Gli Stati Uniti presuppongono di muovere guerra alla Russia e di farlo fino alla fine del suo potere

di Karine Bechet-Golovko .

Il tono degli Stati Uniti nei confronti della Russia è cambiato, questo è comunque quanto affermato oggi dal New York Times: guidare questa lotta in Ucraina per far cadere la Russia, affinché il monopolio della governance atlantista non torni mai più essere messo in discussione. La sostanza rimane la stessa, poiché è davvero la stessa battaglia che si è svolta da quando la Russia ha alzato la testa, ma ora le cose si rivelano chiare.

La pubblicazione di questa mattina sul NYT ha un tono ancora più bellicoso del solito, dopo l’apparizione di Blinken e Austin a Kiev. In realtà è stato il segretario alla Difesa Lloyd Austin a dire dalla Polonia:

“Vogliamo vedere la Russia indebolita a tal punto da non poter fare il tipo di cose che ha fatto invadendo l’Ucraina”.

La Russia non deve quindi, in futuro, avere il diritto di reagire quando un conflitto militare è mantenuto dagli Stati Uniti al proprio confine, come è avvenuto per 8 anni nel Donbass, a seguito del colpo di Stato di Maidan e dell’attacco del Forze armate ucraine contro le popolazioni di lingua russa dell’est. La Russia quindi non deve più essere in grado, in futuro, di reagire se un attacco militare è diretto contro di essa.

Insomma, la Russia come Stato deve così scomparire, se si legge tra le righe.
E questo indurimento della linea è formulato dal NYT nella sua prima frase degli annunci di giornata:

“Con un cambiamento importante, ieri gli Stati Uniti hanno rafforzato il loro messaggio sulla guerra in Ucraina, dicendo che l’obiettivo americano non era solo quello di contrastare l’invasione russa, ma anche di indebolire la Russia, in modo che non possa più portare a termine tale aggressione militare da nessuna parte ”.

Special Forces USA in Ucraina

Il mondo globale consente a un solo centro decisionale politico, che deve essere sovrano e spetta soltanto a quello, a nessun altro che quello, di decidere le battaglie da condurre e gli interessi da difendere. Un mondo, una unica super potenza, quindi un unico Stato sovrano.
Tralasciando la retorica dell'”aggressione”, molto utile per legittimare l’appoggio militare fornito a questo governo fantoccio di kiev, la vera questione in gioco è infatti quella del diritto degli Stati, diversi dagli Stati Uniti, ad essere sovrani .
E questo non sarà negoziato in Turchia o altrove. Questo diritto dovrà essere conquistato sul campo, poiché gli Stati Uniti vogliono conquistare il loro diritto al potere monopolistico sul terreno della guerra.

Fonte: Russie Politics

Traduzione: Gerard Trousson

7 Commenti
  • zeroalx
    Inserito alle 10:53h, 27 Aprile Rispondi

    L’intelligenza di queste persone è eclatante…avvisando la Russia che questa volta sarà per loro l’ultima li mettono davvero sulla lunghezza d’onda di tentare a questo punto il tutto per tutto piuttosto che di affrontare un futuro di servitù dichiarata. Il dualismo di queste affermazioni è evidente… da un lato la miopia e la tracotanza tipica degli americani che le sparano grosse come il loro debito… dall’altra la volontà di spingere la Russia all’escalation anche nucleare… 500 milioni di potenziali consumatori da rifornire dopo un bel olacausto atomico è un boccone troppo ghiotto per questi divoratori compulsivi di denaro… Nuovi mercati,la ricostruzione, altri debiti da buttare in capo agli stati e loro intonsi e lindi senza aver subito nemmeno un colpo pronti ad approfittarne… Satana vive veramente in america….

    • Francesco Febo
      Inserito alle 11:11h, 27 Aprile Rispondi

      Concordo pienamente Zeroalx

  • giovanni
    Inserito alle 12:16h, 27 Aprile Rispondi

    Aveva ragione qualche ayatollah a definirla il grande satana. E’ proprio li’ che e’ ben acquartierato. Coloro che ne seguono le feroci e inumane politiche, ovunque nel globo, sono i suoi servi.

  • Fra
    Inserito alle 14:23h, 27 Aprile Rispondi

    Qualcuno mi dice quale nazione, a partire dall’anno ZZZZZero ad oggi, si è arreso senza usare tutte le armi di cui disponeva? Idioti ameri Cani!

    • natalino
      Inserito alle 01:29h, 28 Aprile Rispondi

      Tiro ad indovinare: Per caso é l’Italia?

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 20:32h, 27 Aprile Rispondi

    Idioti, criminali, psicopatici e chi più ne ha più ne metta. La feccia sinistroida mondialista criticava e attaccava Trump. Oggi Bidet ci sta portando all’inferno e questi sono pure contenti. Che vadano loro a fare la guerra. Che la Russia attacchi gli USA e la GB e tutti coloro che sono a favore dell’escalation. Questi sono malati mentali

  • Giorgio
    Inserito alle 17:56h, 28 Aprile Rispondi

    Pienamente d’accordo con tutti i precedenti commenti …..
    Satana è in usa – gb – stato sionista ….
    anzi questi “stati” sono satana stesso …. come diceva Khomeini ….
    che veniva additato dai “progrediti” occidentali come bieco retrogrado ….
    ma satana-anglo sionisti sarà inevitabilmente sconfitto ….

Inserisci un Commento