Gli Stati Uniti tentano di riaccendere il conflitto in Siria

Individuati militanti in Siria che cercano di infiltrarsi ad Aleppo, Latakia: Ministero della Difesa russo
Un alto ufficiale russo afferma che gruppi terroristici di sabotaggio e ricognizione stanno tentando di entrare oltre la linea di contatto nelle province di Aleppo e Latakia.
I terroristi stanno tentando di attraversare la linea di contatto in Siria ed entrare nelle province di Aleppo e Latakia dalla zona di de-escalation di Idlib, ha confermato Vadim Kulit, vice capo del Centro per la riconciliazione delle parti opposte in Siria del ministero della Difesa russo.

“Ci sono tentativi da parte di gruppi di terroristi di sabotaggio e ricognizione di entrare oltre la linea di contatto nelle province di Aleppo e Latakia dal territorio della zona di de-escalation di Idlib”, ha detto Kulit in un briefing.

Ha affermato che “il comando del raggruppamento russo di truppe e le forze armate della Siria stanno adottando tutte le misure necessarie per eliminare la minaccia terroristica alla popolazione civile e alle truppe governative”.

Un paio di giorni fa, un alto ufficiale russo ha confermato che le forze aeree russe e siriane hanno preso di mira un centro di comando appartenente al Fronte Al-Nusra nella provincia siriana nordoccidentale di Idlib, responsabile del coordinamento degli attacchi contro obiettivi civili e militari.

“Un attacco aereo congiunto lanciato dalle forze aerospaziali russe e dalle forze aeree siriane ha distrutto un quartier generale del fronte Al-Nusra vicino alla città di Idlib”, ha annunciato Kulit.

” Questo era gestito da persone responsabili di aver pianificato e condotto attacchi terroristici contro le forze governative e i civili siriani”, ha aggiunto.

Ha notato che uno attacco terroristico contro un’auto ha ucciso un militare siriano e ne ha feriti altri quattro.

È interessante notare che il 19 luglio il ministero della Difesa siriano ha annunciato che unità dell’esercito siriano avevano distrutto attrezzature e armi militari utilizzate da gruppi militanti nelle campagne di Aleppo e Idlib per attaccare aree sicure e abbattuto droni dotati di esplosivi.

Alla fine di giugno, il ministero ha confermato che, in collaborazione con l’aeronautica russa, le sue forze avevano preso di mira il quartier generale e i magazzini dei militanti nella campagna di Idlib e distrutto i siti di lancio dei droni.

Martedì, il funzionario russo ha aggiunto che i droni della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti hanno violato i protocolli di deconflitto in Siria 10 volte nelle ultime 24 ore.

Base USA Siria

“L’8 agosto, alle 07:03 [04:03 GMT], è stata registrata una pericolosa convergenza tra un velivolo senza pilota MQ-9 della coalizione USA e un aereo Su-34 delle forze aerospaziali russe nei pressi dell’insediamento di Ain Issa nella provincia di Raqqa la distanza era inferiore ai 100 metri”, ha sottolineato Kulit.

Le provocazioni statunitensi continuano in Siria e non è un mistero che nuovi gruppi di terroristi vengono addestrati presso la base USA di AL Tanf.

Fonte: Agenzie Al Mayadeen inglese

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Gli Stati Uniti tentano di riaccendere il conflitto in Siria

  1. Gli Usa aprendo più fronti contemporaneamente peggioreranno la loro situazione.
    Peggio per loro, affosseranno prima del previsto.

  2. chiaro , possono solo attaccare la crimea per procura , aizzare il niger e la syrya . ianto i padroni del discorso e della narrativa hanno in pugno le situazione che loro dicono e accusano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM