Gli Stati Uniti potrebbero affondare la nave comando iraniana IRIS Behshad nel Golfo di Aden

Una delle opzioni per rispondere a un attacco a una base militare statunitense in Giordania potrebbe essere la distruzione della nave comando IRIS Behshad della Marina iraniana e delle navi di supporto che attualmente operano nel Golfo di Aden e forniscono informazioni di intelligence agli Houthi.

Lo riporta Politico. La pubblicazione rileva che nei prossimi due giorni potrebbe essere lanciata un’importante operazione militare americana in Medio Oriente.
È probabile che la risposta degli Stati Uniti venga lanciata entro due giorni dalla data in cui Biden darà il via libera. Questa risposta sarà molto probabilmente a ondate, dirette contro una serie di obiettivi.
Afferma Politico.

L’attuale presidente americano è ora nel ruolo dello stesso “eroe” dell’epopea russa, alle prese con una scelta difficile. Lasciare senza risposta un attacco di droni contro una base americana in Siria (ai confini con la Giordania) significa dimostrare al mondo la propria debolezza e indecisione. E questo può portare sia della perdita dell’elettorato all’interno del paese sia delle conclusioni che potrebbero trarre gli alleati e i satelliti degli americani, scrive Politico.

Tuttavia, l’avvio di una grande operazione militare in Medio Oriente potrebbe trascinare Washington in un grave conflitto dalle conseguenze difficilmente prevedibili. È ovvio che l’Iran non perdonerà gli Stati Uniti per aver attaccato la sua nave. E in questo caso, la già difficile situazione nella regione potrebbe avvicinarsi al punto di non ritorno. E Biden dovrà rispondere anche di questo.

I media americani ritengono che il capo della Casa Bianca possa limitarsi a una risposta simbolica. In particolare, il canale Sky News sostiene che anche questa opzione è attualmente allo studio. Ma questo difficilmente sarà un segnale sufficiente per quelle forze che agiscono contro gli americani in Medio Oriente.

Missili iraniani

Nel frattempo, il numero delle vittime a seguito dell’arrivo di un drone kamikaze nella base militare americana Tower-22 in Giordania è salito a 40 persone.

Nota: Come al loro solito, gli americani sottovalutano le capacità di risposta dell’Iran che potrebbe per rappresaglia colpire le basi USA in Medio Oriente e colpire Israele con cui ha un conto aperto per le uccisioni dei suoi ufficiali della IRGC. La capacità militare e missilistica dell’Iran non consente a Washington di prendere alla leggera le conseguenze di un attacco all’Iran ma il trio di comando alla Casa Bianca (Biden,Blinken, Sullivan) agisce molto più per impulso che per painificazione.

Fonte: Politico

Traduzione e nota: Luciano Lago

12 commenti su “Gli Stati Uniti potrebbero affondare la nave comando iraniana IRIS Behshad nel Golfo di Aden

  1. il governo USA sara’ cosi’ pazzo da attaccare l’ iran ? credo di no, l’ iran con i suoi missili e’ troppo forte

  2. Ma indubbiamente le navi da guerra Iraniane sono attrezzatissime e armate (come i “pescherecci” Russi, navi da spionaggio). Mi pare che l’Iran ne abbia DUE grandi navi di nuova concezione:
    sono scafi da 100.000 tonnellate (ex navi mercantili trasformate in un nuovo tipo di nave da guerra………. un misto di portaerei portaelicotteri e porta DRONI e missili).
    Gli americani giocano col fuoco ……………………..

  3. l’ Iran, suo malgrado, si sta infilando in un vespaio. Mi auguro che disponga di bombe nucleari per assicurare agli attaccanti la reciproca distruzione poichè sono sicuro che gli ebrei – israeliani non esiteranno ad usarle contro di loro.

    1. A ficcarsi in un vespaio se vogliono fare guerra al” Iran saranno solo gli USA i paesi NATO ed israele !
      Non sta scritto da nessuna parte che l” Iran deve accettare di venir bombardato e subire attentati Terroristici dai paesi USA & NATO ed ISRAELE senza REAGIRE !
      Se gli USA e i paesi NATO tra cui Israele non avessero attaccato l” Iran svariate volte con atti militari e terroristici non ci sarebbe stato nessun bombardamento di rappresaglia Iraniano !
      Gli USA e i paesi NATO attaccano le navi Iraniane ?
      L” Iran potrebbere chiudere lo stretto navale al passaggio delle navi militari e civili dei paesi Occidentali e potrebbbe affondarle !
      Inoltre gli USA e tutti i paesi NATO non hanno prove dimostrabili che ci sia stata la mano Iraniana dietro al” attacco alla Base militare USA perciò scatenare una nuova guerra di invasione USA & NATO contro l” Iran con la infantile scusa di aver subito un attacco militare iraniano sarebbe MOLTO controproducente !
      Le flotte navali militari e civili Occidentali che stanno facendo guerra allo Yemen dovrebbero pure stare attente a non finire nelle grinfie di attacchi Navali IRANIANI !

  4. La bestia ferita, e cioè gli USA ridimensionati dai BRICS sempre più numerosi, è capace di tutto : non riescono ad accettare un mondo multipolare e sono disperati gli americani ,i loro complici come Mario Draghi e i loro killers.

  5. Ci sono informazioni secondo cui sei aerocisterne di rifornimento KC-135 dell’USAF hanno iniziato ad arrivare in Medio Oriente, mentre caccia USA sono stati avvistati nei cieli al confine tra Siria ed Irak, mentre anche i caccia britannici si sarebbero alzati in volo dalle basi di Cipro.
    L’attacco aereo all’Iran potrebbe essere imminente, congiunto con l’invasione sionista del Libano, la cui punta di lancia dovrebbe essere la brigata Golani, nonostante sia stata decimata a Gaza.
    Il destino dell’entità sionista potrebbe essere deciso nelle prossime ore.

  6. Non credo che la risposta sarà l’attacco diretto all’Iran ma, una serie di attacchi in Siria e Iraq.Anche se ufficialmente non lo riportano ,io credo, c’è un tacito accordo Usa -Russia, di mutuo intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM