Gli Stati Uniti stanno per impegnarsi nella pirateria ufficiale di Stato contro la Cina?

Un precedente importante indica una tendenza inquietante
di AB Abrams.

La crisi del coronavirus sembra preannunciare una nuova era di relazioni molto più difficili tra la Cina e il mondo occidentale, i paesi occidentali sono stati i più colpiti dalle ricadute della pandemia e, in particolare gli Stati Uniti, che stanno accusando sempre di più La Cina, a livello ufficiale, di essere la causa [1] .

In effetti, il 30 gennaio, il segretario al Commercio americano Wilbur Ross ha dichiarato che le ricadute del virus in Cina ” aiuteranno ad accelerare il ritorno di posti di lavoro in Nord America “, con i milioni di persone poi confinate a Wuhan e altrove [2 ] . Le pubblicazioni occidentali, dal New York Times al Guardian , hanno ampiamente salutato il virus come una potenziale fine a decenni di rapida crescita economica della Cina – con un “riequilibrio” dell’economia mondiale a favore della potenza occidentale fortemente coinvolta [ 3] , [4] . Contro la Corea del Nord, il New York Timesdescrisse il virus potenzialmente in grado di funzionare come ” alleato più efficace ” degli Stati Uniti per ottenere il risultato che Washington ha a lungo cercato: ” soffocare l’economia della Nord Corea ” [5] .

Il risultato, tuttavia, è stata la forte resilienza al virus in gran parte dell’Asia orientale, del Vietnam e della Corea del Sud, rappresentando i migliori esempi di trattamenti efficaci insieme a Macao, Hong Kong, Taiwan e Cina continentale – al contrario di una risposta molto lenta e spesso inefficace in Occidente [6] .

Rifornimenti d’emergenza rotti e abbandonati nella Riserva nazionale degli Stati Uniti [7] , infermieri che trasportano sacchi della spazzatura a causa della mancanza di dispositivi di protezione [8] e requisiti di approvvigionamento per altri paesi [9] e il reclutamento di lavori penitenziari per costruire fosse comuni a New York [10] , i segni sono all’unanimità indicativi del caos. Va notato che gli Stati Uniti hanno segnalato il loro primo caso lo stesso giorno della Corea del Sud, che ha portato il virus sotto controllo diverse settimane fa grazie a una gestione più efficiente e alla mancanza di compiacenza [11]. Gli Stati Uniti e il resto del mondo occidentale hanno avuto un grande vantaggio nel loro tempo di avvertimento sulla Cina in particolare, ma l’hanno totalmente sprecato [12] .

Nuovo incrociatore cinese 055

Le conseguenze della ricaduta del Coronavirus nel mondo occidentale, e in particolare negli Stati Uniti, potrebbero essere estremamente gravi, dato il contesto di crescente pressione americana sulla Cina nel periodo precedente l’epidemia. Incolpare la Cina per il virus sulla stampa americana e persino dalla Casa Bianca – sebbene abbia raggiunto l’America principalmente dall’Europa piuttosto che dall’Asia [13] – ha provocato crimini odio di massa contro la comunità asiatico-americana di severità e grandezza senza precedenti dall’attacco ai giapponesi americani negli anni ’40 [14] .

Quello che forse è ancora più grave, tuttavia, è che la reazione ufficiale degli Stati Uniti, mentre l’opinione pubblica è diretta contro la Cina, sembra voler collocare le due maggiori economie del mondo su una traiettoria di collisione potenzialmente catastrofica. Il 14 aprile, il senatore americano Josh Hawley ha svelato una legge molto provocatoria che priverebbe la Cina della sua immunità sovrana nei tribunali americani e consentirebbe agli americani di fare causa direttamente al Partito comunista cinese al potere per i danni causati dalla crisi del coronavirus [ 15]. Questa legislazione si basa in gran parte sul crescente sentimento anti-cinese e sulla rappresentazione della Cina come direttamente responsabile – e contraddice le prove dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, tra le altre cose, secondo cui la risposta della Cina ha effettivamente bloccato la diffusione globale. virus a proprie spese con il suo blocco [16] .

Un analista imparziale mostra che le ricadute sproporzionate nel mondo occidentale rispetto all’Asia orientale sono in gran parte dovute a una scarsa preparazione e se le misure efficaci in stile sudcoreano fossero state attuate sin dall’inizio , l’America avrebbe visto solo una piccola frazione dei casi in cui è attualmente soffre [17] . Tuttavia, ci sono state più chiamate dagli Stati Uniti e, in misura minore, da altri stati occidentali [18] affinché la Cina si adegui.

Gli accademici dell’American Enterprise Institute e della Hoover Institution dell’Università di Stanford, tra gli altri, hanno direttamente invitato gli Stati occidentali a ” sequestrare unilateralmente i beni delle imprese statali cinesi “, a cancellare i debiti nei confronti della Cina e espropriare le attività cinesi all’estero ” a titolo di risarcimento per perdite dovute a coronavirus ” [19] . Lo studio legale con sede in Florida, Berman Law Group, ha già intentato due cause legali con la Cina in cerca di risarcimento per l’epidemia – e la situazione sembra destinata a peggiorare considerevolmente con molte altre a venire.

Controlli in Cina

Quanto a come potrebbe svilupparsi la crisi e come gli Stati Uniti potrebbero rispondere alle loro numerose denunce contro la Cina per il virus, che dovrebbero essere almeno centinaia di miliardi, è un precedente importante per i tribunali americani che compenseranno le presunte vittime del governo dell’Asia orientale e lo stato americano adotterà misure di conseguenza – quelle del caso Otto Warmbier nel 2018. La sentenza emessa nel Il caso Warmbier costituisce un precedente molto importante che ha notevoli ripercussioni sull’esito di una disputa sino-americana.

Il caso Otto Warmbier
Otto Warmbier è stato uno studente americano arrestato nella Corea del Nord nel 2016 per aver rubato un poster e violato una zona ad alta sicurezza limitata a Pyongyang. Lo studente è tornato negli Stati Uniti l’anno successivo in stato comatoso, i suoi genitori hanno affermato che i suoi denti erano stati riorganizzati artificialmente e che il suo corpo mostrava segni di tortura. I test medici hanno fortemente contraddetto questa affermazione, poiché l’ufficio dell’impiegato legale della contea di Hamilton ha condotto un esame esterno del corpo di Warmbier e ha respinto l’affermazione di suo padre che i suoi denti erano stati estratti e riorganizzati dai nordcoreani . ” I denti sono naturali e in buone condizioni ” , ha concluso l’ufficio, dopo che il padre di Warmbier ha detto emotivamente che ” i suoi denti inferiori sembrano essere stati strappati e riorganizzati dai nordcoreani ”. Il dott. Lakshmi Kode Sammarco, patologo forense, ha dichiarato di aver indagato sulla denuncia per il riarrangiamento forzato dei denti di Otto: ” Ho potuto vedere abbastanza facilmente che non c’erano prove di traumi. Siamo rimasti sorpresi dalla dichiarazione dei genitori . ” Ha affermato che il suo team, che includeva un dentista forense, ha condotto una valutazione approfondita del corpo ed ha esaminato vari scanner del suo corpo [20]. Le valutazioni mediche non hanno mostrato segni di abuso o trauma alla testa o al cranio dello studente, ma sono stati citati anche un coagulo di sangue, polmonite, sepsi, insufficienza renale e sonniferi come potenziali cause di morte [21]. Tuttavia, i genitori di Warmbier continueranno a discutere contro tutte le prove disponibili che il loro figlio è stato torturato a morte – presentando una causa contro il governo nordcoreano. Mentre un’autopsia completa avrebbe potuto fornire dati per confutare in modo più completo le loro affermazioni e che era stata fortemente raccomandata dai medici, hanno rifiutato categoricamente e non è stata eseguita alcuna autopsia. I patologi forensi erano molto critici nei confronti di questa decisione insolita e inaspettata in questo caso critico [22] .

In risposta alla causa di Warmber contro lo stato nordcoreano, che ha rappresentato l’incredibile cifra di $ 1,05 miliardi di danni punitivi e circa $ 46 milioni per le sofferenze della famiglia, in una petizione presentata alla corte distrettuale americana di Washington nell’ottobre 2018, a Pyongyang è stato chiesto di pagare alla coppia 500 milioni di dollari [23], nonostante la mancanza di prove per le accuse della coppia, ma in un momento in cui l’opinione pubblica era fortemente contraria alla Corea del Nord e avrebbe sostenuto la richiesta. Per ottenere un risarcimento da Warmbier, la Marina degli Stati Uniti ha successivamente richiesto un mercantile nordcoreano, il Saggio Onesto, e lo ha scortato nel territorio degli Stati Uniti dove sarebbe stato messo all’asta. La coppia ricevette parte del valore della nave e i futuri sequestri di navi mercantili coreane per soddisfare il resto della domanda della famiglia americana rimangono possibili secondo la legge degli Stati Uniti [24].. Il sequestro della nave, uno dei più grandi della Corea del Nord, rappresentò una perdita considerevole per la sua flotta e completò gli effetti delle sanzioni occidentali in corso per minare l’economia del paese.

L’importanza dell’affare Warmbier sta nel fatto che costituisce un serio precedente per l’esercito degli Stati Uniti – nel caso in cui la Cina si rifiuti inevitabilmente di pagare le centinaia di miliardi che dovrebbero essere richiesti in compensazione – per impegnarsi in efficace pirateria a livello statale contro la marina mercantile cinese al fine di fornire fondi alla sua economia sempre più in difficoltà [25] . Poiché la guerra commerciale non è riuscita a rallentare in modo significativo la crescita economica cinese e il commercio estero, che era stato il suo obiettivo principale [26] , è possibile adottare mezzi più drastici per lo stesso scopo usando la crisi del Coronavirus come pretesto.

Esistono altri casi recenti simili, tra cui il sequestro unilaterale e la vendita di proprietà del governo iraniano da parte del governo canadese nel 2019 per compensare le presunte vittime del terrore dei conflitti con Hezbollah e Hamas. Ciò nonostante il fatto che nessuna di queste organizzazioni sia riconosciuta come organizzazione terroristica dalle Nazioni Unite e che il sostegno dell’Iran a questi attori non statali sia interamente legale ai sensi del diritto internazionale [27] . Il fatto che queste proprietà fossero sul suolo canadese ed erano governate dalla legge canadese, piuttosto che nelle acque internazionali, rende questo un caso molto meno provocatorio di quello di Warmbier o di quello che viene proposto contro la Cina.

Altre prove che gli Stati Uniti avrebbero preso in considerazione la richiesta unilaterale di navi contro la Cina sono state fornite dall’Istituto navale degli Stati Uniti, che ad aprile ha rilasciato un importante documento intitolato “Liberare i corsari” sottolineando che è rimasto legale , ai sensi della legge statunitense, che le società di sicurezza statunitensi potrebbero essere responsabili della requisizione e dell’affondamento o della cattura e della vendita di navi mercantili cinesi in caso di conflitto. Egli ha sottolineato che la Cina è la più grande nazione commerciale del mondo con la flotta un mercato diverse volte più grande rispetto al suo omologo americano – e che questa era una vulnerabilità che gli Stati Uniti dovrebbero essere pronti a operare [28] .

La minaccia dei corsari per l’economia marittima cinese potrebbe rafforzare la deterrenza e possibilmente prevenire la guerra.
Nel loro insieme, le circostanze che circondano le rivendicazioni contro la Cina e le misure per privarla della sua immunità sovrana, il precedente Warmbier, il documento dell’Istituto navale, estremamente radicale e tempestivo, e in particolare la necessità per l’America di invertire le sue perdite e minare il crescente commercio e la prosperità economica della Cina al fine di perpetuare la propria egemonia, suggerisce una forte possibilità che gli Stati Uniti adotteranno la pirateria statale contro le navi cinesi come una futura politica.
Anche se le prove contraddicono fortemente le accuse secondo cui la Cina è responsabile del coronavirus e delle enormi ricadute che gli Stati Uniti stanno attualmente vivendo – proprio come le prove fornite dagli esaminatori medici americani contraddicono le affermazioni della famiglia Warmbier – questi fatti inquietanti ” probabilmente non impedirà agli Stati Uniti di prendere provvedimenti per assicurarsi il loro posto come leader dell’economia globale cogliendo ciò che considera essere la sua legittima proprietà attaccando Navi mercantili cinesi.

Non è affatto certo che gli Stati Uniti intraprenderanno una simile escalation e la natura della risposta globale dell’Occidente, al di là della dura retorica e delle attuali accuse infondate, resta da vedere. È importante a questo punto, tuttavia, sottolineare la significativa possibilità che una tale linea d’azione possa essere adottata dagli Stati Uniti e da altre parti occidentali per invertire la tendenza al ribasso della loro posizione economica nei confronti della Cina . Le ripercussioni di questi sequestri saranno quasi certamente molto più gravi della risposta globale relativamente moderata al sequestro e alla vendita di una nave nordcoreana richiesta due anni prima.

Nave cinese porta containers

[1] “Coronavirus Map: Tracking the Global Outbreak”, New York Times (consultato il 16 aprile 2020).

[2] Staracqualursi, Veronica e Davis, Richard, “Il segretario al commercio afferma che il coronavirus aiuterà a portare lavoro in Nord America”, CNN, 30 gennaio 2020.

[3] Bradsher, Keith, “Il coronavirus potrebbe porre fine alla lunga serie di decenni di crescita economica della Cina”, New York Times, 16 marzo 2020.

[4] Davidson, Helen, “Il coronavirus assegna all’economia cinese un” colpo più grande della crisi finanziaria globale “, The Guardian, 16 marzo 2020.

[5] Koettl, Christoph, “Il coronavirus gira al minimo le navi della Corea del Nord realizzando ciò che non ha fatto sanzioni”, New York Times, 26 marzo 2020.

[6] Graham-Harrison, Emma, ​​”Coronavirus: come si sono comportati i paesi asiatici mentre l’Occidente si muoveva”, The Guardian, 21 marzo 2020.

  • Inkster, Ian, “Nella battaglia contro il coronavirus, le società e le culture dell’Asia orientale hanno il vantaggio”, South China Morning Post, 10 aprile 2020.

[7] Chandler, Kim, “Alcuni stati ricevono maschere con marciume secco, ventilatori rotti”, Associated Press, 4 aprile 2020.

[8] Glasser, Susan B., “Come sono finiti gli Stati Uniti con le infermiere che indossavano i sacchetti della spazzatura? “, The New Yorker, 9 aprile 2020.

[9] “Gli Stati Uniti sequestrano i ventilatori destinati alle Barbados”, Telesur, 5 aprile 2020.

  • Willsher, Kim e Holmes, Oliver e. McKernan, Bethan e Tondo, Lorenzo, “Il dirottamento degli Stati Uniti maschera le spedizioni in corsa per la protezione del coronavirus”, The Guardian, 3 aprile 2020.
  • Lister, Tim e Shukla, Sebastian e Bobille, Fanny, “Coronavirus scatena una” guerra per maschere “mentre le accuse volano”, CNN, 3 aprile 2020.

[10] Crane, Emily, “I lavoratori in completo Hazmat si adattano a seppellire file di bare nella fossa comune di Hart Island mentre i funzionari di New York confermano che le vittime del coronavirus saranno sepolte lì se i loro corpi non vengono reclamati entro due settimane dopo che il bilancio delle vittime sale a 4.788”, Quotidiano Mail, 9 aprile 2020.

[11] Rapporto speciale: “Come la Corea ha sconfitto gli Stati Uniti nella corsa per testare le persone per il coronavirus”, Reuters, 18 marzo 2020.

  • “Una volta il più grande focolaio al di fuori della Cina, la città della Corea del Sud riporta zero nuovi casi di coronavirus”, Reuters, 10 aprile 2020.

[12] Johnson, Ian, “La Cina ha acquistato il West Time. The West Squandered It “, New York Times, 13 marzo 2020.

[13] “L’epidemia di coronavirus di New York è nata in Europa, mostrano studi”, The Hill, 9 aprile 2020.

[14] De Souza, Alison, “Gli americani asiatici raccontano storie strazianti di abusi nel corso dell’epidemia di coronavirus negli Stati Uniti”, Straits Times, 1 aprile 2020.

  • Chapman, Ben, “New York City vede crescere nel Coronavirus i crimini contro gli asiatici”, Wall Street Journal, 2 aprile 2020.

[15] Schultz, Maarisa, “Sen Hawley: lascia che le vittime del coronavirus citino in giudizio il Partito comunista cinese”, Fox News, 14 aprile 2020.

[16] Wang, Yanan, “Nuovi casi di virus cadono; L’OMS afferma che la Cina ha acquistato l’ora mondiale ”, Associated Press, 15 febbraio 2020.

  • Johnson, Ian, “La Cina ha comprato il West Time. The West Squandered It “, New York Times, 13 marzo 2020.

[17] Rapporto speciale: “Come la Corea ha sconfitto gli Stati Uniti nella corsa per testare le persone per il coronavirus”, Reuters, 18 marzo 2020.

  • “Una volta il più grande focolaio al di fuori della Cina, la città della Corea del Sud riporta zero nuovi casi di coronavirus”, Reuters, 10 aprile 2020.

[18] Cole, Harry, “La Cina ci deve 351 miliardi di sterline: la Gran Bretagna dovrebbe perseguire Pechino attraverso tribunali internazionali per il risarcimento del coronavirus, affermano i principali studi come 15 Tories principali chiedono di” resettare “le relazioni del Regno Unito con il Paese”, Daily Mail, 5 aprile il 2020.

[19] Stradner, Ivana e Yoo, John, “Come far pagare la Cina”, American Enterprise Institute, 6 aprile 2020.

[20] Nedelman, Michael, “Coroner non ha trovato evidenti segni di tortura su Otto Warmbier”, CNN, 29 settembre 2017.

[21] Lockett, Jon, “Lo studente tragico Otto Warmbier ‘potrebbe aver tentato il suicidio’ nella prigione della Corea del Nord dopo essere stato condannato a 15 anni per aver rubato un poster”, The Sun, 28 luglio 2018.

Basu, Zachary, “Cosa stiamo leggendo: cosa è successo a Otto Warmbier nella Corea del Nord”, Axios, 25 luglio 2018.

3 Commenti

  • Teoclimeno
    21 Aprile 2020

    Gli ameri-cani stanno riportando in auge la pratica medievale della “Guerra di Corsa”. Tanto cara ai loro maestri inglesi.

    • atlas
      22 Aprile 2020

      i gran maestri sono sempre stati giudei. I barbari anglosassoni, da soli, non sono buoni neanche di pisciare nella tazza con buon gusto

  • eusebio
    21 Aprile 2020

    Oramai un confronto militare tra USA e Cina è ineludibile, la Cina uscirà dal debito pubblico USA ormai fuori controllo ed il rapido deterioramento della marina USA impone agli USA di cercare di ostacolare la veloce ascesa a prima potenza mondiale della Cina in questo momento, se aggrediranno la marina mercantile cinese finalmente i cinesi potranno provare le loro nuove portaerei e i loro missili ipersonici selle sgangherate navi da guerra USA.
    D’altronde ormai anche l’Iran è abbastanza avanzato dal punto di vista tecnologico e industriale da cominciare a sviluppare una flotta di sottomarini nucleari, quindi la potenza cinese può affrontare vittoriosamente la malandata flotta USA.

Inserisci un Commento

*

code