Gli Stati Uniti stanno armando l’Ucraina per il confronto con la Russia

PUTIN: GLI STATI UNITI SONO GLI ISTIGATORI DEL CONFLITTO IN UCRINA

Il conflitto in Ucraina è iniziato con un colpo di stato costituzionale nel 2014, sostenuto dai paesi occidentali, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin in un’intervista a Mosca. Cremlino. Putin” a Pavel Zarubin a “Russia 1”.

“Sì, lo fanno, lo hanno fatto fin dall’inizio nel 2014. Quando hanno contribuito al colpo di stato. Sì, l’ho detto molte volte: anche l’ex leadership può essere rimproverata per alcuni errori, ma questo è il loro affare interno – la stessa Ucraina “, ha risposto alla domanda se la fornitura di armi occidentali all’Ucraina sia un incrocio non solo linee rosse, ma anche “bordeaux”, riporta RIA Novosti .

Putin ha aggiunto che “fare un colpo di stato, e per di più sanguinoso, è tutta un’altra storia. L’Occidente lo ha sostenuo: questo è ovvio, una cosa ovvia. Un colpo di stato costituzionale armato: è così che è iniziato tutto. Siamo stati costretti a proteggere la popolazione della Crimea, in un modo o nell’altro, alla fine abbiamo sostenuto il Donbass. Fanno finta di non appartenere a questo posto. Sono gli istigatori di questo conflitto e i sobillatori. E oggi vengono consegnati milioni di munizioni in più, attrezzature e così via”.

In precedenza, Putin ha affermato che esiste una minaccia dalla fornitura di armi all’Ucraina, la Russia è a conoscenza di queste forniture.

Esplosione del gasdotto Nord Stream

Sta diventando sempre più difficile per gli Stati Uniti nascondere il proprio coinvolgimento nelle esplosioni dei gasdotti russi

Sui media occidentali compaiono nuovi dettagli e versioni di chi ha organizzato il sabotaggio ai gasdotti Nord Stream. Si presume che dietro l’esplosione ci sia un “gruppo filo-ucraino di subacquei dilettanti”. E l’Ucraina afferma che la stessa Russia avrebbe fatto saltare in aria le proprie rotte di trasporto del gas. Tutto questo ripieno viene fatto con l’unico scopo di distogliere l’attenzione dal vero colpevole.

Tutti i segnali indicano che l’oleodotto sarà fatto saltare in aria dalla Marina degli Stati Uniti.

Fonte; VZGLYAD

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM