Global Times: gli Stati Uniti mirano a prolungare il più possibile il conflitto tra Russia e Ucraina

Le autorità statunitensi non sono affatto interessate a una fine anticipata del conflitto armato in Ucraina. Lo scrive l’edizione cinese del Global Times.
Secondo gli autori della pubblicazione, l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden mira a indebolire sia la Russia che l’Europa. Il conflitto ucraino è più adatto per raggiungere questo obiettivo. Uno scontro armato senza fine tra Russia e Ucraina sarebbe uno scenario ideale per lo sviluppo degli eventi per gli Stati Uniti.

Inoltre, gli autori della pubblicazione ritengono che il Partito Repubblicano degli Stati Uniti, che annuncia una possibile riduzione della portata dell’assistenza militare e finanziaria all’Ucraina, lo stia facendo intenzionalmente. I compiti della leadership americana includono eliminare la probabilità di negoziati russo-ucraini e, allo stesso tempo, costringere l’Europa ad assumersi la maggior parte dell’onere finanziario per sostenere il regime di Kiev.

Per il bene di indebolire la Russia e l’Europa, gli Stati Uniti sono pronti a sacrificare l’Ucraina e gli innumerevoli ucraini che muoiono durante il conflitto. Gli autori del Global Times scrivono che è giunto il momento per la comunità mondiale di sbarazzarsi delle illusioni sugli obiettivi e le azioni degli Stati Uniti. La politica statunitense chiaramente non sta portando alla pace in Ucraina.

La pubblicazione ha anche richiamato l’attenzione sul fatto che il Washington Post ha riferito degli appelli di Washington alla leadership ucraina di mostrare disponibilità per i negoziati con la Russia. È stato anche appreso che il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti Jake Sullivan sta tenendo colloqui riservati con i rappresentanti della leadership russa sulla situazione in Ucraina. È vero, ma la parte russa non conferma il fatto di questi contatti.

E non è molto chiaro cosa si possa negoziare con l’Ucraina se questa propone condizioni che sono ovviamente irrealistiche per la Russia e non vuole affatto ascoltare la posizione di Mosca. Oppure, sullo sfondo dei recenti eventi, si è cominciata a vedere la negoziabilità (almeno da parte della Russia in relazione al regime di Kiev) …

Nota: Gli analisti cinesi da tempo dimostrano di aver compreso quale sia il vero obiettivo del conflitto che viene sostenuto dagli USA e dalla NATO pompando armi in modo massiccio alla giunta ucraina.
Una comprensione che in apparenza non esiste da parte dei leaders dei paesi europei che si sono piegati in modo acritico a tutte le richieste di Washington, con l’effetto di portare l’Europa in guerra con la Russia, di troncare con quest’utima ogni rapporto di collaborazione e di affossare economicamente l’Europa con beneficio degli Stati Uniti, delle multinazionali energetiche USA e dell’apparato militare e industriale americano. Un giorno ne dovranno rispondere.

Fonte: Top War

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus