Grave denuncia del cancelliere russo Lavrov: I paesi occidentali sostengono l’enclave dei terroristi nel nord della Siria


Lavrov: Alcuni stati occidentali vogliono preservare l’enclave terroristica su Idlib per le loro finalità geopolitiche.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha affermato che alcuni paesi occidentali desiderano conservare un’enclave che è attualmente un focolaio terroristico nella provincia di Idlib nel nord della Siria.

“Ci sono state notizie che alcuni paesi occidentali desiderano fare esattamente questo. Vogliono questa enclave dove il gruppo Jabhat al-Nusra (gruppo terrorista fuorilegge in Russia) controlla oltre il 90% di questo territorio per rivendicare una partecipazione nel processo politico futuro “, questo ha dichiarato Lavrov in una conferenza stampa mercoledì.

“È chiaro che non possono esserci colloqui con i terroristi. Le nostre controparti occidentali hanno ripetutamente dimostrato doppi standard di valutazione, quindi non posso escludere che le informazioni che ho citato siano ben fondate. “

Il capo della diplomazia russa, Sergei Lavorv, ha ricordato l’essenza degli accordi tra i presidenti della Russia e della Turchia nella zona di allentamento di Idlib, che si trova al confine con la Turchia.

“L’accordo richiede di separare l’opposizione, interessata da un normale dialogo con il governo siriano, dai terroristi, isolandoli e continuando la loro eliminazione. Nessun accordo prevede la conservazione indefinita di questo focolaio di terrorismo sul suolo siriano “, ha dichiarato Lavrov. I gruppi terroristi salafiti non sono considerati una controparte nè dalla Russia, nè dal governo siriano, nè dalla Turchia, nè dall’Iran. Sembra invece che soltanto i paesi occidentali (USA, GB e Francia) vogliano considerarli tali.

“Il 14 febbraio, in vista del vertice trilaterale Russia-Iran-Turchia a Sochi, ci saranno incontri bilaterali con il presidente Erdogan e il presidente Rouhani”, ha osservato il più alto diplomatico russo.

“Naturalmente, nell’incontro con Erdogan, la domanda sulla definizione della zona Idlib sarà una delle principali. Tutti capiscono che al gruppo terrorista di Jabhat al-Nusra (Al Quaeda in Siria) non dovrebbe mai essere permesso di ottenere un punto d’appoggio più saldo in quella zona, dove in effetti ha già triplicato l’area sotto il suo controllo. Invece di separare i gruppi armati illegali da Jabhat al-Nusra, stiamo assistendo al processo opposto “, ha aggiunto Lavrov.

Fonte: AL Masdar News

Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

  • piero rizzo
    13 Febbraio 2019

    questi gruppi di terroristi vanno eliminati immediatamente,se la coalizione vuole ostinarsi a proteggerli,dovra proteggersi essa stessa dai necessari ed improcrastinabili attacchi della siria e russia,che dovrebbero essere avviati immediatamente,per non dargli il tempo di riorganizzarsi…….

Inserisci un Commento

*

code