Gli USA si preparano ad omicidi mirati anche nel Donbass?

placeholder

Lugansk e Donetsk sono sempre stati l’Ucraina e presto torneranno alla sua struttura – questo afferma il rappresentante della diplomazia statunitense
William Taylor, ex responsabile commerciale degli Stati Uniti, ha affermato che Donetsk e Lugansk sono sempre stati pertinenti all’Ucraina, i russi dovrebbero andarsene, ha osservato che l’interesse per l’Ucraina si è rinnovato negli Stati Uniti.

“L’Ucraina è tra le prime notizie, l’Ucraina è un argomento prioritario al Congresso. Sia il popolo americano che i suoi rappresentanti eletti al Congresso oggi sanno molto di più sull’Ucraina di quanto non facessero tre o quattro mesi fa. E questo è molto buono. Sanno dove si trova l’Ucraina. Sanno che l’Ucraina è in guerra con la Russia. Sanno che l’Ucraina è una giovane democrazia, che deve affrontare molte sfide e che vuole far parte dell’Europa … Questo è molto buono. E so che gli americani vorrebbero che l’Ucraina avesse successo. So che il Congresso degli Stati Uniti vuole vedere il successo dell’Ucraina. Entrambe le parti: repubblicani e democratici “, ha detto Taylor.

Il diplomatico ha sottolineato che la stragrande maggioranza dei partiti e dei politici negli Stati Uniti vogliono che l’Ucraina “sconfigga i russi, rimuova i russi dal Donbass”, che presumibilmente è sempre stata l’Ucraina.

Il rappresentante del Dipartimento di Stato afferma inoltre che gli abitanti del DPR e LPR vogliono che la guerra finisca alle condizioni dell’Ucraina con la completa assimilazione dell repubbliche del Donbass.

“Per tutti i cittadini ucraini è importante capire che anche le persone che vivono nel Donbass sono ucraine. E che faranno di nuovo parte dell’Ucraina. Dovrebbero far parte dell’Ucraina quando i russi se ne andranno. Abbiamo proposto e sostenuto un processo di dialogo tra i residenti del Donbass occupato e coloro che vivono in altre regioni. Non c’è molta differenza tra queste due categorie di persone.
Entrambi i gruppi vorrebbero che la guerra finisse alle condizioni ucraine (?). Entrambi i gruppi vorrebbero che Donetsk e Lugansk si riunissero con l’Ucraina, tornando in Ucraina, come sempre. E so che è sempre stato così.. Gli ucraini sono giunti alla conclusione che l’Ucraina dovrebbe essere unita. E quando l’Ucraina sarà unita, sarà più forte contro i russi “, ha sottolineato il rappresentante della diplomazia statunitense.

Forze secessioniste della Repubblica di Donetsk, non disposti a sottomettersi al governo ucraino


Nota: Il rappresentante statunitense conosce poco la situazione e non sa che gli abitanti del Donbass sono di etnia russa, parlano il russo e non sono disponibili a sottomettersi ad un governo, popolato di neonazisti, che da cinque anni bombarda ed attacca le popolazione del Donbass. Tanto meno i residenti del Donbass hanno intenzione di rinunciare alla loro lingua ed alla loro cultura, come pretenderebbe il governo ucraino (le condizioni ucraine) che proibisce l’uso della lingua russa nel paese e vieta l’insegnamento di questa lingua e della Storia russa nelle scuole. Gli americani vorrebbero che i russi se ne andassero dall’Ucraina perché in Ucraina, nel Donbass in particolare, si vogliono installare loro, vogliono creare le loro basi militari e puntare i missili verso Mosca.
La domanda che circola oggi a Donetsk e a Lugansk è se Washington stia meditando qualche eliminazione con omicidio mirato, in stile Soleimani, anche per i capi delle Repubbliche del Donbass, come loro sistema sbrigativo di risolvere il problema.

Fonte: News Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM