Gli USA chiedono a Mosca di venire ad un accordo con i gruppi terroristi a Idlib

La Russia afferma che le dichiarazioni degli Stati Uniti sul raggiungimento di un possibile accordo con i terroristi in Siria sono inaccettabili.

La Russia ritiene inaccettabili le dichiarazioni degli Stati Uniti sulla possibilità di raggiungere un accordo con i terroristi in Siria, ha detto lunedì il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

«Sia il Fronte di Nusra [bandito in Russia] che Hayat Tahrir al-Sham [precedentemente noto come Fronte di Nusra sono ufficialmente inclusi negli elenchi delle organizzazioni terroristiche del Consiglio di sicurezza dell’ONU. Sono anche inclusi negli elenchi nazionali delle organizzazioni terroristiche negli Stati Uniti. Tuttavia, non è la prima volta che i funzionari di Washington, incluso il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’impegno siriano [James] Jeffrey, rilasciano dichiarazioni che suggeriscono di vedere Tahrir al-Sham come un’organizzazione non tanto terrorista. che in alcune circostanze sarebbe possibile instaurare un dialogo con loro “, ha detto Lavrov in una conferenza stampa.

“Questa non è la prima volta che sentiamo discorsi del genere, che sono abbastanza trasparenti e le consideriamo assolutamente inaccettabili”, ha aggiunto il ministro.

Una serie di consultazioni tra Mosca e Ankara sulla situazione nella provincia di Idlib nella Siria nordoccidentale è attualmente in preparazione, ha affermato Lavrov.

“Ora è in preparazione la prossima serie di consultazioni, che speriamo possano portarci [in Russia e Turchia] a un accordo su come garantire che questa [Idlib] sia davvero una zona di riduzione e che i terroristi non controllino”, ha detto Lavrov in un Conferenza stampa congiunta con il ministro degli esteri tagiko Sirojiddin Muhriddin.
Il ministro degli Esteri russo ha anche aggiunto che Mosca continuerà ad affrontare i miliziani a Idlib.

“Pertanto, spero che i continui contatti tra i nostri militari [russi] e turchi, con la partecipazione di diplomatici e servizi di sicurezza, finiranno positivamente e possiamo garantire che i terroristi non controllino questa parte della Siria, poiché non dovrebbe esserci alcun controllo dei terroristi su qualsiasi parte del paese “, ha detto Lavrov.

Lavrov ha aggiunto che, secondo l’accordo russo-turco, l’opposizione di Idlib avrebbe dovuto separarsi dai terroristi.

«Dagli accordi raggiunti nel settembre 2018 e confermati un anno dopo, è diventato chiaro che la zona di de-escalation stava diventando una zona di arrampicata, perché da lì i miliziani, che non volevano separarsi da nessun gruppo, hanno attaccato obiettivi al di fuori dell’area. Nessuno ha concordato, nel quadro degli accordi raggiunti tra i presidenti russo e turco, che i terroristi non sarebbero stati oggetto di rappresaglie se avessero agito nel modo in cui avevano iniziato ad agire, quindi non c’era nulla di inaspettato per nessuno, lo sono certo che i militari turchi, che lavorano sul campo, vedono e capiscono tutto perfettamente “, ha detto Lavrov.

Il Ministro degli Esteri Lavrov

All’inizio di febbraio, Sergei Lavrov ha affermato che la Turchia non ha rispettato diversi impegni chiave su Idlib, tra cui la sua incapacità di distinguere tra l’opposizione armata, che è pronta per il dialogo con il governo nel quadro del processo politico e i terroristi. A sua volta, il vicepresidente turco Fuat Oktay ha dichiarato che Ankara ha adempiuto ai suoi obblighi in Idlib.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha avvertito questa settimana che un’operazione militare a Idlib era solo una questione di tempo e ha dato al governo siriano fino a marzo per rimuovere le truppe dai posti di osservazione che Ankara aveva stabilito in Siria vicino al confine turco .

Russia, Turchia e Iran sono i garanti del cessate il fuoco in Siria, colpiti dal conflitto. La Russia conduce regolarmente operazioni umanitarie in tutto il paese e aiuta Damasco a fornire un passo sicuro per il ritorno dei rifugiati siriani.

https://sputniknews.com/middleeast/202002241078394684-us-statements-on-possible-agreement-with-terrorists-in-syria-unacceptable—lavrov/

Fonte: Sputnik News

Traduzione: Luciano Lago

1 commento

  • Roberto Esse
    25 Febbraio 2020

    Su tv arabe sono apparsi filmanti e foto molto eloquenti, in merito all’aiuto esplicito turco e della Nato ai terroristi. In particolare terroristi morti con tute mimetiche ed elmetti dell’esercito turco, nuovi come fossero appena usciti dal magazzino, e carri armati turchi distrutti nelle mani dei ribelli. In aggiunta una bella foto molto esplicita di un casco bianco sempre nel mezzo dell’azione, a verificare i danni occorsi ai suoi amici terroristi. Una cricca internazionale vergognosa, che i media sionisti si guardano bene dal rendere pubblica, e soprattutto dal far sapere la sconfitta che stanno subendo da Russia e Siria.

Inserisci un Commento

*

code