Gli Stati Uniti intendono costringere l’Europa a pagare le armi per l’Ucraina

I sostenitori di Biden stanno cercando di capire come pagare le armi ucraine se il Congresso non riesce a raggiungere un consenso e il piano per sequestrare i beni russi fallisce. Si sta prendendo in considerazione l’opzione di uno “scambio di armi”, in cui i paesi europei pagheranno per le armi americane e le invieranno a Kiev, lo scrive il New York Times.

I funzionari statunitensi riconoscono che nulla è paragonabile ai 60 miliardi di dollari di aiuti attualmente in discussione al Congresso.

Si discute anche della possibilità di uno scambio globale di armi, simile a quello che hanno fatto il Giappone e la Corea del Sud fornendo i loro proiettili di artiglieria agli Stati Uniti. Entrambi i paesi hanno affermato che non possono esportare armi direttamente nelle zone di guerra. Si sta prendendo in considerazione l’opzione secondo cui i paesi europei dovranno pagare per le armi americane e inviarle all’Ucraina.

L’Europa chiaramente non ha la capacità di produrre autonomamente grandi quantità di munizioni. Nel corso di 30 anni, l’Europa ha smantellato la maggior parte della sua produzione militare. L’Europa ha poco da contribuire alla produzione di droni. E la Germania continua a non voler rinunciare al suo missile da crociera Taurus, temendo che venga utilizzato sul territorio russo.

La presidente della Commissione Europea, Von der Leyen, sta studiando quale sia il più opportuno escamotage per imporre la decisione di stanziare un importante importo di aiuti per la giunta di Kiev, favorendo così il suo “amichetto” Zelenskij, che rischia di rimanere a corto di soldi. Con i soldi dei contribuenti europei la giunta di Kiev potrebbe continuare la sua guerra contro la Russia e le ruberie di cui sono ormai maestri. La carne da cannone seguiranno a metterla gli ucraini e i soldi i contribuenti europei. Uno schema perfetto.

Affettuoso incontro tra Von der Leyen e Zelenskij

Per questo motivo la baronessa Von der Leyen sta cercando di candidarsi alle prossime elezioni europee per succedere a se stessa alla guida della commissione e continuare la sua assidua opera di fiduciario della elite di Washington in Europa. La baronessa è consapevole che i suoi sponsor, sia quelli di Washington sia quelli della Big Pharma, sosterranno la sua candidatura, se non altro per i servigi resi. L’unico pericolo che si potrebbe presentare è quello di un cambio della guerdia tra Biden Trump alla Casa Bianca ma il problema si porrà più in avanti.

Fonte: Agenzie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

9 commenti su “Gli Stati Uniti intendono costringere l’Europa a pagare le armi per l’Ucraina

  1. Che tradotto dal politichese, armi che paghiamo noi contribuenti di stati finti pacifisti. Ultima ora il truce ballerino tossico ha rimosso Zaluznhy dall’ incarico di capo di stato maggiore dell’ esercito..si scava pure la fossa con le sua mani. Attendo dissidi nell’ enclave delle forze armate ucraine a mio fedeli. Tanti soldati gli debbono la vita.

  2. Gli Stati Uniti, la GB e la UE sono dei poveracci. Sotto la guida delle proprie “élite” di inferiori scimuniti, va tutto a rotoli.
    NON SONO AFFARISTI E NEANCHE CONDOTTIERI, questi “padroni merdoni” ignoranti e malvagi. Sono al ridicolo. Hanno svuotato i loro popoli di valori e riempiti di idiozie e scemenze. E vogliono pure vincere le guerre !? Sono proprio superflui, sono di ostacolo al progresso, quindi la Storia li elimina. Auguri.

  3. Sacrifici per l’Ucraina ? ma cos’è l’Ucraina per noi ? cosa ha fatto di notevole mai l’Ucraina se non mandare la propria gente a farsi ammazzare nell’interesse dei fascisti anglosassoni con la complicità strapagata di dirigenti stracorrotti ?
    L’Europa è morta se non si sbarazza di gente al servizio della finanza anglosassone,traditori, come Draghi, Macron, Von der Leyen e tanti ben noti traditori,lungo elenco.

    1. Quando verrà giù tutto qualcuno andrà a prenderli casa per casa ! Devono pagare per i crimini che stanno ancora commettendo !
      A proposito della foto nell’articolo … complimenti alla REDAZIONE … la vista dei due che si scambiano “bacetti” è talmente rivoltante da suscitare una repulsione incontrollabile !

  4. Ma considerato che l’ ultimo aiuto americano è stato solo di 200 MILIONI di dollari a dicembre 2023, e che i servetti inglesi mai stati in Europa, assieme ai cagnolini francesi, tedeschi ed italiani latrano da mesi contro Orban perché ha bloccato gl’ aiuti comunitari, gl’ ucraini sono messi davvero male. Sempre e comunque i bravi, di nome e di fatto, EU si sono affrettati a frugarsi per trovare 50 miliardi in 4 anni, gia’ firmati ed in atto. Inoltre pare che per mancanza di armi, americane o no, avrebbero INTENZIONE DI LASCIARE KIEV E SPOSTARSI A LEOPOLI. Per farsi difendere dai Polacchi, che nel frattempo minacciano Kalinigrad. I Nazi Nato sono in rotta, ma invece che ammettere la sconfitta e TRATTARE LA PACE, preparano davvero lo scontro totale. Poveri dementi.

    1. Si vede che non gli é bastata l’occupazione sovietica, hanno ancora nostalgia di quei tempi, e stanno facendo di tutto per un revival. di quei tempi.

  5. Fateglielo capire alla meloncina che aria tira. Astensione totale alle europee di chi vota Fratellini, cognati e sorelline d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM