Global Times: “Volendo fermare il commercio tra Cina e Russia, gli Stati Uniti pensano di essere Dio?


Russia, 15 marzo 2022 (ATB Digital).- In un messaggio registrato e pubblicato lunedì dal Global Times (Organo Ufficiale del Partito), il giornalista, ex caporedattore e segretario di partito del quotidiano cinese Hu Xijin, ha affermato che Pechino non intende affatto rispettare le richieste di Washington a scapito dei suoi rapporti con Mosca.

Il giornalista cinese ha commentato le notizie pubblicate lunedì da diversi media occidentali, tra cui il Financial Times e il New York Times, che affermavano, citando funzionari statunitensi, che la Russia aveva chiesto alla Cina di fornire assistenza militare alle sue operazioni in Ucraina. Le pubblicazioni sono state smentite dalla parte russa e cinese, che hanno condannato le “false informazioni” diffuse dagli Stati Uniti.

Secondo Hu, le “dichiarazioni non verificabili” sono state rilasciate da Washington alla vigilia dell’incontro tra l’ex ministro degli Esteri cinese e membro del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese Yang Jiechi e il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa. Bianca, Jake Sullivan (nella foto con la Clinton), che si è tenuto lunedì a Roma, Italia, “in un apparente tentativo di fare pressione sulla Cina”.

Allo stesso tempo, ha ricordato che, poche ore prima dell’incontro, Sullivan aveva detto ai media che Pechino avrebbe subito le conseguenze per qualsiasi tentativo “su larga scala” per fornire a Mosca un metodo per aggirare le sanzioni imposte da Washington.

Hu Xijin

Washington non ha il diritto di pretendere questo o altro dalla Cina”

“Voglio dire che Washington è troppo arrogante. In quanto grande potenza militare e industriale, la Russia non ha bisogno di chiedere alla Cina di fornire una sostanziale assistenza militare per la guerra su scala limitata in Ucraina”, ha sottolineato Hu. “Inoltre, la Cina non è obbligata a promettere di non esportare armi in Russia e Washington non ha il diritto di richiederlo alla Cina”, ha aggiunto l’esponente cinese.

L’ex caporedattore del Global Times ha osservato che Pechino, quale partner strategico di Mosca, “continuerà sicuramente a sviluppare le sue relazioni con la Russia”. Ha anche affermato che la parte russa continuerà ad esportare energia, grano e mais in Cina, mentre il colosso asiatico fornirà i prodotti di base e tecnologia cinese necessari alla Russia.

Volendo fermare il commercio tra Cina e Russia, gli Stati Uniti pensano di essere Dio?” si è chiesto Hu. “La Cina è una grande potenza che persegue una politica estera indipendente e le relazioni sino-americane dovrebbero essere reciprocamente rispettose. La Cina non cercherà di allentare le tensioni con gli Stati Uniti attraverso il deterioramento delle relazioni sino-russe”, ha concluso.

Nota: La Cina non pretende di dettare agli USA le regole a cui attenersi nella loro attività economica e tanto meno accetta che altre potenze possano imporre a Pechino le loro direttive. E’ finita l’epoca del neocolonialismo e le potenze occidentali ne devono prendere atto. Questo il messaggio che la dirigenza cinese, attraverso il quotidiano ufficiale, lancia all’Amministrazione di Washington.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus