Grande Festa nelle strade di Aleppo e Damasco per celebrare le vittorie dell’Esercito Siriano

Decine di migliaia di siriani celebrano in piazza Saadallah Al-Jabri la liberazione dei dintorni della città di Aleppo da parte dell’esercito, il 18 febbraio 2020.

I partecipanti alla marcia hanno portato bandiere della Siria e hanno urlato slogan ringraziando l’esercito per i suoi sforzi per sradicare il terrorismo.

Domenica, le forze dell’esercito siriano hanno preso il controllo di una cintura di città attorno ad Aleppo, capitale dell’omonima provincia, nel quadro della loro offensiva contro gli ultimi bastioni di gruppi terroristici e fazioni “ribelli” nella Siria nordoccidentale , come riportato dalla televisione di stato siriana.

Il presidente siriano Bashar al-Asad ha promesso lunedì che le sue forze continueranno l’offensiva fino alla fine dell’ultima roccaforte terroristica nel nord-ovest del paese arabo.

L’avanzata delle truppe siriane ad Aleppo arriva in un momento di ripresa delle tensioni tra Siria e Turchia, dopo che le truppe turche e i loro mercenari lanciarono operazioni militari nel nord del paese arabo con il pretesto di combattere le milizie Curdi, considerati “terroristi” da Ankara.


N.B. Queste immagini della popolazione siriana in festa che celebra i successi del proprio Esercito di leva nella lotta contro i gruppi terroristi (sostenuti dall’estero) sono accuratamente censurate dalle TV occidentali ed in particolare in Italia dalla RAI, da Mediaset e dalla 7, TV di Regime che hanno sempre manipolato e falsato le notizie della guerra in Siria.

Fonte: Sana Agency

Traduzione e nota: Luciano Lago

11 Commenti

  • Niko
    19 Febbraio 2020

    COMUNICATO CONGIUNTO DELLE TIVU prostituTALIANE.
    “Ci scusiano con i telespettatori, che per cause a noi ignote, non possiamo trasmettere queste immaggini: Grazie arrivederci al prossimo canone.. !!!

    https://www.youtube.com/watch?v=LkDcBixaKyE
    https://www.youtube.com/watch?v=v7WLrdQdKy8

  • Mardunolbo
    19 Febbraio 2020

    Ho tratto da SANA , agenzia siriana, le immagini e le ho mandate in giro a sconvolti conoscenti italiani che nulla sapevano di quel che succede in Siria, ora.
    Le uniche notizie in tv sono football, razzismo, Segre & soci, se Di Maio ha fatto la kakka od ha sputato, commenti di Renzi sullo sputo ed altre menate mentre l’economia affonda !

  • Manente
    19 Febbraio 2020

    Lunga vita al martoriato popolo siriano ed al suo legittimo presidente Assad e che Dio benedica Vladimir Putin e la Russia, la “Terza Roma” riconsacrata al Cuore di Maria.

  • michele
    19 Febbraio 2020

    sempre la solita storia…….l’utilizzo delle religioni x dividere i popoli……
    meno male che non ci riescono sempre!

  • eusebio
    20 Febbraio 2020

    Adesso che la Siria ha riaperto l’aeroporto di Aleppo, vediamo quanto ci mettono gli israeliani a bombardarlo, oppure a far abbattere gli aerei civili mettendoglisi in coda per poter bombardare le basi russe e iraniane..
    Intanto gli ammereCani che in Irak e Siria le prendono tutti i giorni dopo aver messo una base ad Alexandropol in Grecia ora ne vogliono piazzare una pure a Kavala, non lontano da lì, sempre per poter attaccare la Russia.
    Intanto però la popolazione greca con la bandiera USA, come pure con quella UE, ci va al WC.

  • Eugenio Orso
    20 Febbraio 2020

    Una loro vittoria è sicuramente confortante, ma noi, in Italia, nonostante non siamo sotto attacco con strumenti bellici, siamo gli sconfitti senza alcuna speranza di riscatto per il futuro.
    L’eroica resistenza siriana – militare e di popolo – è costata centinaia di migliaia di morti, più di un milione di feriti e mutilati, doltre dieci milioni di profughi, ma sta vincendo battaglia dopo battaglia.
    Noi siamo i veri sconfitti, che vivono in un paese interamente occupato, con almeno quindici milioni di poveri, con i redditi popolari in picchiata, con la merda collaborazionista dei poteri esterni che occupa le piazze (sardine, la banda segre dopo quella stern, gretini e i verità per giulio).
    Mi rallegro per gli eroici siriani, collegati alla Santa Russia, ma mi dolgo per i miei nipotini, essendo nonno …

    Cari saluti

    • atlas
      20 Febbraio 2020

      hai dimenticato Zaki … l’universitario Zaki

      almeno quello non è in piazza, ma in vacanza in Egitto a passare un tranquillo ‘week-end’

      ottimismo

      • Eugenio Orso
        20 Febbraio 2020

        Morto e sepolto (da anni) un (improbabile) “eroe” della globalizzazione anglo-giudaica se ne fa un altro … e così all’infinito.
        I finti eroi servono sempre, per bidonare le masse istupidite.
        Dopo i verità per giulio i verità per Zaki?
        Intanto l’Italia perde affari commerciali con l’Egitto, a causa dei verità per giulio e forse per zaki
        Notazione curiosa, io abito a pochi chilometri dal paese di giulio … che è Fiumicello del Friuli.
        Là fanno periodicamente le fiaccolate e forse le faranno doppie, in futuro, una per giulio e una per zaki.

        Cari saluti

        • atlas
          20 Febbraio 2020

          fiaccolate in un inverno che sa di Primavera…non gli serve neanche a scaldarsi. Questi sinistri non ne azzeccano una eh Eugenio ?

          Chissà se provassero ad arruolarsi nella squadra andrizzabanane, magari nascerebbero banane dritte

          e tanti carissimi saluti Eugenio

Inserisci un Commento

*

code