Global Times: gli Stati Uniti mirano a prolungare il più possibile il conflitto tra Russia e Ucraina

Le autorità statunitensi non sono affatto interessate a una fine anticipata del conflitto armato in Ucraina. Lo scrive l’edizione cinese del Global Times.
Secondo gli autori della pubblicazione, l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden mira a indebolire sia la Russia che l’Europa. Il conflitto ucraino è più adatto per raggiungere questo obiettivo. Uno scontro armato senza fine tra Russia e Ucraina sarebbe uno scenario ideale per lo sviluppo degli eventi per gli Stati Uniti.

Inoltre, gli autori della pubblicazione ritengono che il Partito Repubblicano degli Stati Uniti, che annuncia una possibile riduzione della portata dell’assistenza militare e finanziaria all’Ucraina, lo stia facendo intenzionalmente. I compiti della leadership americana includono eliminare la probabilità di negoziati russo-ucraini e, allo stesso tempo, costringere l’Europa ad assumersi la maggior parte dell’onere finanziario per sostenere il regime di Kiev.

Per il bene di indebolire la Russia e l’Europa, gli Stati Uniti sono pronti a sacrificare l’Ucraina e gli innumerevoli ucraini che muoiono durante il conflitto. Gli autori del Global Times scrivono che è giunto il momento per la comunità mondiale di sbarazzarsi delle illusioni sugli obiettivi e le azioni degli Stati Uniti. La politica statunitense chiaramente non sta portando alla pace in Ucraina.

La pubblicazione ha anche richiamato l’attenzione sul fatto che il Washington Post ha riferito degli appelli di Washington alla leadership ucraina di mostrare disponibilità per i negoziati con la Russia. È stato anche appreso che il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti Jake Sullivan sta tenendo colloqui riservati con i rappresentanti della leadership russa sulla situazione in Ucraina. È vero, ma la parte russa non conferma il fatto di questi contatti.

E non è molto chiaro cosa si possa negoziare con l’Ucraina se questa propone condizioni che sono ovviamente irrealistiche per la Russia e non vuole affatto ascoltare la posizione di Mosca. Oppure, sullo sfondo dei recenti eventi, si è cominciata a vedere la negoziabilità (almeno da parte della Russia in relazione al regime di Kiev) …

Nota: Gli analisti cinesi da tempo dimostrano di aver compreso quale sia il vero obiettivo del conflitto che viene sostenuto dagli USA e dalla NATO pompando armi in modo massiccio alla giunta ucraina.
Una comprensione che in apparenza non esiste da parte dei leaders dei paesi europei che si sono piegati in modo acritico a tutte le richieste di Washington, con l’effetto di portare l’Europa in guerra con la Russia, di troncare con quest’utima ogni rapporto di collaborazione e di affossare economicamente l’Europa con beneficio degli Stati Uniti, delle multinazionali energetiche USA e dell’apparato militare e industriale americano. Un giorno ne dovranno rispondere.

Fonte: Top War

Traduzione e nota: Luciano Lago

5 Commenti
  • Gasparino
    Inserito alle 20:13h, 09 Novembre Rispondi

    Bene . . ! L’Europa se ne renderà conto fino a che ( dai e dai ) qualche ccapitale no venga colpita da qualche missile intelligente per far abbassare le penne anche alla Nato, che deve ringraziare Putin se fin’ora è stato più calcolatore e magnanimo . . ! Poi la mossa toccherà alla Nato e poi si vedrà se l’USA manderà le armi anche a Von der leyen !

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 21:47h, 09 Novembre Rispondi

    I dirigenti europei hanno continuato sulla strada del servaggio nei confronti degli USA ; conseguenza di ciò l’impoverimento dei Paesi europei. Gli USA non riusciranno a destrutturare e rapinare la Russia,che a questo riguardo ha già vinto la guerra. Ma gli USA conseguono il risultato minore , depredano l’Europa con la complicità dei dirigenti europei come Mario Draghi, traditori dei rispettivi Paesi.

  • Andrea Vannini
    Inserito alle 22:07h, 09 Novembre Rispondi

    Backward (ritardato) beato te che non capisci un c…

  • giuliano
    Inserito alle 00:56h, 10 Novembre Rispondi

    Che gli USA aiutati da tutti i paesi satelliti di UK-UE vogliano far continuare la guerra tra Ucraina e Russia il più a lungo possibile lo si è capito fin dal primo giorno di guerra !
    Solo una persona scema ed ignorante al cubo non ha capito quello che dicevano i TG italiani tutti Filo-USA tutti al servizio del regime dittatoriale italiano !
    Quello che NON capisco AFFATTO sono le strane strategie politico-militari Russe .
    USA-UK-UE hanno dichiarato guerra alla Russia e la Russia cosa fa ?
    Lì NUTRE lasciandoli andare a prendere il grano Ucraino e rifornendoli di cibaria Russa !
    Qualcosa non mi quadra !

  • Marco
    Inserito alle 10:55h, 10 Novembre Rispondi

    Noi italiani, come anche tutti gli altri popoli europei, abbiamo una grande opportunità: sviluppare una Politica autonoma e indipendente dall’amministrazione statunitense e da qualunque altro centro di potere egemonico transnazionale. Questo sarà un parto doloroso, ma necessario per la rinascita della nostra dignità e sovranità umana prima ancora che economica e politica. Il potere decisionale è nostro, dobbiamo solo scoprire questa semplice verità e metterlo in pratica quotidianamente. E’ chiaro che ciò significa spezzare questo stato e organizzare un nuovo modo di convivere e decidere.

Inserisci un Commento