Guerra alimentare: l’Occidente chiede alla Russia di esportare il grano


Risposta Russa: Togliete le sanzioni contro di noi e permetteremo alle navi di salpare
MOSCA, 19 maggio – RIA Novosti. La Russia non fornirà grano e altri prodotti alimentari per l’esportazione a scapito del proprio mercato, ha affermato il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione russa Dmitry Medvedev. (Ria Novosti.ru).
“Il nostro Paese è pronto ad adempiere in pieno ai propri obblighi. Ma si aspetta anche l’assistenza dei partner commerciali, anche su piattaforme internazionali. Altrimenti risulta illogico: da un lato ci vengono imposte sanzioni folli, dall’altro , siamo tenuti a fornire cibo. A volte non siamo degli idioti”, ha scritto nel suo canale Telegram.
E lo sottolineo ancora: nessuna fornitura di esportazione a scapito del nostro mercato. Il cibo per i cittadini russi è una cosa sacra”, ha aggiunto Medvedev.

Nota: Per effetto della guerra e delle sanzioni dell’Occidente contro la Russia si prevede una grande carestia. I maggiori esportatori di alimenti base sono la Russia e l’Ucraina. Ancora una volta le sanzioni si ritorcono contro chi le promulga. Per effetto della carestia decine di migliaia africani ed arabi si riverseranno sulle coste dell’Europa in cerca di cibo. L’Italia sarà il primo paese esposto alle nuove ondate migratorie di affamati dal Nord africa.

Nonostante questo, il premier Draghi è tranquillo e ribadisce di seguire la linea dura imposta dagli USA.

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM