è convocata urgentemente “a causa dell’aggressione della Russia”. Il canale riporta che il capo dell’Alleanza del Nord Atlantico e il leader ucraino hanno discusso la sicurezza regionale dopo le “azioni imprevedibili” di Mosca.

Poroshenko ha anche chiesto una maggiore pressione internazionale sulla Russia per liberare le navi e l’equipaggio ucraini, secondo il materiale.

14:53
Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko e il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg hanno discusso telefonicamente della situazione con la detenzione delle navi nello stretto di Kerch. Lo ha annunciato su Facebook il segretario stampa del presidente ucraino Svyatoslav Tsegolko.

Durante la conversazione, hanno concordato di convocare urgentemente una riunione di emergenza della commissione Ucraina-NATO. “Poroshenko e Stoltenberg hanno concordato di convocare urgentemente una riunione di emergenza della Commissione Ucraina-NATO”, ha affermato Tsygolko.

14:47
L’ambasciatore ucraino in Germania Andrei Melnik ha riferito che i diplomatici ucraini hanno avviato una “conversazione telefonica urgente” tra i capi di Germania e Ucraina Angela Merkel e Petro Poroshenko sullo sfondo dell’incidente nello stretto di Kerch.

2:41 pm
Nel frattempo, il capo del ministero degli Esteri russo ha reagito a una protesta davanti all’ambasciata russa a Kiev dopo le notizie di un incidente nello stretto di Kerch.

Secondo Lavrov, le forze dell’ordine non hanno cercato di fermare il “Sabbath”. “Sono proprio i nazionalisti e i neonazisti radicali che stanno ordinando una azione di forza in Ucraina, cosa confermata dalla brutta azione di ieri dell’ambasciata russa a Kiev”, ha detto il ministro.

14:36
A Kharkov, una folla di manifestanti ha sparato contro il consolato generale russo. Questo è segnalato dai media locali. Circa 100 persone si sono radunate vicino all’edificio del consolato generale in via Maksimilianovskaya, hanno dato fuoco ad auto re barricate e hanno iniziato a gettarle nel territorio. L’edificio non è stato danneggiato, un albero è scoppiato e bruciato.

14:31
Il ministro degli Esteri austriaco Karin Kneisl ha chiesto una riunione della commissione politica e di sicurezza dell’Unione europea dopo l’incidente nello stretto di Kerch.

Secondo il ministro, attualmente la parte austriaca è impegnata nella raccolta e nel confronto delle informazioni su quanto accaduto il giorno prima. “I rappresentanti austriaci hanno richiesto lo svolgimento di una riunione della commissione per la sicurezza e la politica dell’UE domani (27 novembre)”, ha affermato Kneisl.

Ha aggiunto che l’incontro è necessario al fine di sviluppare una posizione comune dell’UE in relazione alla situazione.
Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) continuerà a cooperare con l’Ucraina sotto la legge marziale, riferisce “112 Ucraina”. Si noti che il fondo ha già collaborato con un certo numero di paesi sul cui territorio si sono verificati conflitti militari di varie attività. Per il Fondo monetario internazionale, è importante che il paese abbia un piano di riforma e che le azioni delle autorità contribuiscano alla sua attuazione.

14:18
“Certamente, data la situazione pre-elettorale in Ucraina, tali decisioni [sull’introduzione della legge marziale], naturalmente, dovremmo dire, sanno di intrighi elettorali”, ha aggiunto Peskov.

14:15
Il presidente russo Vladimir Putin riceve tutte le informazioni sulla situazione con le navi ucraine che sono state detenute nello stretto di Kerch mentre attraversavano illegalmente il confine. “Questa è una provocazione seria, quindi, naturalmente, il presidente ha ricevuto ieri e oggi tutte le informazioni su ciò che stava accadendo”, ha detto Sands. Ha chiarito che Putin non sta pianificando contatti telefonici per discutere della situazione nello stretto di Kerch.

14:09
Nella rete è apparso filmato Ruptly da un video stridente delle navi ucraine detenute nel porto di Kerch. Gazeta.Ru ha preparato per te un reportage fotografico:

Rapporto fotografico: le navi ucraine detenute nel porto di Kerch

1/5
Fonte: Alexey Malgavko / RIA “Notizie”
Piccole imbarcazioni blindate di artiglieria “Nikopol”, “Berdyansk” e il rimorchiatore della Marina ucraina di Yany Kapu, detenuto dal servizio di guardia di frontiera russo per violazione del confine di stato della Russia, nel porto di Kerch, 26 novembre 2018
14:04
A proposito, nei Paesi Baltici, il conflitto Azov ha destato particolare preoccupazione. Il ministro della Difesa estone ,Jüri Luik , ha chiesto l’introduzione di nuove sanzioni UE contro la Russia in relazione alla situazione nel Mare di Azov. “La situazione è pericolosa e un conflitto armato a tutti gli effetti può iniziare in qualsiasi momento. L’UE dovrebbe imporre ulteriori sanzioni alla Russia e inviare osservatori internazionali nella regione “, ha detto il ministero della Difesa in una dichiarazione.

Allo stesso tempo, il primo ministro estone Jüri Ratas ha convocato una riunione di emergenza della commissione di sicurezza del governo in relazione alla situazione nello stretto di Kerch – si terrà stasera.

13:59
Il presidente lituano Dalia Grybauskaite ha espresso la volontà di aiutare l’Ucraina dopo l’incidente nello stretto di Kerch. Rapporti a riguardo Delfi.

Secondo lei, la parte russa viola i suoi obblighi e gli accordi internazionali. “Ovviamente, la Russia sta conducendo una guerra diretta e aggressiva contro l’Ucraina”, ha detto Grybauskaite.

Ha aggiunto che la Lituania condanna le azioni della parte russa e le chiede di liberare le navi ucraine e gli equipaggi trattenuti.

13:51
Il capo del ministero degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha lasciato il X Forum scientifico internazionale dei partner non governativi dell’UNESCO dopo un breve intervento, riferisce il fatto quotidiano.

Secondo il ministro, non può prendere parte ai lavori del forum a causa della situazione tesa in alcune direzioni di politica estera.

“Non posso più partecipare al tuo lavoro, data la situazione piuttosto tesa in un certo numero di aree di politica estera, quindi ti auguro tutto il meglio”, ha detto Sergey Lavrov.

Allo stesso tempo, ha notato che gli sforzi dei partecipanti al forum promuovono la comprensione reciproca e la fiducia tra le nazioni.

13:42
Il senatore Franz Klintsevich ha osservato che la provocazione di Kiev avrà certamente conseguenze.

“Altri paesi della NATO oggi non entreranno in conflitto con la Russia, ma gli americani stanno facendo di tutto per esacerbare la situazione. A loro volta non interverranno, ma accresceranno molto seriamente la loro presenza in Ucraina.

A Odessa e Nikolaev, potremmo vedere le navi americane. Pertanto, è necessario fare un avvertimento estremo severo e, dopo non meno gravemente contrastare tutti i reati daiKiev, “il NSN lo cita .

13:35
La Commissione elettorale centrale (CEC) dell’Ucraina ha riferito che la questione delle elezioni in uno stato di diritto marziale dipenderà dal decreto presidenziale, che sarà approvato dalla Verkhovna Rada, riporta “Verità ucraina”.

Alla domanda se le elezioni siano possibili sotto la legge marziale, il rappresentante della CEC ha risposto che, in conformità con la legge sulla legge marziale, no, ma “ci possono essere opzioni” riguardo al testo del decreto.

Si fa notare che la situazione si chiarirà dopo l’incontro della Rada il 26 novembre alle ore 17.00 di Mosca.

13:29
Il capo del ministero degli Esteri ucraino, Pavel Klimkin, ha affermato che stava discutendo dell’incidente nel Mar Nero con rappresentanti della comunità mondiale. Su questo ha scritto sulla sua pagina su Twitter.

Secondo il ministro, in connessione con l’incidente, comunica con il capo della diplomazia UE, Federica Mogherini, e il suo collega canadese, Christie Freeland. Klimkin ha sottolineato che la comunità mondiale ha tratto conclusioni dalla situazione con l’adesione della penisola di Crimea al territorio russo e la sua risposta in questa situazione dovrebbe essere “rapida e potente”.

Un portavoce del presidente russo, Dmitrij Peskov, ha definito l’incidente tra Russia e Ucraina nello Stretto di Kerch una provocazione. Secondo lui, quello che è successo sarà discusso nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite il 26 novembre.
“Questa è una provocazione molto pericolosa, quindi, ovviamente, richiede un’attenzione speciale e un’indagine speciale”, ha affermato Sands.

13:08
Il difensore civico ucraino Lyudmila Denisova ha dichiarato che il difensore civico russo Tatyana Moskalkova non si mette in contatto quando cerca di contattarla, riferisce “Ukrinform”.

“Lei non entra in contatto. Sono andato a cercare un contatto, ma loro (la parte russa) non escono “, ha detto Denisova. Ha detto che voleva chiarire le informazioni sui marinai ucraini detenuti in Russia.

13:01
Perché le autorità ucraine hanno bisogno della legge marziale, e cosa c’entrano le imminenti elezioni presidenziali? “Gazeta.Ru capì:

Sindrome di annullamento: perché la legge marziale di Poroshenko
Il presidente dell’Ucraina Poroshenko chiede alla Russia “di rilasciare immediatamente l’ucraino …
00:50
Il ministero degli Affari esteri dell’Ucraina ha chiesto che la Russia restituisca i marinai delle navi della marina ucraina detenute per aver violato il confine di stato russo. Il ministero ha invitato Mosca a fornire urgentemente assistenza medica ai feriti, nonché a “compensare la parte ucraina per le perdite che ha causato”.

Inoltre, il ministero degli esteri ucraino ha chiesto agli alleati e ai partner di contenere la Russia “attraverso l’applicazione di nuove e rafforzare le sanzioni esistenti”, oltre a fornire assistenza militare all’Ucraina.

12:45 pm
Il primo ministro ucraino Vladimir Groysman ha promesso di mantenere l’ordine e la calma nel paese, oltre a garantire la sua protezione. Rapporti su di esso “112 Ucraina”. Secondo il primo ministro, l’incidente nello stretto di Kerch è inaccettabile.

“Credo che l’intero mondo civilizzato debba essere mobilitato per mettere fine a questa ferocia”, ha detto Groisman.

00:35
Il capo del comitato del Bundestag tedesco sulle questioni di politica estera, Norbert Rettgen, ha espresso rammarico per la situazione tesa nel Mar Nero. A suo parere, l’incidente mostra che la parte russa non è interessata ai negoziati sulla situazione in Ucraina.

00:25
L’incaricato d’affari temporaneo dell’Ucraina in Russia sarà convocato al Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa in relazione alle azioni provocatorie dell’Ucraina nella regione dello Stretto di Kerch. Lo ha affermato il rappresentante ufficiale della Farnesina Maria Zakharova.

Secondo Zakharova, “stiamo già parlando non solo della non osservanza delle norme legali, ma della provocazione pianificata e delle azioni aggressive”. “Come abbiamo capito, questa provocazione e l’intero complesso di azioni provocatorie sono state preparate in anticipo”, ha detto.

00:11
I militari ucraini che sono stati feriti durante l’incidente nel Mar Nero tra Russia e Ucraina si trovano nel Dipartimento di Traumatologia dell’ospedale n. 1 di Kerch intitolato a Pirogov. Questo è segnalato da FAN .

Secondo una fonte delle forze dell’ordine, stiamo parlando di Andrei Artemenko, nato nel 1994. Anche nell’istituzione medica sono il ventisettenne Vasily Soroka e il diciottenne Andrey Eider.

11:59
Nel Congresso degli Stati Uniti, hanno invitato il leader americano Donald Trump a condannare la Russia dopo il conflitto con la detenzione delle navi nello Stretto di Kerch. Questo è riportato nella pagina dell’Ambasciata dell’Ucraina negli Stati Uniti.

Il deputato Brian Fitzpatrick ha chiesto a Trump di sollevare questo problema in un incontro con il presidente russo Vladimir Putin in Argentina.

“Dobbiamo stare fianco a fianco con il popolo dell’Ucraina”, ha aggiunto Fitzpatrick.

Fonte: Gazeta.ru

Traduzione: Sergei Leonov

 

4 Commenti

  • redfifer
    26 Novembre 2018

    Una cosa è certa: non morirò per l’Ucraina

  • atlas
    26 Novembre 2018

    pare che uno dei marinai ucraini fu ferito dal suo comandante perché si rifiutava di eseguire l’ordine di aprire il fuoco sulle navi russe.

    “le forze navali ucraina entravano in stato di allerta anche se non ha mezzi da mobilitare”

    cmq se manca sicurezza per il personale Russo nelle loro Rappresentanze diplomatiche in Ukraina si faccia lo stesso con quelle del bandito porcoscemo in Russia: circondare gli edifici e arrestarli tutti. Occhio per occhio e anche di più: fargli saltare tutti i denti; non ce l’ho con quella parte di ucraini tranquilli, ma con i criminali che stanno con la nato e che di nazionalismo non hanno nulla. Buffoni che si pentiranno amaramente delle loro spiritosaggini

  • Idea3online
    26 Novembre 2018

    Resta da capire se la Russia attiverà in Ucraina i suoi uomini fedeli……ma Putin che se ne farebbe dell’Ucraina dopo avere salvato la Crimea…..certo potrebbe desiderare di aiutare il popolo costretto a pagare tasse e gas come non mai. Lo capiremo mare facendo….

  • amadeus
    27 Novembre 2018

    gli Unione Scemi sono responsabili di questa situazione e di tutti coloro che perderanno la vita per questo, a furia di soffiare sul fuoco, prima o poi divamperà un grande incendio, speriamo a casa dei Unione Scemi. E poi i governi burattini sostengono il governo ucraino, ma i popoli tifano per la Russia.

Inserisci un Commento

*

code