Gli USA appoggiano ufficialmente il gruppo terrorista MKO contro l’Iran

di Luciano Lago

La propaganda del Governo degli Stati Uniti e dei media “Mainstream” utilizza da molto tempo il doppio standard per definire come “terroristi” tutti coloro che difendono il proprio paese e combattono contro gli occupanti ed invasori statunitensi o israeliani, come Hezbollah, gli Houthy dello Yemen, Hamas o le Guardie della Rivoluzione Iraniana. Questi sono tutti nell’elenco ufficiale delle organizzazioni terroristiche di Washington, nonostante che alcuni di questi, sono stati in prima fila nella lotta contro l’ISIS.
Lo stesso governo di Washington e falsi media asserviti non disdegnano però di giustificare o sostenere i gruppi terroristi che combattono contro i nemici dell’Impero USA. Un evidente doppio standard che lascia esterrefatti coloro che conoscono i crimini di cui questi ultimi si sono macchiati.
I “terroristi buoni” secondo Washington sono quelli che combattono contro l’Iran, contro la Siria, contro la Cina e contro il Venezuela. Non importa se questi terroristi si sono macchiati di efferati crimini contro la popolazione civile, in particolare in Siria dove i tagliagole salafiti che uccidevano i civili (tagliando la gola) e che mettevano le autobombe davanti alle scuole dei cristiani, avevano tutti armi e sostegno dagli USA (anche da paesi europei come Francia e Regno Unito) e molti di loro erano passati dai campi di addestramento creati da Washington in Giordania (documentati anche da questo sito).

Terroristi del MKO addestrati e armati dai paesi della NATO


Tanto più per Washington bisogna considerare “terroristi buoni” il gruppo MKO che ha operato in Iran, responsabile di oltre 17.000 uccisioni e tristemente famoso per le sue azioni efferate.
Negli ultimi tre decenni, questo piccolo gruppo ha perpetrato un gran numero di attacchi terroristici contro civili e funzionari governativi iraniani. Dei quasi 17.000 iraniani uccisi in attacchi terroristici dalla vittoria della Rivoluzione Islamica in Iran, nel 1979, circa 12.000 persone sono state uccise dai loro componenti e sostenitori.
Già da tempo, gli Stati Uniti e alcuni dei loro alleati europei hanno fornito supporto per rivitalizzare l’MKO cooperando apertamente con questi terroristi nelle operazioni contro l’Iran. Questa banda, che è stata tolta dalla lista nera di Washington, organizza ogni anno sontuose conferenze a Parigi (dove hanno trovato rifugio), con alcuni funzionari americani, occidentali e sauditi come ospiti d’onore.
In una nuova fase di cooperazione con i terroristi, alcuni legislatori statunitensi prevedono di partecipare all’incontro annuale del piccolo gruppo Mujahideen Khalq (MKO).

Come riportato venerdì dal quotidiano americano The Washington Times, alcuni legislatori repubblicani e democratici prenderanno parte alla conferenza virtuale di tre giorni del gruppo anti-iraniano Mujahideen Jalq, in programma questo sabato a Parigi, in Francia.
Il leader della minoranza alla Camera degli Stati Uniti Kevin McCarthy, repubblicano della California, e il senatore Bob Menendez, democratico del New Jersey, che presiede la commissione per le relazioni estere del Senato, sono tra i politici che appariranno all’evento.
A loro si uniranno anche i senatori democratici Cory Booker del New Jersey e Jeanne Shaheen del New Hampshire, nonché i senatori repubblicani Rick Scott della Florida e John Cornyn del Texas.
Il sostegno degli USA e degli alleati della NATO a questo gruppo terrorista è quindi ufficiale e pubblicamente dichiarato.

Addestramento di terroristi d parte di istruttori USA


Come ha affermato il ministro degli Esteri iraniano Zarif, gli Stati Uniti pontificano sui “diritti umani” e poi appoggiano e sostengono i peggiori gruppi terroristi. La loro retorica non può coprire l’ipocrisia e la falsità della propaganda occidentale che non dispone di alcuna credibilità.
Anche negli stessi paesi occidentali si mette ormai in dubbio la narrazione ufficiale delle centrali mediatiche collegate alle oligarchie di potere. Soltanto gli imbecilli possono credere alla propaganda di Washington e dei suoi reggicoda.

(Nella foto in alto: Rudolf Giuliani con i capi del MKO)

10 Commenti
  • ARMIN
    Inserito alle 11:49h, 10 Luglio Rispondi

    Gli anglosassoni e compagni sono FALSONI e BUGIARDI SPUDORATI.
    E credono che il Mondo BEVE tutte le loro menzogne e i loro inganni da quattro soldi!
    A questo punto si conferma il basso Quoziente Intellettivo degli stessi saputoni. Non è che sono superiori e furbi, sono inferiori e fessacchiotti.
    Mi ricordo anni fa che un capo del mio ufficio era in centro a Milano, e un gruppo di questi terroristi meschini aveva una bancarella con foto della presunta crudeltà dell’Iran, e incominciarono a parlarne male……… l mio collega disse “Khomeini MI PIACE, fa fuori i delinquenti” i banditi filoamericani sono rimasti stupefatti, istupiditi.
    Fare FIASCO è una grande capacità dei saggi padroni del vapore e dei loro lacché scadenti.
    Auguri.

    • atlas
      Inserito alle 12:05h, 10 Luglio Rispondi

      un’altro giudeo (mossad) lo individuai io sempre a Milano, non era un’antiraniano ma contrario al Governo dell’Iran (la democrazia dell’Iran fa sì che vi siano ebrei persino in parlamento), aveva un import/export di tappeti in zona Garibaldi/Farini. E destino volle che quel giorno era proprio l’11 Settembre 2001. Quando entrammo nel negozio pare ci stesse aspettando, conosceva chi avevo dietro ed era in diretta con quanto stava accadendo negli usa. Subito dopo qualche giorno scomparso, volatilizzato, disintegrato, polverizzato. Bei tempi quelli, ero più giovane e avevo TANTE donne. E si poteva ancora lavorare bene ……

      • Farouq
        Inserito alle 13:04h, 10 Luglio Rispondi

        Fuori tema:
        Il vizio di avere tante donne l’ho avuto anche io in quell periodo, con tanto di elenco da rispettare per organizzare le uscite (non era facile) altrimenti ero fritto

        Poi un grave incidente con la moto mi ha messo in riga, perdendo casa, lavoro, università, salute e la brava fidanzata che era dottoressa

        È vero che le buone azioni cancellano i peccati per cui ne avrò per un bel po’ per riparare!

        • atlas
          Inserito alle 00:43h, 11 Luglio Rispondi

          se un giorno ci incotreremo di persona Farouq, se deciderai di rientrare quì (te lo sconsiglio), perchè io ho finito di venire in Egitto (non andrò più neanche in Tunisia), ti racconterò di come Allah mi ha letteralmente non fatto morire in Algeria, ma presosi l’Anima di un algerino al posto mio. Tutto è scritto dal Qadiyru, e solo il Muqtadiyru lo potrebbe modificare

          • atlas
            Inserito alle 11:41h, 11 Luglio

            “peccato” ? Mah Farouq, credo tu conosca bene la nozione di ‘peccato’ (haram) e tutti i suoi molteplici significati. L’Islam non mortifica la carne, come in altre religioni. E il concetto di peccato si adatta anche a circostanze di tempo e di luogo. In questo caso non è la prestazione sessuale, che provoca un SANO godimento carnale, ad essere condannata in sè, ma bensì le sue conseguenze (come il prendersi una donna vergine ad es. (muhsina), penetrarla e poi non sposarla, condannandola a fare la ‘puttana’ per tutta la vita, alimentando la corruzione morale di una società (Islamica). Ma quando in società come quelle europee, o altre, dove per la bigamia si va in galera mentre è lecito che due uomini si ‘sposino’, ma quale corruzione morale si alimenta, che è già TUTTO moralmente corrotto, comprese tante arabe che quì ci vivono. Dove le leggi sono tutte l’incontrario di quelle di Dio. Quello che fa un Uomo in casa sua con le proprie mogli è personale, intimo, a nessuno lo si deve far sapere, per non essere maledetti. Più ‘mogli’ sotto contratto (zdeq) ? Impossibile in Europa, per leggi. Ma io domani se volessi andrei nella Tunisia oggi democratica e mi prenderei subito una bellissima ragazza di 16 anni con l’autorizzazione (firma) dei suoi genitori e me la porterei a Roma, il tutto ‘legalmente’. Ma sarebbe vero ‘amore’ ? O solo un’interesse prettamente materiale. In sostanza credo fermamente che alla fine, Allah giudichi quello che uno ha nel cuore. E sarà DIO a giudicare Ismayl, e non un Farouq qualunque

      • cherubbo
        Inserito alle 13:27h, 10 Luglio Rispondi

        ”lo stava aspettando”

        • atlas
          Inserito alle 00:43h, 11 Luglio Rispondi

          cambiamo strategia. Non diamo da mangiare ai troll democratici (non rispondiamogli nel merito dei loro commenti contrari all’orientamento sovranista del sito). E’ Luciano Lago che li deve definitivamente cancellare tutti, il sito è il suo. Finchè non lo fa è uno che dimostra solo di scrivere chiacchiere (democrazia)

          • cherubbo
            Inserito alle 11:31h, 11 Luglio

            e allora fa la fame

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 18:26h, 10 Luglio Rispondi

    nella foto in alto Rudolph Giuliani con i capi del MKO
    allora, fermo restando che non penso la signora/signorina a sinistra sia il campo di una organizzazione terroristica, guardiamo a destra (sempre, mi raccomando)
    il sig. Joseph Joe Lieberman è un avvocato (e fin qui nulla di male, o quasi), è stato un senatore dei democratici (ognuno fa qualche errore nella propria vita), è di origine ebrea (ahi ahi ahi ahi) e nel corso della sua lunga carriera politica lo si ricorda per :
    – 2015, diventa presidente di un gruppo bipartisan “United Against Nuclear Iran” (e qui inizia a mettersi male Joe…)
    – 2017, Trump pensa di metterlo a capo dell’FBI dopo aver cacciato Comey, ma lui rinuncia (strano)
    – sempre nel 2015 firma insieme ad altre 19 persone una lettera che chiede miglioramenti riguardo all’accordo sul nucleare con l’Iran non ancora concluso (e qui ci può stare)
    ora questo può essere il curriculum di uno a capo di un gruppo terroristico ? chiedo per curiosità eh
    altrimenti se è la donna ditelo, mica c’è problema

  • antonio
    Inserito alle 02:23h, 11 Luglio Rispondi

    prossimamente si autodemoliranno la statua di Lady Liberty

Inserisci un Commento