Gli USA e l’Arabia Saudita vogliono farla pagare alla Russia per il suo intervento in Siria

Il presidente statunitense, Donald Trump ha in programma di discutere con il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohamed bin Salman, come Washington e Rijad possono farla pagare alla Russia per le sue attività in Medio Oriente.
“Le discussioni si accentreranno nel trovare dei mezzi in comune per far pagare alla Russia per le sue attività in Siria e per il suo appoggio alla proliferazione di missili iraniani nello Yemen, visto che questo minaccia di approfondire la crisi e condurre ad una più grande catastrofe regionale”, ha assicurato una fonte all’interno della Casa Bianca, citata dal media “The Hill”, dopo che il principe ereditario dell’Arabia Saudita, , Mohamed bin Salman, è arrivato negli USA nel contesto di una visita ufficale.

Nel corso del suo incontro con Salman, il presidente statunitense discuterà l’appoggio offerto dalla Russia al Governo di Bashar al-Assad in Siria e la sua decisione di bloccare la riusoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU in cui si è proposto di fare pressioni sull’Iran per la presunta violazione dell’embargo imposto alle forniture di armi nello Yemen.
Da parte sua, Mohamad Yavad Zarif, il ministro degli Esteri iraniano, ha accusato gli USA di prefabbricare le prove dei missili che l’Iran presuntamente voleva inviare ai ribelli Huthis nello Yemen.

Ministro degli Essteri iraniano, Zarif

“Parte della discussione di focalizzerà nel considerare come la Russia stia cercando di utilizzare questa situazione a suo beneficio. Loro, i russi, hanno bloccato la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU che responsabilizza l’Iran ed allo stesso tempo si sono rivolti ai sauditi per offrirgli la vendita dei loro sistemi di difesa aerea”, ha sottolineato la fonte della Casa Bianca.

Secondo “The Hill”, Washington ha osservato con gelosia il miglioramento delle relazioni russo-saudite, nonostante che Mosca e Rijad seguitano a dare il loro appoggio a differeti parti nel conflitto in Siria.

Il re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdulaziz Saud, ha viaggiato a Mosca il 4 di Ottobre del 2017. Durante la sua visita, i mandatari di entrambi i paesi hanno firmato diversi accordi relazionati con la fonitura all’Arabia Saudita dei sistemi S-400, i sistemi anticarro Kornet-EM, i lanciafiamme pesanti TOS -1 Buratino, i lanciagranate AGS-30 ed i fucili Kalashnikov AK-103.
Il Regno durante molti anni è stato alleato degli USA; tuttavia Mosca ha potuto ampliare la sua sfera d’influenza in Medio Oriente e si è trasformata in una potente forza politica nella regione”, si afferma nell’articolo del The Hill.

Fonte: Sputnik Mundo

Traduzione: L.Lago

5 Commenti

  • atlas
    20 Marzo 2018

    qualcuno ha notato i due cerchi sopra il velo copricapo (il saud) di Ben Salman ? Stanno a significare il Nilo e l’Eufrate proprio come le due linee in alto e in basso alla stella di Davide della bandiera sionista; solo un cretino può scambiare questa gentaglia wahhabita per musulmani sunniti.

  • claudio
    20 Marzo 2018

    Qualcuno ha notato il dito puntato di trump?? Lo ha appena tolto dal culo di un troll circonciso di questo blog..

    • atlas
      20 Marzo 2018

      vedi Claudio, con questo genere di commenti ti fai solo conoscere dal popolo dei commentatori nel sito. Credi di essere apprezzato o stai precipitando sempre di più … ? Non fai un buon lavoro per i tuoi stessi cristiani con questo tipo di propaganda. Rifletti un po’, se ti riesce.

      • claudio
        20 Marzo 2018

        Vedi atlas, la tua vita pare orientata a voler provicare me.. perchè?? Perchè ogni tuo commento contiene sempre un riferimento maligno a me?? O sei frocio, probabile visto il trattamento carcerario, oppure mi patisci particolarmente perchè non te ne faccio passare una.
        è inutile quindi che spari cazzate sui cerchietti e sulle ondine, i wahabiti sono SOLO sunniti, non esistono wahabiti sciiti o sufi che sono l’unica, o quasi, parte decente, presentabile dei sunniti.
        la guerra in siria ha fatto chiarezza fin oltre il necessario..
        Quindi, sai come si dice in italia?? Mai svegliare il can che dorme.. fai i riferimenti a qualcun altro se ci riesci ancora… e non pietire consensi, beduino..

        • atlas
          21 Marzo 2018

          se prima avevo qualche sospetto, ora ho la certezza. Tu sei veramente paranoico. Vedi nemici dappertutto, vedi tutti contro a te…ma pure a casa tua sei così ? Oh povera quella donna …

          ti ho già scritto tanto con le prove postandoti le differenze tra wahhabiti, salafiti che sono giudei e i Musulmani Sunniti per il credo diverso, come ti ho scritto che se non vuoi essere controbattuto sulle minkiate che a volte scrivi perché se no ti esce sangue dal naso, EVITA. Kalashnikov ! E pensa alla tua di religione che lì sei preparato e non fissarti che non ne sei proprio all’altezza su quelle degli altri. Mi sa che la tua ex moglie se n’è andata proprio con un musulmano sunnita, ecco perché li odi. Ecco, ora ne hai sparata un’altra: i Sufi ? I Sufi sono SUNNITI, io non mi definisco uno di quelli, ma non ho nulla contro di loro, se capita ogni tanto ci vado a pregare nelle loro Moschee. Sono pacifici, ricordano molto il Dio assumendo una dimensione spirituale molto forte, a volte perdono anche quasi la coscienza, ma hanno un Credo Sunnita regolare. E LO SAI CHE PER I WAHHABITI I SUFI SONO DEI NON CREDENTI DA STERMINARE SENZA PIETA’ ? ALLORA, chi è Sunnita … ?! E smettila di disturbare i commenti con continue contraddizioni e rispetta l’intelligenza e la cultura degli altri commentatori … !

Inserisci un Commento

*

code