Grossa vittoria dell’Esercito siriano nella provincia di Idlib


L’esercito siriano è entrato nella città strategica di Khan Sheikhoun da tutte le direzioni per prendere il controllo della città, considerata la più importante della provincia di Idlib.

BEIRUT, LIBANO (6:00 PM) – L’esercito arabo siriano ha iniziato a entrare a Khan Sheikhoun da tutte le direzioni nel tentativo di mettere in sicurezza la città, come ha riferito una fonte militare ad Al-Masdar News qualche momento fa.

Secondo la fonte, l’esercito siriano sta attraversando Khan Sheikhoun e sperando di mettere al sicuro la città entro il giorno successivo.

Ha aggiunto che alcuni quartieri nella parte settentrionale della città erano già stati messi in sicurezza dopo che erano entrati, ma i reparti siriani non avevano mosso tutte le loro forze fino ad ora.

Nonostante le dichiarazioni dei media martedì, l’esercito arabo siriano non aveva ancora preso il controllo integrale di Khan Sheikhoun; avevano solo tagliato la principale via di rifornimento alle forze jihadiste all’interno della città.

Questa azione dell’esercito siriano per controllare Khan Sheikhoun arriva poche ore dopo che i militari sono riusciti a catturare Tal Tari e diversi punti vicino alla città di Al-Ta’manah.

In questo momento, l’esercito arabo siriano sta lavorando per catturare Al-Ta’manah nel tentativo di circondare completamente i ribelli jihadisti nella campagna settentrionale del Governatorato di Hama.

Completato l’accerchiamento degli Jihadisti nel sud di Idlib
BEIRUT, LIBANO (18:45) Nei giorni scorsi – L’esercito arabo siriano (SAA) aveva completamente interrotto tutte le linee di rifornimento dei militanti nel sud di Idlib e nel nord di Hama, come una fonte dell’esercito ha riferito ad Al-Masdar questa sera.

Secondo la fonte militare, le forze dell’esercito arabo siriano sul fronte di Khan Sheikhoun si sono incontrate con le truppe vicino alla città di Al-Ta’manah; quindi, completando così l’accerchiamento di questa regione nella Siria nordoccidentale.

SyriEsercito Siriano entra ad Idlib

Oltre ad assediare i miliziani, l’esercito arabo siriano ha anche tagliato alle forze armate turche il posto di osservazione di Morek da tutte le sue strade di rifornimento.

I militari turchi dovranno coordinarsi con i loro alleati russi perché gli è consentito l’accesso all’autostrada Hama-Idlib, secondo l’accordo di Sochi del 17 settembre 2018.

In questo momento, l’esercito arabo siriano sta ancora liberando Khan Sheikhoun dopo essere entrato in città da tutti le vie di comunicazione.

Come risultato dell’avanzata fatta dalle forze siriane questa settimana, l’esercito arabo siriano ha segnato una grande vittoria contro i ribelli jihadisti, che in precedenza avevano promesso di difendere questa regione fino all’ultimo uomo. Per tale obiettivo i gruppi jihadisti avevano ricevuto ingenti armamenti e rifornimenti da USA e Arabia Saudita.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Luciano Lago

11 Commenti

  • atlas
    22 Agosto 2019

    sconfitti i wahhabiti giudei ora tocca ai fratelli salafiti di merdigan, W Allah, W l’Islam !

    https://www.youtube.com/watch?v=bT3XrocZLTQ

  • eusebio
    22 Agosto 2019

    I takfiri intrappolati a sud di Khan Sheikhoun saranno massacrati fino all’ultimo.

  • Giuseppe Grande
    23 Agosto 2019

    Ma cosa volete massacrare fino all’ultimo?
    LA PIU’ GRANDE VITTORIA E’: PARCERE SUBIECTOS cioé PERDONARE I VINTI.

    In Italia abbiamo una via che si chiama FESTA DEL PERDONO e si trova a Milano dove c’é l’Università Statale.

    Non sapete che sangue chiama sangue?
    Questa catena di odio va interrotta: SOLO CHI VINCE LA PUO’ INTERROMPERE.

    Dovete crescere socialmente-economicamente come popoli asiatici: TUTTI ASSIEME.
    Islamici, giudei, salafiti, tafkiri, curdi, etc.
    Tutti voi siete stati vittime di giochi più grandi di voi: LE POTENZE OCCIDENTALI VI HANNO ARMATI UNO CONTRO L’ALTRO e VI HANNO CONVINTI AD AMMAZZARVI TRA DI VOI.
    TOCCA ALLA VS INTELLIGENZA CAPIRE QUESTO e FERMARVI.

    • atlas
      23 Agosto 2019

      minkia

      se la festa del perdono è come quella che fu fatta a Mussolini ho già capito come la pensi

      e non mi piace

      purtroppo non ho la tua intelligenza, comprendo solo che se i giudei da tutto il mondo liberano dalle carceri i più pericolosi delinquenti e criminali, li addestrano, li finanziano, li armano per andare a fare strage di bambini siriani qualche cosa da fare c’è, anche se per te sicuramente gesù cristo in croce è “amore” …

      https://www.youtube.com/watch?v=sSjAY_uwmyk

  • Mardunolbo
    24 Agosto 2019

    cacchio che bel merdofilm che invia lo sprepuziato apostata, ora iislamico/duosiciliano gran scopator di tunisine in fregola(tutto rivelato da lui) ! Complimenti ad Alex reo di farsi tirar dagli ormoni maschili che fanno virare verso il credo islamico chiunque ami copulare con 4 donne definite mogli….
    Le bestemmia inserite nel film,verso la S.ma Vergina, Madre di Dio e verso il Signore Re,, che Atlas fa sue, possano dargli quel che merita !

  • eusebio
    24 Agosto 2019

    Ulteriore aggiornamento i siriani hanno ripulito la sacca a sud di Khan Sheikhoun, eliminando i jihadisti e sgomberando il posto di osservazione turco (in realtà centro di assistenza al jihad).
    E ora siriani, russi e iraniani punteranno su Idlib.

    • atlas
      24 Agosto 2019

      preferisco i tuoi aggiornamenti a quelli di merdunolbo: sono più interessanti rispetto a chi mi scrive che Dio avrebbe una madre Lui che non ha figli …

    • atlas
      24 Agosto 2019

      piuttosto, pensiamo alle cose serie

      ” l’aviazione russa, insieme con la siriana, ha bombardato un convoglio di rinforzi che la Turchia stava mandando ai “ribelli” – terroristi – asserragliati a Khan Sheikhoun, ormai ridotti in una sacca che l’esercito di Damasco sta espugnando: il covo di cinque anni di falsità e terrore dove fiorivano Elmetti Bianchi e ISIS e “Al Qaeda”, Al Nusrah e altre.

      Più precisamente, le due aviazioni alleate hanno bombardato la carrozzabile proprio davanti al convoglio turco, che comprendeva 28 veicoli militari, tra cui carri armati e camion che trasportavano armi e munizioni destinati a Tahrir al-Sham al-Hay’at (leggi il Fronte di Al-Nusra affiliato ad al-Qaeda). Adesso Gordon Duff (Veterans Today) aggiunge un altro particolare: i SU 35 russi hanno intercettato e messo in fuga due caccia turchi F-16 che erano in missione per attaccare le forze dell’esercito siriano che sta liberando Khan Sheikhoun e erano penetrati per 3-40 chilometri nello spazio nazionale siriano di cui Erdogan continua a non riconoscere il governo . “Ciò rappresenta anche uno scontro militare diretto tra Russia e Turchia” e ad un passo da una guerra guerreggiata.

      https://www.maurizioblondet.it/russia-ed-erdogan-sullorlo-di-una-guerra/

      ma c’è di più: questo dimostra, caro merdunolbo, che precedenti e folti articoli della redazione su una sorta di ‘alleanza’ della confraternita salafita falsa musulmana di merdogan con l’eurasia venivano dal sottoscritto criticati come inverosimili nei fatti (che mi danno ragione). E se tu ti sbagliassi sul credere che gesu è dio (o suo figlio) ?

      • atlas
        24 Agosto 2019

        e ancora: merdogan si troverà male anche in Libia, sia con la Russia che con l’Egitto

        farà una fine di merdogan (e così spero per Rachid Ghannouchi in Tunisia)

  • Eugenio Orso
    24 Agosto 2019

    Per sfatare alcune ipotesi non fondate, una parte significativa dei terroristi si è ritirata da Khan Shaykhun attraversando un corridoio lasciato appositamente aperto dai siriani e dai russi.
    I tagliagole rimasti sul posto sono gruppi disperati, di fanatici, lasciati lì a coprire la ritirata del resto della soldataglia.
    Ovviamente, le armi pesanti ancora in possesso dei terroristi, compresi i missili controcarro ATGM (Tow) forniti in grandi quantità da usa e turchi, sono rimasti sul posto, a disposizione dei siriani che li riutilizzeranno.
    I siriani e irussi hanno applicato le stesse logiche applicate contro l’isis e nella liberazione di Aleppo.
    Ricongiungendosi all’altezza dell’importante centro di Khan Shaykhun, il 5° corpo d’armata e la Forza Tigre, con altri reparti, hanno creato una sacca, a sud della città, dove vi sono ancora terroristi, condannati però all’eliminazione progressiva.
    Per quanto riguarda i turcoidi dell’assassino erdogan rimasti imbottigliati in un posto di osservazione, secondo gli accordi fra russi e turchi, potranno friure della vicina autostadra, ad esempio per ritirarsi.
    La Siria è pronta ad affrontare la barbara soldataglia turcoide, ma non cerca lo scontro diretto con ankara e in ciò pesa l’influenza russa, perché i russi si servono di erdogan per spaccare la nato criminale (vedi S400 e F35) …
    La condotta del conflitto, per liberare tutto l’Idlib, sarà ancora prudente, come lo è stata finora.

    Cari saluti

  • Mardunolbo
    24 Agosto 2019

    Correggo il commento in alto: NON Alex bensì Atlas merita quel che ottengono i bestemmiatori di Gesù e di Maria ! Se si conoscesse appena appena il Vangelo si scoprirebbe che la Trinità non è invenzione di poveri pescatori apostoli, ma è rivelazione da Cristo stesso !
    Il resto, cioè gli aggiornamenti sulla situazione siriana, sono le uniche cose di cui gli sprepuziati dovrebbero parlare !

Inserisci un Commento

*

code