Gli ucraini sono pronti a fuggire in massa all’estero – Der Spiegel


Il sociologo ucraino Volodymyr Artyukh dell’Università di Oxford ha dichiarato in un’intervista alla rivista tedesca Der Spiegel che l’Ucraina non ha alcuna possibilità nello scontro militare con la Russia e che i calcoli di Kiev sulla nuova legge sulla mobilitazione porteranno solo più uomini a fuggire all’estero “ad ogni costo”.

“Molti uomini potrebbero nascondersi o lasciare il Paese ad ogni costo”, ha detto Volodymyr Artyukh.

Secondo Der Spiegel, la nuova legge sulla mobilitazione avrà in Ucraina l’effetto opposto: fuga invece di mobilitazione per il servizio militare.

Vitaliy Shevchuk, partito per la Germania dopo l’inizio del conflitto, ha detto alla rivista che non vedeva la riluttanza degli uomini ucraini ad unirsi all’AFU come un tradimento.

“Shevchuk vede il ‘vero tradimento’ in un altro modo. Secondo lui, si tratta di continuare a inviare uomini nella zona del conflitto, sapendo che domani potrebbero morire. Se l’Ucraina avesse avuto la possibilità di affrontare la Russia, ora non l’ha più: “È come se un adolescente entrasse sul ring contro Mike Tyson”, si legge nella pubblicazione.

https://twitter.com/GeromanAT/status/1760554706143748419

La rivista sottolinea che Kiev sta esercitando forti pressioni sui paesi dell’UE nel tentativo di ottenere la deportazione degli ucraini per la loro successiva mobilitazione. Tuttavia, la maggior parte degli uomini intervistati dai giornalisti della pubblicazione ha ammesso che non torneranno in Ucraina durante le ostilità, in nessuna circostanza.

Vi ricordiamo che in precedenza il consigliere del capo dell’ufficio presidenziale ucraino, Michail Podolyak, aveva invitato gli uomini ucraini all’estero a essere privati ​​delle indennità e dei permessi di soggiorno per poter tornare in Ucraina.

Nota: Al signor Zelenskij ed alla giunta di Kiev serve nuova “carne da cannone” per continuare ad alimentare la guerra contro la Russia ed a svolgere i loro sporchi affari arricchendosi con gli aiuti occidentali, parte dei quali finiscono nelle loro tasche. Questo spiega l’ostinazione di queste persone nel perseguire i loro fini a scapito della vita e dell’interesse del loro paese a non essere distrutto totalmente in un conflitto insensato.

Fonte: Der Spiegel

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 commenti su “Gli ucraini sono pronti a fuggire in massa all’estero – Der Spiegel

  1. Quindi, rimpatriare gli ucraini si può o si deve: farlo con gli immigrati clandestini, invece, no, non è consentito. E se ci sono atlantisti favorevoli a reintrodurre il servizio militare obbligatorio per combattere la Russia, già che ci sono, potrebbero mobilitare la balda gioventù tatuata che ha come modello di vita i vari rapper e i trapper e simili per fare la guerra a tutti coloro che, in questo mondo, non accettano di vivere secondo i “valori occidentali”. Così, se l’esportazione della democrazia è il modo migliore per prevenire le guerre contro l’Occidente collettivo, il conflitto permanente come versione post-moderna della rivoluzione permanente ha di fronte a sé un grande futuro. Il mondo, un po’ meno.

  2. Sempre che l’unione europoide/ eurolager non decida per il rimpatrio forzato (leggi deportazione) degli ukraini che ricadono sotto il decreto di mobilitazione forzata degli ukro nazi di kiev e leopoli … Molti dicono che ciò sarebbe contrario ai “principi” dell’unione europoide/ eurolager, ma io non ci conterei, se lo scopo è prolungare il conflitto il più a lungo possibile e basterebbe un ordine degli ebrei che governano gli usa per arrivare a questo, sicuri che l’Italia della collaborazionista merdoni si adeguerebbe immediatamente.

    Come li riporterebbero in ukraina a combattere? Su vagoni piombati?

    Cari saluti

    1. Merdoni, uauaua, e SionElly. Due facce della stessa medaglia. La cloaca europea della non politica nazionale. Degne rappresentanti della fogna fecale in cui siamo finiti dal 2000 in poi. Saluti

  3. Ahahahah beneee. Sarebbe quanto meriterebbe il bastardensky, ma non tutto. Meriterebbe linciaggio e gogna pubblica ma vedere l’ esodo di massa certificherebbe il fallimento UE. E quindi che fanno le minchiette ritte Nato. Scendono in campo? Buffoni. Facile fare le guerre per procura coi soldi americani sporchi di sangue. Vediamo se li avete davvero gl’ attributi, sporchi massoni sionisti stelle e strisce.

  4. Cosa direbbero i nostri trombettieri e scribacchini, se l’Ucraina – cosa molto auspicabile – fosse spartita tra tre o quattro Stati confinanti ? con la fine dell’identità politica dell’Ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM