Gli Stati Uniti promettono di porre il veto alla nuova risoluzione di tregua del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

18 febbraio 2024
Gli Stati Uniti si impegnano a porre il veto su una nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite presentata dall’Algeria che richiede un immediato cessate il fuoco umanitario a Gaza.
Si scopre così il doppio gioco di Washington che, da una parte afferma di voler moderare il governo Netanyahu e salvaguardare la vita dei civili, dall’altra invia armi e bombe a Israele e blocca ogni risoluzione di tregua all’ONU.

Un gioco delle parti tra Biden e Netanyahu che non inganna nessuno e favorisce la volontà omicida del governo israeliano che continua a massacrare senza sosta la popolazione palestinese a Gaza e in Cisgiordania. Una popolazione ormai allo stremo, priva di cibo, di acqua potabile, di medicinali, priva di assistenza medica per effetto degli ospedali distrutti e del blocco degli aiuti internazionali voluto da Israele. Tutto questo mentre i media occidentali levano alte le grida contro il risorgere dell’antisemitismo.
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu definisce “deliranti” le richieste di Hamas per un cessate il fuoco e il rilascio dei prigionieri, dopo che il gruppo ha accusato Israele per la mancanza di progressi nel raggiungimento di un accordo di cessate il fuoco.

KHAN YUNIS, GAZA – Ospedale Nasser Bombardato

A Gaza, almeno 10 palestinesi sono stati uccisi durante la notte dopo che le forze israeliane hanno lanciato attacchi a Deir el-Balah e terreni agricoli ai margini di Rafah, secondo l’agenzia di stampa Wafa.
Il Ministero della Sanità di Gaza afferma inoltre che le forze israeliane hanno arrestato un “gran numero” di lavoratori, medici e paramedici, all’ospedale Nasser di Khan Younis, dove hanno tolto l’elettricità ed hanno fatto morire vari pazienti, bambini e persone in terapia intensiva.

Fino ad ora gli attacchi israeliani a Gaza hanno ucciso almeno 28.858 palestinesi e ne hanno feriti 68.667 dal 7 ottobre. Senza contare le vittime rimaste sotto le macerie e mai tirate fuori per mancanza di mezzi.
Il bilancio delle vittime in Israele degli attacchi guidati da Hamas del 7 ottobre è pari a 1.139.

Fonti: AL Jazeera – Agenzie

Traduzione e note: Luciano Lago

6 commenti su “Gli Stati Uniti promettono di porre il veto alla nuova risoluzione di tregua del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

  1. Il giochino del cessate il fuoco umanitario rischierà di non funzionare più e se il genocidio dei palestinesi continuerà, si verrà a sapere, propaganda asfissiante pro-ebrea o non propaganda …

    Fare il “poliziotto buono” nel disgustoso giochino è il ruolo degli usa controllati dagli ebrei, ma non potrà reggere a lungo.

    La realtà a un certo punto prevarrà.

    Cari saluti

  2. Nessuna tregua umanitaria nè temporanea per fermare il massacro ! Anzi ancora armi all’entità sionista ! Questa è la politica del grande esempio di libertà, civiltà e progresso che sono gli anglo americani ! Morte e distruzione per chi si oppone o semplicemente porta avanti un proprio modello di società con proprie caratteristiche economiche, morali e religiose non omologabili al modello mortale e nichilista che impera in occidente ! Ma l’impero USA-UK-Nato ha imboccato una parabola discendente che si fa sempre più ripida e che si concluderà con una disfatta epocale !

  3. A questo punto il teatrino fra lo zio Sam frenante e Bibi col piede sull’acceleratore è palese. I due istrioni son scoperti………..ma hanno la faccia di’ un materiale sconosciuto.

  4. L’ Onu è solo un orrido teatrino Nato. I vincitori della seconda guerra mondiale paesi ex Commonwealth più la Russia, hanno potere di veto e d’ iniziative unilaterali di fatto. Un organo inutile ed incapace in scenari di conflitto mondiale così complessi come quelli attuali. Notizia di due giorni fa il Venezuela ha chiuso la sede Onu di si Caracas, imponendo a tutto il personale straniero di lasciare il paese entro 72h. Accusati ufficialmente di sostegno a movimenti di estrema destra ed ingerenze in affari di sicurezza nazionale. Hasta la victoria siempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM