Grandi notizie all’orizzonte


Andrea Zhok

La variante B.1.1.529 promette di aggirare l’efficacia degli attuali vaççini.
E’ una grande notizia per tutti noi che dopo il Super Green Pass per costringere a vaççinare anche le nutrie, già temevamo un momento di stanca nell’attuale spassosa caccia all’untore.
Invece, più grande il fallimento della strategia “Il-vaççino-è-la-sola-salvezza-e-chi-ne-dubita-è-un-infedele”, più ferma si dovrà dimostrare la fede, la cui saldezza si dimostra proprio quando ogni ragione viene meno.
Con un virus che tutti sapevano dall’inizio essere mutevolissimo, e di cui, sin dall’inizio, si disperava di poter trovare vaççini efficaci, puntare tutto, con unilaterale ferocia, sulla strategia “vaççino o morte” è stato, diciamolo, uno schietto colpo di genio.

I pastori che da lassù si curano di condurre quell’indisciplinato gregge di peccatori che noi siamo, si sono garantiti così di poter tenere occupato ed accorpato il gregge illimitatamente.
Possiamo correre di emergenza in emergenza come cani dietro alla lepre di pezza, in circolo, per tutta l’eternità.
E intanto i pastori, naturalmente, nella loro infinita saggezza “auspicano”.
Essi fanno soprattutto questo, essendo proverbialmente buoni, essi costantemente “auspicano”.
Come si è espresso – con la pacatezza dei forti e dei generosi – il Conte-Duca, essi auspicano “che coloro cui oggi sono riservate le restrizioni possano tornare ad essere parte della società come tutti noi.”
Poi non prendetevela con noi se voi, in barba ai nostri auspici, vi dimostrate indegni. Noi siamo qui per “salvare il Natale”, “per salvare vite”, “per salvare il commercio”, “per salvare l’economia”, “per salvare il paese”; noi siamo i salvatori.
E così a breve su questi schermi, in questa rincorsa alla salvezza, si affaccerà il supervaççino, ancora più innovativo, con ancora più gadget, con ancora più mirabolanti promesse, cui tutti verremo chiamati a genufletterci con un Super-Super-Green-Pass, mentre ogni fallimento e frustrazione potrà essere sfogato sui dissenzienti.
(Intanto i mono-vaccinati che non dovessero balzare con entusiasmo sulla giostra, diverranno i nuovi novacss, su cui sarà legittimo, ed anzi raccomandato, esercitare tutto il proprio disprezzo).
Ecco, non capite, noi non ce l’abbiamo con voi.
Noi auspichiamo l’armonia.
Basta che qualunque cosa ci inventiamo voi obbediate, e andremo perfettamente d’accordo.


Fonte: Andrea Zhok

3 Commenti
  • Halak
    Inserito alle 09:49h, 28 Novembre Rispondi

    Tertulliano lo aveva detto a proposito della fede cristiana: ci credo perché è assurdo. La stessa cosa può essere detta oggi per tutta la narrazione covid. E’ assurda, eppure i più ci credono. Siamo da anni abituati a vedere l’assurdo in tutti i film, telefilm e fiction di Holliwood, Abbiamo sospeso il giudizio, l’inverosimiglianza non ci spaventa. Tuttavia bisogna anche tener conto che il ricatto del governo nei confronti di moltissimi cittadini non è poca cosa: è molto grave. Dice in pratica o ti vaccini o non mangi, e non mangia neppure la tua famiglia. C’è anche la vendetta trasversale stile mafia. E’ la rovina completa di una persona che lavora. In pratica si minaccia di morte. Non è da sottovalutare.

  • atlas
    Inserito alle 11:55h, 28 Novembre Rispondi

    si deve insistere sul fatto che ci si voglia, se proprio si deve, vaccinare UNA VOLTA SOLA, con lo Sputnik russo o il Sinovac cinese, perchè quelli sono VACCINI. Il siero politico democratico sperimentale multinazionale americ ano Pfizer a mRna NON è un vaccino. NO mRna. Purtroppo vedo che anche chi protesta non è ben indirizzato

  • Giorgio
    Inserito alle 13:42h, 28 Novembre Rispondi

    No ai veleni delle multinazionali e ai green pass dei governi loro servi ……….
    SENZA SE e SENZA MA !!!!!!!!!!!!!

Inserisci un Commento